SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Incendio alla Marchetti, la preside Baione risponde al Comitato Genitori

"Accuse calunniose: vengono trattati i problemi dell’Istituto in maniera volutamente distorta"

6.006 Letture
commenti
Incendio alla scuola Marchetti di Senigallia: i danni

La Sottoscritta Baione Prof.ssa Angelica, preso atto della lettera, di provenienza del sedicente “Comitato Genitori dell’Istituto Marchetti”, indirizzata al Sindaco di Senigallia, del 29 giugno 2015, pubblicata, in pari data, su “Senigallia Notizie.it”, atteso il relativo contenuto gravemente diffamatorio, in quanto contenente valutazioni, ingiustificatamente, lesive dell’onore e del decoro professionale della Mia persona fa, espressa, riserva di tutelare, presso le competenti sedi, il proprio buon diritto.

Con lo scritto in parola, invero, vengono trattati i problemi dell’Istituto in maniera, volutamente, distorta e volta a formulare accuse calunniose (“l’Istituto guidato in maniera vessatoria, autoritaria, e minacciosa nei confronti di genitori e docenti”), in quanto, totalmente, infondate, ed indimostrate, con la consapevolezza della loro, reale, natura menzognera.

Pertanto, nell’immediatezza, ho già dato mandato, al Mio Legale, di attivarsi presso le Autorità per l’individuazione dei responsabili del, detto, grave fatto di diffusione, a mezzo stampa, di dichiarazioni, si ripete, riguardanti la Mia persona, pesantemente offensive, e diffamatorie, ed attinenti, peraltro, a fatti non veridici.

da Il Dirigente dello I.C. Marchetti di Senigallia

Prof.ssa Angelica Baione

Commenti
Ci sono 9 commenti
melgaco 2015-07-01 14:14:37
Mi mancheranno mille dati, ma istintivamente tifo per la preside (o dirigente come si chiama ora). Conosco un po' questa città e so che è un po' lobbistica e mafiosetta. Se uno non fa parte di certi giri viene preso di mira. Se poi è vera la storia del 10+ regalato (e sarebbe bello sapere da chi a chi) non vedo di cosa stiamo parlando. C'è una persona con compiti dirigenziali che ha fatto il proprio dovere. Fossero tutti come lei...ah...tra parentesi...hanno incendiato l'ufficio della preside eh...non è che hanno incendiato la macchina di un genitore...qualcosa vorrà pur dire su chi è la vittima in questa storia.
mtb
mtb 2015-07-01 18:31:42
.... può anche capitare che un gran numero di persone si unisce in "associazione a delinquere" pure incendiaria, per diffamare una sola persona ?!
Zanarkand 2015-07-01 20:13:29
Credo che se la polemica è nata dopo anni e anni di assoluti complimenti alla Scuola, ai Presidi precedenti, e al corpo docente intero, qualcosa che ADESSO non va, C’è!!!
Basta la Logica per comprenderlo.
Quando si creano queste polemiche, tanto grandi e profonde da arrivare ai giornali, il normale clima scolastico risulta già ampiamente compromesso. Ciò che conta, è ristabilire un clima sereno tra gli alunni che sono i veri protagonisti danneggiati da questa vicenda.
I torti o le ragioni del Dirigente a me sembrano irrilevanti.
In una Scuola ci si dovrebbe occupare nel modo migliore possibile degli alunni, senza perdere troppo tempo in ridicole polemiche e controversie tra parti che dovrebbero collaborare, soprattutto considerati i fatti gravissimi e senza precedenti ultimamente avvenuti.
Spero che il Sindaco prenda rapidamente provvedimenti per ristabilire la serenità nell’Istituto e far tornare la Marchetti al suo rinomato livello di prestigio.
aloap1960 2015-07-01 21:28:20
Per quanto riguarda Melgaco vorrei ricordare che qui di vagamente mafioso c'è "solo" l'atto incendiario!! Il giudizio che riservi alla nostra cittá è pari alla profondità di cui sono pervasi i tuoi commenti sulle vicende della Scuola Marchetti!! Chi non sa bene i fatti, si astenga dai giudizi poichè posso assicurare che non si può in modo qualunquista e disinformato riuscire ad esprimere un parere su una questione così delicata che perdura da tempo e che è stata sempre taciuta da chi ha subito gravi vessazioni per ragioni di decoro verso l'istituzione scolastica in senso lato.
engie 2015-07-01 21:48:10
melgado, "istintivamente" penso che la tua difesa d'ufficio della preside (...omissis...) così come le tue argomentazioni ripetitive e puerili
melgaco 2015-07-01 23:01:33
Di questa storia in effetti so poco e ho premesso che vado a intuito. Poi magari chi sa potrebbe anche spiegare di più e meglio così ci facciamo un'idea più completa. Ma che Senigallia sia una città mafiosa lo dico, lo ripeto e me ne assumo la responsabilità.
pincopallino 2015-07-02 09:40:43
Capisco che la Dirigente non possa essere contenta della lettera dei genitori, ma la risposta in "legalese" e il riferimento ad avvocati e tribunali mi sembra un atteggiamento minaccioso. Forse questo è il motivo per cui i genitori sono costretti a scrivere, perché con lei non si riesce a parlare.
Verdicchio 2015-07-02 14:52:54
Ricostruendo......la preside si trova l'ufficio devastato. Successivamente i genitori scrivono al sindaco per avere tutele. Ora io mi aspetterei solidarieta' alla preside. Invece vi e' un attacco da parte di un comitato di genitori alla stessa preside " come se non ne avesse avute abbastanza" sinceramente non capisco.
Personalmente ho avuto problemi sufficientemente seri nella scuola che mio figlio frequenta fuori senigallia e la soluzione e' stata abbastanza semplice.....ho cambiato scuola. Poi ognuno prende le responsabilita delle proprie scelte.
engie 2015-07-02 20:37:05
Sono altri che ne hanno avuto abbastanza e sono tanti
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!