SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Tappeti nelle nostre case, unici e insostituibili: un’evoluzione lunga secoli

Da pregiati manufatti rinvenuti a centinaia di secoli di distanza, a comuni complementi di arredo da scegliere e acquistare on-line

Un tappeto in casa

Scavi archeologici del 1949 hanno portato alla luce un antichissimo tappeto ritrovato in una tomba in Siberia. Questo manufatto sembra risalire al V o IV secolo a.C., Il pregiato reperto misura cm 200 x 182, è composto da 360.000 nodi di tipo turkibaft per metro quadrato ed è arricchito da figure di cavalieri e di alci rossi.

Si ipotizza che sia di origine persiana: anche se sottolineano la distanza fra la Persia e la Siberia,  gli archeologi pensano che possa essere stato intrecciato durante la dinastia Achemenide; i persiani infatti sono forse i più conosciuti produttori di tappeti a nodo al mondo.

La storia del tappeto è ricchissima di particolari e innovazioni, vi sono addirittura persone, chiamate Tappetologi, che studiano nella storia questo oggetto decorativo, con tempo divenuto di arredamento.

Oggi i tappeti si sono trasformati abbondantemente, abbiamo assistito a un graduale cambiamento negli anni dell’oggetto in questione: da particolare ed unico a semplicistico e industriale, dai colori naturali a quelli sintetici. Le esigenze sono cambiate nel corso del tempo, ma resta larghissima la fetta di popolazione che ama arricchire la propria casa di tappeti pregiati, che non per forza devono essere costosissimi ma che possano dare un tocco di eleganza all’ambiente: ne è riprova la vastissima gamma che possiamo trovare su siti come Love The Sign, dove possiamo sceglierli e acquistarli.

I tappeti possono arredare tutta la casa, sono leciti in tutte le stanze, dalla cucina al bagno, dal soggiorno alla stanza da letto, per fino davanti alla porta d’ingresso si può trovare un tappeto. E’ proprio per la sua versatilità che lo si può vedere in quasi tutte le abitazioni: è un oggetto di arredamento per molti insostituibile ed amatissimo.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!