SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Netservice - Editoria on-line

Senigallia Calcio, un fine settimana da… rigore

Il tiro dagli 11 metri è stato decisivo per molti incontri, ma il turno, in generale, poteva sorridere di più ai senigalliesi

1.654 Letture
commenti
Marco Piccini, allenatore dei giovanissimi 2015/16 del Senigallia Calcio

La massima punizione è stato il minimo comune denominatore delle partite del Senigallia Calcio. Pareggia la prima squadra, sbagliando il rigore della possibile vittoria; pareggia il Barbara, nonostante due rigori a favore entrambi realizzati; perde malamente la juniores con due rigori contro andati a segno; rigore contro i giovanissimi (realizzato) ma che non impedisce loro di portare a casa il risultato pieno. E gli allievi strapazzano l’Ostra Vetere, mentre i cadetti cedono alla Jesina il confronto in quel di Staffolo. Finalmente notizie scoppiettanti e che non annoiano gli aficionados dell’Aesse.

La prima squadra partorisce finalmente una prestazione convincente nonostante non riesca a portare a casa i tre punti per una serie di episodi a sfavore. Senza otto giocatori tra squalificati, infortunati, assenti giustificati (auguri alle famiglie dei giocatori Catalani e Giorgi), la formazione con Carlo Diambra in panchina al posto di Mr. Carotti squalificato, inizia bene l’incontro e si porta in vantaggio con Jacopo Viali che su corner, di tacco, fa secco il portiere ospite. La squadra abbassa il baricentro e il Montenovo prende coraggio e nel primo tempo, causa le solite amnesie difensive senigalliesi, si ritrova in vantaggio per 2 a 1. Tutto da rifare!
Nella ripresa, Albenzio rimette le cose a posto siglando il 2 a 2 ma poi sbaglia il calcio di rigore che poteva significare la vittoria. L’Aesse ci crede ancora: Viali prova a fare doppietta, ma il suo tiro finisce sul palo: il match, invece, sul 2 a 2.
Il girone è guidato dal Serra Sant’Abbondio, ma l’Avis Pergola segue ad appena 3 lunghezze di distanza. Il Senigallia Calcio rimane nei bassifondi del Girone C pesarese di terza categoria.

La formazione del Barbara, impegnata in casa contro il Conero Dribbling, vede i nostri ragazzi (Angeletti, Maggio e Rossi) inizialmente in panchina. Assenti Fiori e Carboni, mister Ciattaglia schiera un 4-3-3 con Toderi sulla sinistra a cercare di far male insieme ai bomber Costieri e Renani. Subito Costieri scalda i guanti a Carbonari, poi è la volta di Rinaldi che mette seriamente alla prova i riflessi di Campana. Intorno alla mezz’ora, Renani viene steso dentro l’area: rigore, cartellino giallo per il difensore ospite e vantaggio per il Barbara. Quasi al termine della prima frazione Renani ruba il pallone al portiere osimano che lo stende in area: nuovo rigore e ancora cartellino giallo. Il tiro di Juri Costieri spiazza il portiere e porta il Barbara sul 2 a 0.
Nella ripresa, il Conero Dribbling ci crede e guadagna campo. Con una bella combinazione Amor-Santoni, quest’ultimo mette imparabilmente in rete il pallone dell’1 a 2. Al 70° il Conero Dribbling, con un tiro cross di Santoni, pareggia il conto. Mister Ciattaglia prova a inserire Pasqualini, Maggio e Rossi, ma la partita non offre più spunti di interesse fino al termine.
Un’occasione persa per il Barbara per avvicinarsi alla zona calda dei play off.

La juniores va in trasferta a San Lorenzo in Campo ed incontra una formazione che viene da sei vittorie consecutive. Per non rovinare il loro record, la squadra di mr. Antonio Rota nel giro di 10 minuti è stata capace di regalare agli avversari un goal e due autogoal. Poi c’è stato qualche tentativo di rimettere la partita nei binari prima con Maggio poi con Rossi, che infila il portiere avversario. Ma la giornata è di quelle no e vengono commessi due falli da rigore, realizzati che portano la juniores sotto per 5 reti a 1. Rossi, complice una deviazione, riduce ancora le distanze: segna il suo 20° gol stagionale ed ha anche altre 2 occasioni (entrambe fallite di poco) per mettere un po’ di paura alla Laurentina. Ma il risultato di 5 a 2 parla chiaro: i ragazzi non hanno azzeccato la partita.

Gli allievi cadetti perdono 2 a 0 contro la Jesina, ma non deludono anzi: per un tempo hanno anche condotto la partita ma la traversa ha infranto i loro sogni di giornata.

Gli allievi, che incontravano l’Ostra Vetere, hanno sfoderato una buona prestazione che ha portato anche a numerose reti, grazie comunque anche alla squadra avversaria che gioca e lascia giocare. Complimenti a Lorenzo Piccinini che sta cercando di tirare fuori il meglio dai propri ragazzi e che può andare fiero di questo 6-2 finale.

I giovanissimi di mr. Marco Piccini (FOTO), infine, hanno portato nella loro classifica 6 punti preziosissimi negli ultimi due incontri. Con la Folgore i ragazzi hanno fatto valere il loro maggior tasso tecnico, disputando un primo tempo veramente piacevole. In questo turno infrasettimanale, Rigamonti e Frulla hanno timbrato il cartellino dei goal.
La partita che domenica i ragazzi hanno disputato ad Ostra Vetere, peraltro con tre defezioni non da poco (Impiglia, Baldi e Giovannini), è stato spettacolo puro! Per l’Aesse grande prova collettiva in tutti i reparti, ma con una difesa attenta ed un centrocampo dominato da Gianmarco Sebastianelli, l’attacco deve solo affinare un po’ la mira. Rocco Frulla segna il goal del pareggio dopo il vantaggio dei locali su rigore e Serrami segna il goal che fa felice i tanti tifosi accorsi da Senigallia per il derbissimo contro la capolista. La formazione del Senigallia Calcio, mette un po’ di fieno in cascina, mentre la sconfitta rimediata non complica troppo i piani della squadra di Ostra Vetere, che comanda ancora il girone con 19 punti.
Domenica prossima, l’Asse farà visita al Marina monte che la precede di sole tre lunghezze.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura