SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Dal dire al fare: Senigallia sulla strada della partecipazione

Al via dal 3 giugno tre incontri/laboratorio per un progetto di cambiamento

Comì di Cucina
locandina degli incontri sulla partecipazione: per n laboratorio di cittadinanza attiva

Libertà è partecipazione, sosteneva Gaber. Ma come si fa in pratica a passare dal dire al fare? Spesso i problemi sono chiari a molti, ma in pochi collaborano per trovare una soluzione.
Presso la sala comunale Ex-Ostello a Senigallia, in via Marchetti 73, ogni mercoledì dal 3 al 17 giugno alle 21, l’ Associazione Merope ha organizzato un laboratorio di cittadinanza attiva, tre incontri, rigorosamente ad ingresso libero, per capire come ci si prende la responsabilità di un cambiamento, interpellando chi ha già intrapreso questo percorso e chi ha desiderio di prendersi la responsabilità del territorio in cui vive.

Tre incontri per partecipare, tre incontri per mettersi in gioco e passare all’azione. Non solo conferenze, ma veri e propri laboratori, dove il pubblico intervenuto è chiamato a PARTECIPARE, esponendo idee e sensibilità, confrontandosi con metodi di problem solving, imparando a collaborare e impegnandosi a risolvere in gruppo le criticità.
L’obiettivo è risolvere realmente un problema: una volta che il pubblico partecipante sceglie in quale ambito intervenire, si fa automaticamente carico della responsabilità della soluzione. Lo scopo è valorizzare le risorse e l’importanza della singola persona, incoraggiare la cooperazione e ridurre quel senso di impotenza e di sfiducia che viene dal lamentarsi e delegare alla politica.

Nel primo incontro, mercoledì 3 giugno, si parla di partecipazione in ambito internazionale, attraverso le parole di due esperti. Matthias Canapini, fotografo e reporter di guerra racconta della lotta per la partecipazione in Siria dopo la primavera araba. Marco Dalla Stella ci porta invece in Messico, dove le lotte degli studenti contro i governanti collusi con la malavita della droga ha avuto un costo altissimo di vite.

Il 10 giugno lo sguardo si focalizza sul territorio di Senigallia e vengono esplorate le strade intraprese dalle associazioni più attive. Ospiti d’eccezione, Paolo Simone, rappresentante della Scuola di Pace, punto di riferimento per la promozione e il dibattito sul pacifismo e Alessandro Seta, fondatore del Movimento Territoriale di Cooperazione, rete di associazioni unite per la difesa dell’ambiente, per la riduzione degli sprechi e per un consumo sostenibile ed etico.

Nel terzo e ultimo incontro, il 17 giugno, presenti Francesco Fanesi, rappresentante del movimento Arvultùra, collettivo da sempre coinvolto in iniziative e azioni politiche sul territorio e Marco Scaloni, ideatore di OpenMunicipio, uno strumento indispensabile per la trasparenza e per una corretta informazione dei cittadini.

Come anticipato sopra, ogni incontro è completato dal laboratorio dei cittadini, vero cuore pulsante dell’attività, dove ognuno, mettendo in pratica stimoli ed esempi che gli sono arrivati dai racconti dei relatori, può scegliere di partecipare, aiutare se stesso e la collettività ed essere finalmente protagonista della città in cui vive.

Non sottovalutarti! Portaci la tua idea, sei importante! Per informazioni puoi contattarci al 392 / 8111563 o all’indirizzo associazionemerope@gmail.com
Ti aspettiamo!

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!