SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Open day al Panzini – “Cyberbullismo e uso consapevole delle nuove tecnologie”

"Un progetto che ha voluto trasmettere l’importanza di una fruizione responsabile delle nuove tecnologie"

Cyberbullismo

Tutti gli alunni delle classi prime dell’istituto Panzini sono stati coinvolti nel progetto “#OFF4aDAY — Cyberbullismo e uso consapevole delle nuove tecnologie” promosso da MOIGE – Movimento Italiano Genitori ONLUS e Samsung, con il patrocinio della Polizia di Stato.

Il progetto, rivolto a minori, genitori e docenti, ha voluto fornire un supporto concreto sul tema del cyberbullismo coinvolgendo 2.000 Scuole Secondarie di I e II grado in tutta Italia, con l’obiettivo di informare e sensibilizzare sulla prevenzione del cyberbullismo e sulla fruizione responsabile delle nuove tecnologie.

Venerdì 22 gennaio scorso all’istituto Panzini di Senigallia, è stato realizzato un open day caratterizzato da incontri di formazione per i ragazzi e i docenti la mattina, per i genitori il pomeriggio.

Un progetto sicuramente importante, stigmatizzato anche dalla Dirigente Scolastica Firmina Bacchiocchi, che ha voluto sensibilizzare tutti sulla prevenzione al fenomeno del cyberbullismo, sull’educazione e il rispetto del prossimo.

Un progetto che ha voluto trasmettere alle famiglie e ai minori l’importanza di una fruizione responsabile delle nuove tecnologie, per diventare “navigatori” sicuri e utilizzatori creativi e consapevoli di Internet; fondamentale che anche gli adulti conoscano e siano consapevoli dei rischi e delle insidie di Internet per eliminarle o ridurre il loro impatto negativo.

Nell’arco di tutta la giornata alunni, docenti e genitori sono stati coinvolti grazie al coordinamento del vicario prof. Goffredo Giovanelli e della professoressa Simonetta Sagrati.

Lodevole l’iniziativa di Samsung e MOIGE con supporto gestito da un team di psicologi e bravo il Panzini che, come una grande famiglia, ha a cuore i suoi componenti, soprattutto i propri alunni, perché nell’era digitale il rischio per i più giovani è quello di essere vittime di un fenomeno che , oggi, in Italia colpisce un ragazzo su tre: il cyberbullismo.
“”#OFF4aDAY” non è, quindi, solo un hashtag come tanti altri presenti sul Web, ma un articolato progetto per combattere la piaga del cyberbullismo.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura