SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Tratto di lungomare passa di proprietà dal Demanio al Comune di Senigallia

Ufficializzato l'accordo per le aree comprese tra le ex colonie Enel e il Camping Cortina

3.788 Letture
commenti
Firma passaggio proprietà tratto del lungomare da Stato a Comune

La proprieta del lungomare di Senigallia dalle ex colonie Enel al Camping Cortina (più altre aree contigue di campeggio o a uso privato), passa dallo Stato al Comune.

A firmare l’atto, nella mattinata di mercoledì 28 gennaio, il sindaco Maurizio Mangialardi e il Direttore della Direzione Regionale Marche dell’Agenzia del Demanio, Raffaela Narni.

Lo spazio comprende 6 aree, 8 beni immobili e 2 unità immobiliari urbane di tipo residenziale, per una superficie complessiva di 104.943 metri quadri e uno sviluppo lineare di 2 km e 700 metri.

Il trasferimento, a titolo non oneroso per lo Stato, è reso possibile dall’articolo 56-bis del decreto legge 69 del 2013.

Subentrando al Demanio nella proprietà di beni già utilizzati per finalità pubbliche e, in parte, per alcune attività private connesse al turismo, il Comune potrà gestire direttamente queste nuove risorse, senza costi aggiuntivi considerato che gli oneri di manutenzione erano già a carico delle casse comunali”, sottolinea il sindaco Mangialardi, che aggiunge: “ora sarà pure più facile intervenire su aspetti come piste ciclabili o parcheggi auto”.

Area della Rocca non trasferibile al Comune (in blu)Restano fuori dall’accordo le colonie ex Miliani ed ex Gil, tutelate dalla Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici, così come, in centro città, il parterre della Rocca Roveresca, per il quale però si sta lavorando ad un accordo che ne consenta il trasferimento di proprietà al Comune, proprio come avvenuto per i 2.7 km di lungomare sopra citati.

Commenti
Ci sono 5 commenti
Glauco G. 2015-01-28 17:50:56
Tutta questa operazione per un parcheggio e una pista ciclabile? Se non erro ..prima…. per costruire anche solo un muretto, sia per il pubblico (e quindi il comune) e sia per il privato (e quindi cittadini che hanno terreni proprio in quel punto di lungomare) dovevo interpellare il demanio e avere il loro ok (e si sa che il demanio è cattivo.. tende sempre a far costruire poco sulla costa Italiana…ha sempre paura che qualcuno costruisca ecomostri…sti maliziosi del demanio!!)… ora ..se non erro.. il demanio non ha più voce in capitolo e l’ok verrà solo dal comunale…giusto?? Quindi.. sempre se non erro.. eventuali autorizzazioni negate dal demanio…teoricamente da domani sono di competenza esclusiva del comune…e se il sindaco (o chi per lui) deciderà se dare l’ok ai vari progetti oppure se bocciarli….. il demanio non potrà più opporsi giusto?? Sempre se non erro… se domani decidessi di costruire un palazzo di 60 piani sul mio territorio e il comune per qualche strano motivo mi dicesse di SI.. il demanio non potrebbe bloccare i lavori e partirei con la costruzione …giusto? Qualcuno mi può aiutare e chiarirmi il tutto???? Io non so bene la legge in materie e per questo ho dei dubbi…….Beh ma di cosa mi preoccupo.. qui si parla di una pista ciclabile e di nuovi parcheggi (che tra l’altro già ci sono) che il comune vuole costruire e che evidentemente non riusciva a fare visto che il demanio non dava l’ok.. forse è per questo che hanno fatto tale operazione!! Sono contento.. da domani avremo 30 m di pista ciclabile in più e 40 posti auto in più. Eppure a me quel dire “….Subentrando al Demanio nella proprietà di beni già utilizzati per finalità pubbliche e, in parte, per alcune attività private connesse al turismo…” non so perché ma questa affermazione mi fa pensare a qualcosa di strano.. ma non so bene cosa purtroppo….vabbè ma poi aggiunge “…..ora sarà pure più facile intervenire su aspetti come piste ciclabili o parcheggi auto….” Che malizioso che sono…. qui si parla di 7 posto auto in più e 5 m di pista ciclabile.. evidentemente il demanio fino ad oggi ci faceva ostruzionismo e ci impediva di creare tali infrastrutture così strategiche per il turismo di Senigallia .. dai dai.. basta malizia e pensiamo positivo.. finalmente.. entro breve tempo potrò fare una pedalata di 5 secondi sulla possibile nuova pista ciclabile e potrò trovare meglio il posto auto…. il tutto grazie a questo nuovo fantastico patto!!
un povero tra i poveri (di politica) 2015-01-28 23:00:15
"PERCHE'" Chiedetevi sempre il perché delle cose che succedono e in che momento.... poi chiedetevi a chi conviene..... Fra qualche anno tutto sarà piu' chiaro perchè ora non si riesce a finire un cantiere e non ci sono soldi. Allora perchè acquisire quell'area adesso? solo campagna politica o ci sono già acquirenti interessati proprio li vicino e quindi bisogna favorire quel compagno.... Non vedo niente di buono ..... visto tutti i progetti per Senigallia che fine hanno fatto ..... allora perchè ......
Pluto
Pluto 2015-01-29 10:36:08
Tranquilli ragazzi, a Maggio vanno tutti a casa e la Nuova Giunta userà quelle zone per la Cittadinanza e non per giocare a "Monopoli", cosi' come metterà apposto altri luoghi dimenticati da anni. Questo fatto darà grande spazio ad interventi mirati per il bene di tutti.
anfatti
anfatti 2015-01-29 12:07:27
Ok, @Ernesto, ma quali proposte avete per questi luoghi "dimenticati da anni"?
Glauco G. 2015-01-29 13:26:20
Io rimango fermo nella mia convinzione che fra poco lo skyline di quel tratto di lungomare cambierà drasticamente.. le parole non mi interessano.. qui il dato di fatto è che è sempre più facile avere l'ok da persone del comune che magari conosco e con cui ci vivo (noi siamo quasi 45.000 persone …non siamo Milano o Roma.. qui chi più chi meno si conoscono tutti) invece di averlo da persone sconosciute che lavorano fuori il comune e che non hanno interessi e amicizie in città…....sono convinto che le strette di mano sono più difficili al di fuori del territorio comunale. Ero più sereno quando i vigilanti erano extra cittadini e non amici o conoscenti. Comunque.. spero solo che ogni “edificio” che si costruirà (perché ancora rido se penso alla pista ciclabile e al parcheggio… qui secondo me si parla di tanto tanto nuovo cemento…i privati non buttano giù edifici per farci i parchi)....per lo meno spero che sia edifici fatti con un certo stile e non ecomostri oppure cubi di cemento grigio pieni zeppi di alloggi.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!