SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Cosa sono le bolle speculative?

Viaggio storico alla scoperta del “lato oscuro” della finanza

1.724 Letture
commenti
bolla speculativa

Le bolle speculative. Un tema importante per questa settimana. Con il termine si evidenzia una variazione, o meglio deviazione, di un prezzo di mercato in rapporto con il suo valore reale in un mercato efficiente.

In poche parole, abbiamo una bolla speculativa quando il prezzo di mercato di una merce non corrisponde al suo valore teorico-reale ed è perciò “gonfiato”. Per comprendere bene il concetto di bolla speculativa possiamo esaminare uno degli esempi più “vecchi” (la bolle speculative sono infatti esistite in ogni tipo di mercato).

Siamo nel 1593 e in Olanda vengono importati i tulipani. Gli olandesi si innamorano subito dei colori di questi fiori stupendi e iniziano a comprarli facendo crescere la domanda in maniera esponenziale. L’offerta del prodotto rimane però bassa (era un prodotto di esportazione) così il prezzo aumenta. In un breve periodo di tempo i tulipani arrivarono a costare sempre di più e diventarono una merce di lusso. Alcuni arrivarono a ipotecare case e pagare somme corrispondenti all’acquisto di 800 maiali pur di avere un bulbo. Quando la bolla esplose nel 1637 ingenti fortune vennero “bruciate”. Questo esempio storico ci fa comprendere davvero molto bene cosa sono le bolle speculative.

Qualcosa di simile accadde anche in Inghilterra nel decennio compreso tra il 1840-1850. In questo caso si vide nella “nuova invenzione” delle linee ferroviarie una fonte di facile guadagno. Il regno unito ordinò la costruzione di più di 9.000 miglia di linee ferroviarie. Ovviamente le ferrovie non portarono grandi guadagni, il tracollo economico fu forte e in molti persero tutti i loro risparmi.

Oggi, nel mondo della finanza il rischio di una bolla è costante e gli intensi movimenti speculativi compiuti da i trader sono tra le principali causa di quest’ultime.

Per far scoppiare una bolla non serve molto, basta un bene, un mercato e una forte domanda del bene che fa gonfiare il valore fino a livelli non sostenibili.

Fu una bolla speculativa a sconvolgere i mercati ad inizio duemila quando le quotazioni borsistiche di compagnie che fornivano servizi di e-commerce salirono vertiginosamente fino a scoppiare.

Le bolle speculative sono senz’altro uno degli aspetti più oscuri della finanza che fa comprendere quanto il rischio sia presente in questa dimensione parallela.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura