SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Maltempo, allarme a Senigallia: esondati fossi, smottamenti, riaperti i ponti

Riunito il COC, vistosi allagamenti e chiusure sulle strade, Misa sotto controllo - La DIRETTA, le FOTO

32.745 Letture
commenti
Il fiume Misa in centro a Senigallia attorno a mezzanotte del 23 maggio 2015

L’allerta meteo che dalla serata del 21 maggio è in vigore sulle Marche, con abbondanti precipitazioni che per ore hanno interessato anche Senigallia e la Valmisa, ha portato, poco prima delle ore 22 del 22 maggio, alla convocazione del COC (Centro Operativo Comunale), che ha attivato la fase di preallerta.

Ore 11.00Sceso sensibilmente il livello del fiume Misa in centro storico (qui le foto).

Dal Comune di Senigallia – 9 squadre di protezione civile impegnate. Insieme agli agenti di polizia municipale attivo personale tecnico del Comune per interventi di ripristino. I cittadini possono segnalare necessità telefonando alla centrale 0716629288 o al centro coordinamento volontari protezione civile al 0717925426.

Ore 4.30Dal Comune di Senigallia– Con il cessare della fase acuta della perturbazione e l’abbassamento dei livelli del fiume e dei corsi d’acqua minori, si rientra nella fase di attenzione nella zona R4. Sono stati riaperti i ponti Garibaldi e 2 Giugno. Nel frattempo continuano gli interventi di ripristino in varie zone del centro e si sta rapidamente tornando alla normalità. Su decisione del sindaco Mangialardi il Centro operativo comunale resta aperto per monitorare costantemente l’evolversi della situazione. Sabato 23 maggio le scuole di ogni ordine e grado saranno regolarmente aperte.

Ore 3.30 – Il livello del fiume Misa continua a rimanere molto alto, con l’acqua che in parte viene respinta dalle basi dei ponti del centro storico. Continua lo stretto monitoraggio da parte del COC e delle forze di polizia
Il fiume Misa alle ore 3 del 23 maggio 2015Il fiume Misa alle ore 3 del 23 maggio 2015Il fiume Misa alle ore 3 del 23 maggio 2015

Ore 2.27 Dal Comune di Senigallia – Si stanno svolgendo diversi interventi di ripristino in varie zone del centro. Permangono criticità in via Baroccio, via Capanna e Borgo Passera. Si registrano smottamenti nella strada provinciale “Corinaldese” e nella strada statale 16 Adriatica sud. Alcuni allagamenti, invece, interessano la strada provinciale “Arceviese”I livelli del Misa rimangono alti ma stazionari. Nessun problema derivante dal fiume nelle zone di Borgo Bicchia, Borgo Molino e Piano Regolatore

Ore 1.54 – La pioggia si è fermata da un po’ e gli annuvolamenti sono meno compatti. La situazione delle strade allagate migliora a vista d’occhio

Allagamenti in via BaroccioOre 1.33Dal Comune di Senigallia – Si segnalano allagamenti in via Baroccio

Ore 1.07Dal Comune di Senigallia – Si invitano a non portare le auto in via Capanna Alta perché potrebbe essere intetessata dalla tracimazione del fosso Sant’Angelo

Ore 1.05 – Foto del livello del fiume Misa in centro storico a Senigallia, all’altezza di ponte Garibaldi

Livello del fiume Misa alle 1 del 23 maggio 2015Livello del fiume Misa alle 1 del 23 maggio 2015Livello del fiume Misa alle 1 del 23 maggio 2015

Ore 0. 32Dal Comune di Senigallia – Aumenta pioggia nell’entroterra. Fossi sotto pressione e crescono livelli fiume nel Centro Storico. Nessun problema a Borgo Bicchia, Borgo Mulino e zona Piano Regolatore

Ore 0. 22Dal Comune di Senigallia – A causa degli allagamenti per il persistere delle piogge disposta la chiusura di via Mercantini, via Anita Garibaldi e via Venezia

Ore 0.13 – Decine di auto in movimento lungo le strade della zona Piano Regolatore: i residenti stanno cercando di metterle al sicuro.

Ore 0.03 Dal Comune di Senigallia – I residenti della zona Porto e Portici Ercolani invitati a scopo precauzionale a spostare le auto parcheggiate

Il fiume Misa in centro a Senigallia attorno a mezzanotte del 23 maggio 2015Il fiume Misa in centro a Senigallia attorno a mezzanotte del 23 maggio 2015

Ore 23.47 – Dal Comune di Senigallia – Continua a piovere nell’entroterra.  Chiusi a scopo precauzionale ponte Garibaldi e Ponte 2 giugno. Richiamate dal COC squadre della Protezione Civile e Società Autostrade con motopompe per ripulire via Di Vittorio, via Genovesi e via Capanna

Ore 23.33 – Dal Comune di Senigallia – Attivata procedura preallarme zona R4 strada della Marazzana e via della Chiusa

Ore 23.22 – Dal Comune di Senigallia – Chiuse strada del Crocifisso e strada della Passera. Alcuni allagamenti in via Arceviese. Fiume sotto controllo, non si registrano problemi a Borgo Bicchia, Borgo Molino e zona Piano Regolatore

