SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“Il comune fa cassa con la ZTL inducendo in errore i turisti”

Cicconi Massi: "Subdola tassa di soggiorno aggiuntiva che si è inventata la nostra amministrazione"

1.574 Letture
commenti
Galli Enoteca Senigallia - Coravin
Alessandro Cicconi Massi

Nei giorni scorsi ho effettuato un accesso agli atti nei confronti dell’amministrazione comunale con oggetto i dati relativi alle sanzioni amministrative elevate per violazione della Zona Traffico Limitato sottoposta al controllo delle telecamere di videosorveglianza.


Sono emersi dati, la cui interpretazione è assolutamente preoccupante e denota come l’amministrazione comunale utilizzi questa “tagliola” legalizzata per fare cassa, una cassa molto redditizia, il tutto con un piccolo inganno che induce gli automobilisti, forse un po’ distratti o inconsapevoli, all’errore irreparabile.

Intanto pubblico i dati che correttamente mi sono stati forniti dal Comandante della Polizia Municipale:

Dati ZTL

Il primo elemento che viene subito all’occhio è la quantità di sanzioni che viene elevata e la domanda che ci si pone è quanto mai legittima: perché mai un automobilista, consapevole che un occhio elettronico sta registrando la sua condotta, decide volontariamente di prendere un “multone” di circa 95 euro per accedere nella zona Traffico Limitato.

Le risposte possono essere molteplici: forse perché ci sono molti trasgressori seriali del codice della strada, forse perché siamo pieni di benestanti e desiderosi di contribuire alle casse comunali o forse perché siamo pieni di inconsapevoli automobilisti che non sanno di violare il codice della strada.

Credo che l’ultima ipotesi sia quella maggiormente plausibile, e per quale motivo questi incauti automobilisti non saprebbero di violare la prescrizione imposta dal Comune di Senigallia? Non vale la regola per cui l’“ingnoratia legis non excusat”?
La risposta sta nel fatto che l’amministrazione, pur sempre muovendosi nel pieno della legittimità, ha deciso di ridurre al minimo sindacale qualsiasi tipo di segnaletica ed informazione relativa all’attivazione del controllo a mezzo di telecamere dell’area ZTL, inducendo così in errore migliaia di automobilisti.

Nei fatti accedere in piazza Saffi da Via Leopardi o in via Maierini svoltando da Via Pisacane o in Via F.lli Bandiera davanti alle Poste Centrali, senza accorgersi di entrare nella zona traffico limitato è un errore che farebbe chiunque se non fosse a conoscenza che a Senigallia esiste una ZTL e soprattutto che questa è controllata da videosorveglianza.

La segnaletica, infatti, è assolutamente irrilevante, molto poco visibile, senza alcuna avvertenza, priva di pannelli luminosi, così come invece avviene in altre città, dove i varchi elettronici sono più che mai segnalati, e chi decide di violarli, lo fa nella piena consapevolezza di commettere un’infrazione con relativa immancabile sanzione amministrativa.

Questa analisi è, infatti, suffragata dal fatto che se leggiamo i dati sopra riportati ci accorgiamo che nel 2013, su 8025 infrazioni elevate dall’occhio elettronico, ben 5812 (pari al 72%) sono state inviate a cittadini residenti fuori comune, mentre nel 2014, su 3439 multe per violazione della ZTL, oltre l’80% è stato commesso da automobilisti non senigalliesi.

Ciò perché Senigallia è una città dove gravitano molti “forestieri”, sia per lavoro, ma soprattutto perché siamo o dovremmo essere una città turistica. I senigalliesi ormai hanno imparato, anche sul loro portafoglio, che li ci sono telecamere inflessibili, mentre chi viene da fuori, sia per lavoro, sia per turismo.

Ed ecco allora che scatta la subdola tassa di soggiornoaggiuntiva che si è inventata la nostra “inospitale” amministrazione comunale. Come non approfittare di tanti inconsapevoli turisti che non sanno di violare il codice della strada? Che bella politica di accoglienza turistica, tartassare i nostri turisti, senza informarli che c’è una ZTL con videosorveglianza. Basta con l’uso indiscriminato del codice della strada per fare cassa.

Alessandro Cicconi Massi
Consigliere Comunale

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura