SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“Strage migranti, interventi urgenti o si fa il gioco dei politici della paura”

Il sindaco di Senigallia Mangialardi: "Non possiamo assuefarci alle tragedie, essere indifferenti al dramma"

1.633 Letture
commenti
Maurizio Mangialardi

Dopo la tragedia consumatasi ieri (domenica 19 aprile, Ndr) a largo delle coste libiche, probabilmente la più grave strage di migranti in mare di sempre, rivolgo più forte che mai l’appello al governo affinché in tema di immigrazione si metta in campo un’azione di coordinamento tra tutti gli attori istituzionali, a partire dall’Unione europea, allo scopo di prendere subito le misure necessarie a fornire adeguata accoglienza e sicurezza, in un quadro di regole certe e definite a tutela sia di chi arriva in Italia che delle nostre comunità.

Senza programmazione, risorse e strutture si rischia solo di fare il gioco degli imprenditori politici della paura, incapaci di trovare soluzioni, ma sempre pronti a ricorrere ad ogni tipo di propaganda xenofoba pur di trasformare l’insicurezza, a volte reale ma più spesso artificiosamente manipolata, in un pugno di voti.

Pratiche che, seppur minoritarie, ci capita a volte di riscontrare anche nella nostra città, dove nonostante i radicati valori di solidarietà e tolleranza, sono diversi (persino alcuni sedicenti moderati) ad attaccare il prezioso lavoro di accoglienza svolto dalla Caritas diocesana o a strumentalizzare un tema delicato e complesso come quello dei cosiddetti parcheggiatori abusivi, che magari alcuni preferirebbero sapere affogati in mare piuttosto che vederli agli angoli di una piazza. Gli stessi dell’ipocrita “non sono razzista ma…”, quelli che oggi si commuovono di fronte al dramma e da domani torneranno a provare fastidio verso i sopravvissuti.

Sono dunque necessari interventi urgenti, perché siamo in ritardo di oltre vent’anni e perché la portata dei fenomeni migratori, considerate le numerose crisi internazionali, può seriamente aggravarsi.

Il rischio è di assistere impotenti alla crescita dei fenomeni di razzismo, di alimentare l’assuefazione verso le ingiustizie e le tragedie come quella di ieri, di derubricare a semplice cronaca la perdita di centinaia di vite, ma soprattutto, peggio ancora, di porre le basi di una società priva della pietà cristiana, indifferente non solo al dramma di chi soffre, ma anche al proprio futuro.

 

Maurizio Mangialardi
Sindaco di Senigallia

Commenti
Ci sono 3 commenti
melgaco 2015-04-20 20:03:41
"parcheggiatori abusivi, che magari alcuni preferirebbero sapere affogati in mare piuttosto che vederli agli angoli di una piazza"...A) Come ti permetti di scrivere una porcata del genere? Mi chiedo se la tua è solo scorrettezza o proprio non capisci che, ad esempio, se uno è contrario ai centri commerciali, non significa che vuole vedere affogate tutte le cassiere che ci lavorano. B) Hai tentato di strumentalizzare il 3 maggio e te lo hanno impedito. Ora cerchi di strumentalizzare quest'altra tragedia. Proprio non ci riesci a far riposare in pace i morti?
BlackCat
BlackCat 2015-04-21 09:50:16
"di porre le basi di una società priva della pietà cristiana" - che c'entra la Religione? Anche il sindaco si scopre democristiano? La pietà (dal latino pietas) è il sentimento che induce l'uomo ad amare e rispettare il prossimo e non c'è bisogno del cristianesimo per provarlo. La pietà cristiana invece (o misericordia) è un attributo di Dio. E' possibile aprire una discussione sull'immigrazione senza mettere di mezzo Dio, Patria e Famiglia?
BlackCat
BlackCat 2015-04-21 11:26:35
Ecco un esempio di quello che scrivevo sopra e la forzatura di voler mettere la Religione come "tappa buchi" al vuoto che altrimenti, alcuni, non riescono a riempire con le loro menti: "Lo scrittore Erri De Luca a Piazzapulita (la7) recita una preghiera “laica” per le vittime del naufragio nel canale di Sicilia: http://tv.ilfattoquotidiano.it/2015/04/21/naufragio-preghiera-laica-di-erri-de-luca-mare-nostro-che-non-sei-nei-cieli/363197/ "
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!