Ore 23.18 – Foto che documentano la situazione in via Capanna all’incrocio con strada del Giardino: allagamenti
Allagamenti all'incrocio tra via Capanna e strada del GiardinoAllagamenti all'incrocio tra via Capanna e strada del GiardinoAllagamenti all'incrocio tra via Capanna e strada del Giardino

Ore 22.57 – Segnalazioni dei lettori – Ci sono allagamenti nella zona del Vallone: la carreggiata è completamente allagata per una decina di metri

Ore 22.42 – Segnalazioni dei lettori – Sull’Arceviese all’altezza di Passo Ripe la collina è franata sulla strada ed è tutto allagato. Sempre a Passo Ripe fiume Nevola nell’alveo, ma l’acqua scorre velocissima non frenata dalla vegetazione

via Capanna allagata dalle acque del fosso Sant'AngeloOre 22.30 – Dal Comune di Senigallia – Esondato fosso Sant’Angelo altezza Mandriola (nella foto, via Capanna allagata dalle acque del fosso)

Ore 22.17 – Dal Comune di Senigallia – Allagato il tratto di statale tra Marzocca e Ciarnin ed il tratto di lungomare Italia a Marzocca. Tracimato fosso del Crocifisso. Livelli del fiume sotto controllo

Il fiume Misa attorno alle 22 del 22 maggio 2015Ore 22.13 – Su molte strade di Senigallia e del territorio si segnalano vistosi allagamenti dopo le intense piogge: anche lungo la Statale Adriatica Sud alcuni lettori ci segnalano “fiumi d’acqua”sulla sede stradale, con le auto impegnate in condizioni complicatissime di viabilità.

Ore 22.05 – Sono tenuti d’occhio il fiume Misa e tutti i fossi del bacino: al momento non si segnalano criticità, ma è stato attivato il monitoraggio dei corsi d’acqua, il cui livello è salito in seguito alle copiose precipitazioni

Il fiume Misa attorno alle 22 del 22 maggio 2015Il fiume Misa attorno alle 22.30 del 22 maggio 2015Il fiume Misa attorno alle 22.30 del 22 maggio 2015

Commenti
Ci sono 9 commenti
Harrylacarogna
Harrylacarogna 2015-05-23 01:15:17
Chi é quell'imbecille che ha commentato"molto felice"? Il fosso s.angelo fa paura,sembra che cali,comunque prima di qell'inferno di complanare non era mai successo prima......intanto campagna elettorale,mentre tutti ci caghiamo addosso,escluso quel coglione del commento in alto
Harrylacarogna
Harrylacarogna 2015-05-23 01:43:53
Sono 2
papero 2015-05-23 05:28:12
Volemo daje una pulita al letto del fiume è passato un anno, co aspettiamo le prossime elezioni?
Antani 2015-05-23 07:00:21
È uscita l'acqua da tutti i fossi e ti preoccupi del fiume dove non è uscita? Pensi che fosse cambiato qualcosa con tutta l'acqua che ha fatto? Mah....
matteo 2015-05-23 10:27:51
Il fosso s. Angelo ha spesso creato problemi : più volte è 'esondato' durante gli acquazzoni estivi più lunghi andando ad allargare il tratto di strada sotto il ponte autostradale, ma non ricordo che le acque fossero mai scorse fino alla capanna. Probabilmente con i lavori di cantiere sotto il ponte hanno trovato una via di fuga.
un povero tra i poveri (di politica) 2015-05-23 13:41:14
"NON CAPISCE" Continua a non capire. Quante volte lo devono dire o scrivere i cittadini di Senigallia per far scavare il fiume, i fossi e tutto il resto che è intorno. Niente non sente e non capisce è sempre colpa degli altri. BASTA BASTA BASTA è ora che vada a casa PROVIAMO un altro/a NON VOTATELO tanto non serve a niente. Trattare così Senigallia ed i suoi cittadini vuol dire solo una cosa mancanza di rispetto di tutto e tutti. RIFLETTETE GENTE rispettatelo nello stesso modo mandatelo a lavorare. Tanto NON CAPISCE.
Michele- 2015-05-23 14:23:40
L'intubamento della foce del S.Angelo forse nelle intenzioni doveva fare felice qualche bagnino. La realtà è che la foce non più libera fa fatica a scaricare quando piove, mentre quando non piove riduce la battigia ad una pozza malsana.
octagon 2015-05-23 16:43:12
Non se ne può piu! Se pole continua cosi? Ogni 6 mesi a montà le paratie e spostà la macchina? Anch'io dico che è meglio cambiare almeno per un po di tempo terranno le recchie abbassate!
Io 2015-05-24 12:26:42
...ma qualcuno mi sa spiegare come fa la complanare-autostrada a provocare esondazioni?? A Genova non c'è la complanare eppure i fossi esondano ugualmente una volta all'anno...non è che il problema sia la non manutenzione dei corsi d'acqua, le fogne che oramai sono sottodimensionate rispetto al numero di nuovi edifici costruiti da 30 anni a questa parte con piani di edilizia selvaggia, che non hanno previsto alcun adeguamento dei sistemi di drenaggio delle acque?! ma per piacere, siam seri, su! se mi dite che la colpa è di chi abbia autorizzato quelle costruzioni (senza adeguamento delle fognature), vi dò ragione, ma il resto.....no!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!