SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia, pioggia e vento: tracimati fossi, chiusi ponti e negozi in centro e le scuole

Preallarme per il Misa, allertati residenti, via le auto. Allagati sottopassi e zona artigianale Borgo Bicchia

38.623 Letture
commenti
Fiume Misa a ponte Portone

Aggiornamenti che giungono dal Comune di Senigallia e da profili e messaggi di sindaco e assessori sui social network, riguardo l’ondata di pioggia e vento che sta investendo Senigallia dalla prima serata di giovedì 5 febbraio e poi durante la notte di venerdì 6. Ricordiamo che il 6 febbraio le scuole di Senigallia restano chiuse.


Ore 12:10 – Il Comitato operativo comunale, alla luce del miglioramento della situazione meteo, ha deciso di sospendere l’obbligo di chiusura degli esercizi commerciali del centro storico precedentemente emanato. Tutte le attività potranno dunque riaprire regolarmente. Permane in ogni caso lo stato di pre allerta, con il costante monitoraggio dell’evolversi delle condizioni meteo.

Ore 09:40 – Il livello del fiume in città si sta lentamente abbassando ed è diminuito anche il moto ondoso del mare. Le squadre di pronto intervento sono al lavoro, in particolare nei tratti della zona sud allagati dal mare.

Ore 07.53 – Alla luce dell’emergenza ed in attesa del passaggio del picco di piena il Comitato Operativo Comunale ha deciso la chiusura fino a nuova disposizione di tutti gli esercizi commerciali nel centro storico.

Ore 06:55 – Fiume Misa a monte e situazione dei fossi sotto controllo. In crescita il livello del fiume in centro città.

Ore 06:40 – Calato livello Fosso S. Angelo: riaperta via Rovereto. Allagamenti da fossi a Cannella campi agricoli, Borgo Bicchia zona artigianale, Borgo Passera alcune case.
La mareggiata ha allagato molto a Marzocca e eroso tutta la costa.

Fiume Misa a ponte PortoneFiume Misa a ponte ZavattiFiume Misa in prossimità della foce (foto da Facebook)

Ore 06:27 –  Il fiume Misa è sotto controllo e al momento non presenta particolari criticità nel tratto arginato prossimo alla foce. Transennati il ponte del Corso II Giugno e ponte Garibaldi in via precauzionale. In crisi rimane la rete idrica minore, in particolare si registra l’allagamento della campagna da parte del Fosso Prati Baviera; allagamento della zona artigianale a borgo Bicchia da parte del fosso di San Gaudenzio, il Fosso Sant’Angelo ha un livello in leggero calo e Fosso della Giustizia stazionario a livelli alti. Il fiume Cesano sotto controllo. Vista la situazione si consiglia di limitare al massimo gli spostamenti in auto. Le scuole di ogni ordine e grado restano chiuse per la giornata di oggi in tutto il territorio comunale.

Ore 06:26 – Sta diminuendo l’intensità delle precipitazioni, continua l’allerta. Gli argini del fiume non sono stati, allo stato attuale, interessati dal livello di piena. Criticità invece nella rete idrica minore, nei vari fossi. Viene costantemente monitorato il livello del fiume a Bettolelle.

via XX Settembre allagata (foto da Facebook)Fosso Sant'Angelo la notte tra il 5 e il 6 febbraio 2015 (foto da Facebook)Fosso Sant'Angelo in piena (foto da Facebook)

Ore 05:57 – Zona Caip artigianale di Borgo Bicchia allagata. Si sta predisponendo la chiusura al transito delle auto.

Il sottopasso di Marzocca allagato (foto da Facebook)Ore 05:49 – Vista la situazione di allerta si invita la popolazione a non usare l’auto.

Ore 05:40 – Vista la criticità del fosso S.Angelo, si invitano gli abitanti delle vie limitrofe (via Rovereto, via Trieste e Via Cavalieri di Vittorio Veneto) a spostare le proprie auto e a salire ai piani alti.

