SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Marcheinfesta.it

Un classico della cucina marinara dell’Adriatico: i sardoncini scottadito

Lo chef Giancarlo Filonzi ci insegna come cucinarli al meglio

Sardoncini scottadeto - ricetta di Giancarlo Filonzi

Su Senigallia Notizie prosegue la collaborazione, che sta riscuotendo un grande successo di letture, avviata insieme all’Associazione Cuochi Ancona, che ci concede la pubblicazione delle ricette firmate da un lungo elenco di chef marchigiani, le quali sono già state raccolte nel volume Marche Chef.

Come accade da molti mesi, Senigallia Notizie dedica uno spazio settimanale alle ricette di cucina, con le quali anche voi lettori potete provare a cimentarvi.

La ricetta di questa settimana ci viene proposta dallo chef Giancarlo Filonzi, ed è un vero e proprio classico della cucina di pesce delle nostre zone dell’Adriatico.

Sardoncini scottadito

Giancarlo FilonziIngredienti per 10 persone
100 sardoncini di piccola pezzatura
4 spicchi d’aglio
400 grammi di prezzemolo tritato
500 ml di olio extra vergine
600 grammi di pan grattato (meglio ai cereali)
2 limoni (solo la pelle per la julienne)
50 calamaretti di piccola pezzatura

Il volume Marche ChefProcedimento

Puliamo accuratamente i sardoncini freschissimi (fondamentale questo fattore) e li priviamo della testa e delle interiora.

Poi li condiamo prima con del prezzemolo aglio e olio, poi li passeremo in una copertura fatta di molliche, che possono essere le tradizionali di pane bianco, o meglio con quelle di pane ai cereali, condite anch’esse con aglio prezzemolo olio e una finissima julienne di buccia di limone, avendo cura naturalmente di usare solo la parte esterna, quella gialla, e non la bianca che risulterà amara. 

A questo punto li possiamo passare a cucinare (volendo con l’aiuto di una graticola apposita) alla brace, se possibile con legna di quercia.

La cottura sarà molto veloce, in special modo se la pezzatura dei sardoncini è piccola: allo stesso modo possiamo abbinarli a dei calamaretti, anch’essi di piccola dimensione. 

Una volta cotti li serviremo su un letto di misticanza con un bel filo di olio di nostra produzione.

Ricetta dello chef Giancarlo Filonzi, tratta dal volume Marche Chef

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!