Logo farmacieFarmacie di turno


Paolucci Dott.ssa Francesca
SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Anche a Senigallia la festa dei popoli

Giornata speciale quella di domenica 4 ottobre: festa in piazza del Duca per l'incontro con le comunità straniere

SenigalliaNotizie.it - Metti il tuo banner
I luoghi del Caterraduno 2012 - Piazza del Duca

Sarà piazza del Duca, a Senigallia, a ospitare la “Festa dei Popoli”, l’occasione di incontro, condivisione e approfondimento tra cittadini italiani e stranieri. Dopo le positive esperienze nelle principali città marchigiane come Pesaro, Ancona e Macerata, la Festa dei Popoli arriva per la prima volta anche a Senigallia.

Per tutto il pomeriggio di domenica 4 ottobre ci saranno esibizioni, racconti, balli e canzoni dei rappresentanti stranieri delle varie comunità presenti in città che intratterranno il pubblico: hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa le comunità straniere di Cina, Russia, Marocco, Nigeria, Perù, Albania, Senegal, Cuba, Ucraina e Brasile.

Più di 100 persone parteciperanno a questa manifestazione – dice Mario Vichi, presidente di Migrantes – Abbiamo stilato un programma fittissimo per dare visibilità a tutte le comunità che hanno deciso di partecipare alla festa. Inutile nascondere che i partecipanti stranieri auspicano di incontrare tanti senigalliesi nel corso della giornata del 4 ottobre per condividere questa giornata di pace e di condivisione. Sono state abbattute tutte le barriere, basti pensare alla convivenza all’interno della manifestazione tra ucraini e russi“.

La presenza degli stranieri nel nostro paese, così come nella nostra comunità, non può essere ignorata – afferma il vescovo Giuseppe Orlandoni –. Il problema della diffidenza verso lo straniero è reale, perciò bisogna offrire occasioni di incontro per instaurare rapporti di duratura e pacifica convivenza e perché no anche di amicizia“.
Giuseppe OrlandoniCon queste parole Orlandoni ‘promuove’ anche il duro lavoro delle commissioni Migrantes e Caritas nell’organizzazione della Festa dei Popoli per creare un clima propositivo incentrato sulla fiducia e sul dialogo. “Un’importante occasione per conoscerci meglio – ribadisce il monsignore –: la mancanza di iniziative di questo tipo non fanno altro che alimentare una spirale di odio e diffidenza. Posso testimoniare in prima persona che confrontarsi con le popolazioni di immigrati è un’esperienza davvero unica, ascoltare le storie di ognuno di loro ci può davvero arricchire e ci permette di analizzare tematiche di estrema attualità con maggiore consapevolezza“.

La Festa dei Popoli si svolgerà domenica 4 ottobre, dalle ore 15 quando percussionisti italiani e nigeriani apriranno la kermesse con le note della loro musica da piazza Saffi sino a piazza del Duca; seguiranno il benvenuto di Gent’d’Snigaja attraverso una lettura di una poesia come simbolo di accoglienza della comunità senigalliese ed il saluto dei ragazzi dell’istituto alberghiero Panzini. Terminerà alle ore 19.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura