SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Perini sulle elezioni di Senigallia: “sconfitta personale cocente”

"Gruppo meritava di meglio, ora mi dedicherò alla realizzazione di quelle idee da non disperdere"

1.815 Letture
commenti
Comì di Cucina
Elezioni 2015: Maurizio Perini alle urne

Ho atteso qualche settimana per uscire pubblicamente sull’esito delle elezioni di maggio e dopo aver riordinato le idee e superato almeno in parte la delusione voglio dire che quella del 31 è stata principalmente una mia sconfitta personale.

La bontà del gruppo e, singolarmente, delle persone scelte erano tali da meritare un risultato obiettivamente più ampio, ma dal confronto con il sindaco Mangialardi è emersa una sua netta superiorità nei miei confronti e dunque le tante persone che avevano comunque espresso apprezzamento per i contenuti e i toni della nostra campagna non hanno avuto quell’input fondamentale di fiducia che avrebbe reso il risultato di Progetto In Comune adeguato e consentito ad altri di essere con me in Consiglio.

Quindi se per me è una sconfitta personale cocente, ritengo senza ombra di dubbio che per il gruppo vi sia stato un risultato estremamente positivo; persone che fino a pochi mesi fa si erano tenute lontane dalla politica ora sono conosciute anche in questo ambito e apprezzate per quello che fanno nel loro lavoro e nelle loro associazioni.

Ora il compito che deriva per me dalla sconfitta è quello di fare in modo che questo “patrimonio umano” non venga disperso e con esso le tante idee e progetti nate da quei mesi di condivisione.
Saranno mesi di lavoro intenso e scelte importanti per trovare un percorso che porti alla realizzazione di quel programma i cui focus erano “cultura e turismo” come unico sinergico strumento di sviluppo, politiche preventive in tema di salute, capillarità nella informazione e formazione dei cittadini in materia di Protezione Civile.

Commenti
Ci sono 4 commenti
bonzino 2015-06-30 08:15:30
La sua sconfitta non è personale ma insita nella scelta di voler sfondare con una lista civica. A Senigallia, nell’ultima tornata ma anche in altre elezioni, si è visto che le iniziative, pur lodevoli, di candidati apartitici, che poi non lo sono perché espressione di matrice di cdx o csx e la sua troppo schiacciata verso Mangialardi, si son rivelate perdenti. Ora non le rimane che fare opposizione costruttiva unitamente agli altri consiglieri di minoranza.
maria garbini 2015-06-30 10:28:31
Perini, avete perso, ma non in maniera clamorosa come altri, vi hanno "tradito" gli interessi della curia per gli orti del vescovo tutelati-garanti dal PD locale!
Mi-vi auguro che dopo qualche mese d'apprendistato in consiglio, lasci (per farsi le ossa) il seggio comunale a un volto nuovo della vs. lista che s'impegni e studi da futuro sindaco; Perini faccia, quindi il giovane padre-nobile! Il peggio del peggio sarebbe fare come ha fatto il libraio-assenteista Marcantoni, ex-candido sindaco del 2010. s610.
Franco Giannini
Franco Giannini 2015-06-30 11:04:42
Come ho avuto occasione di dirtelo anche personalmente e che ripeto qui pubblicamente, questa tua ammissione (cosa sconosciuta ai nostri politicanti) ti può solo far onore. Sei l'unico (oltre a Liverani!) che perdendo, lo ammette e se ne assume le colpe, come dovrebbero fare sempre tutti i "Generali". Sincero dunque ed ancor più leale. Tutti gli altri colleghi aspiranti non possono farlo, perchè -si dichiarano, loro !!- chi più e chi meno vincitori. Quando invece numericamente a vincere è stato ancora una volta l'astensionismo e moralmente il M5S che per la prima volta si è affacciato alla ribalta politica comunale.
Franco Giannini
Franco Giannini 2015-07-01 11:39:05
Quando si commette pubblicamente una corbelleria, bisogna, sempre pubblicamente ammetterla. Io l'ho fatta, asserrendo che solo tu e Liverani avete ammesso di aver perso. Ma così non è, perchè andandomi a leggere le varie esaminande dei giorni dopo, ho potuto notare, cosa che mi era sfuggito in una prima lettura, come anche Roberto Paradisi in una sua pubblica riflessione avesse detto che ci hanno provato ed hanno perso. Ed allora, vero è, che la sconfitta l'hanno ammessa "quasi" tutti.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!