Ore 05.38 – Attenzione Fosso della Fornace nei pressi di Marchini Gomme sta tracimando. Ci sono volontari della protezione civile che stanno monitorando l’evolversi.

Ore 05:08 – Si comunica che oggi venerdì 6 febbraio 2015 a titolo precauzionale TUTTE LE SCUOLE di ogni ordine e grado rimarranno CHIUSE.

Ore 04:32 – A causa delle forti mareggiate e dell’onda di ritorno del fiume, a titolo precauzionale il COC ha deciso di chiudere ponte 2 Giugno e ponte Garibaldi e invita la popolazione che risiede nella zona Porto e Portici Ercolani a spostare le proprie auto e a salire ai piani alti (i lettori ci avvisano che sta accadendo anche su viale dei Pini e via Rovereto ndr). Allo stato attuale la situazione agli argini del fiume è sotto controllo e non desta allarme.

Ore 04:12 – La situazione critica è determinata oltre che dalla pioggia, dal forte vento di levante che impedisce al mare di ricevere causando un’innalzamento del livello del fiume.  Situazione particolarmente critica a Marzocca con l’acqua che ha invaso parte del lungomare e reso inagibili alcuni sottopassi. Chiuso al traffico lungomare Italia, allagati i sottopassi delle “Piramidi” e Traversa Cesano.

Fosso Sant'angelo a rischio tracimazioneFosso Sant'angelo a rischio tracimazioneFosso Sant'angelo a rischio tracimazione
I seguenti sono invece i testi diffusi dal sindaco di Senigallia, Maurizio Mangialardi, attraverso Facebook, nel cuore della notte tra il 5 e il 6 febbraio.

Ore 3.01 – “Stiamo monitorando la situazione. Il mare entra con forza nel canale creando problemi di deflusso del fiume.  Eventuale montaggio di paratie. Allerta nel centro storico. I livelli a monte sono normali e nessun problema al momento su gli argini. Allagamento nelle strade a sud.”

Ore 2.38 – “Situazione del fiume sotto controllo con particolare attenzione al tratto cittadino del canale per via del mare che rallenta il deflusso. Nessun problema agli argini. Allagamenti zona sud sul lungomare italia e in tutti i sottopassi.”

Messaggi che tendevano a non allarmare i tanti cittadini che sono palpabilmente in apprensione, vedendo la pioggia scendere con insistenza e sapendo che il mare sta ricevendo a fatica a causa del vento che spazza la costa e sta dando vita anche una sostenuta mareggiata.

ponte allagato Montemarcianoponte allagato Marzocca di Senigallia - foto 1ponte allagato Marzocca di Senigallia - foto 2Nelle foto di questo articolo, tratte da Facebook e spedite da alcuni lettori, il fosso Sant’Angelo all’imbocco del suo ultimo tratto, tombato sotto la statale Adriatica e il Ponterosso, il sottopasso di Marzocca allagato, un tratto di via Capanna in cui dai tombini escono acqua e fango.

Attorno alle ore 3.00 si è insediato il C.O.C. di Senigallia (Comitato Operativo Comunale), che, in situazione di preallarme, sta monitorando la situazione, senza rilevare al momento criticità, lungo il fiume Misa, come riferisce anche il Comandante della Polizia Municipale Flavio Brunaccioni.

Via Capanna parzialmente allagata dai rigurgiti delle fognaturePer gli  aggiornamenti, informa il Comune di Senigallia, i cittadini sono invitati a informarsi e a seguire tutti gli aggiornamenti sul sito internet del Comune di Senigallia www.comune.senigallia.an.it;  nella pagina facebook e profilo twitter dell’Ente; sugli organi di informazione, in particolare, i quotidiani web locali; sulle frequenze delle radio locali Radio Velluto (99.6) Radio Arancia (92.6 o 103.8) e Radio Duomo (95.2).

Allegati

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!