SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Autonoleggio Mariotti Senigallia

Fondazione Città di Senigallia: “Diffamanti le parole di Canestrari”

Nessuna "ritorsione" nei confronti degli anziani ospiti che sono, anzi, più seguiti che altrove

La casa protetta della Fondazione Città di Senigallia

Poco costruttivo l’atteggiamento del consigliere Canestrari che, lo vogliamo ricordare, è parte della più alta istituzione cittadina. Il Consiglio di Amministrazione di Fondazione Città di Senigallia ha sempre avuto il massimo rispetto per le Istituzioni e dei suoi rappresentanti ma non può accettare in nessun modo che si punti il dito, addirittura in maniera scomposta, nei confronti di un Ente che ha al centro della attività il benessere degli ospiti della casa protetta.

La Fondazione torna a ribadire che gli uffici sono sempre aperti ai senigalliesi. Il Cda ha indicato espressamente i consiglieri delegati che regolarmente si recano nella struttura di via Cellini senza mai negare il cordiale confronto con i familiari.

Fondazione Città di Senigallia non ha mai fatto nessuna risposta denigratoria, semmai è il Consigliere comunale Alan Canestrari che non rispetta l’onorabilità dell’Ente.

In aggiunta a ciò è oggettivamente errato non considerare il minutaggio assistenziale offerto per ciò che è realmente: un surplus rispetto a strutture identiche. Con le sue esternazioni il consigliere comunale lede la professionalità del Personale dipendente (infermieristico professionale) che non è stato assolutamente assunto per clientelismo ma per professionalità e esperienza con parametri di selezione molto rigidi così come le progressioni hanno quale elemento portante la meritocrazia.

Curioso è altresì l’appunto che viene sollevato in materia della retta: non solo risulta essere la più bassa della Regione Marche ma addirittura è stata abbassata per due anni consecutivi ed attualmente è adeguata al 2010.

Infine è ai limiti della diffamazione asserire che il Consiglio di Amministrazione possa dare indicazione ai propri dipendenti di rivalersi sugli anziani, con ritorsioni, qualora i familiari dovessero presentare lamentele.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura