SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia: “politiche europee, dov’era Battisti quando si votavano le pratiche?”

Il consigliere Dario Romano polemico col neocandidato a sindaco

Europa, unione europea, UE

Ho letto con interesse le ultime dichiarazioni della coalizione Senigallia Bene Comune. Nelle indicazioni programmatiche, poche a dir la verità, che il consigliere Battisti ha dato in occasione della sua presentazione della candidatura a Sindaco, è bene precisare il percorso messo in piedi dal 2010 sulle politiche europee.

Con una delega ben precisa affidatami, infatti, è stato fatto partire un lavoro serio, volto a individuare i dipendenti più competenti e coinvolti nell’ambito della progettazione europea.

Abbiamo lavorato, quindi, su un gruppo Europa interno al Comune, informalmente creato tra i dipendenti e che si occupa di queste tematiche.

Abbiamo ritenuto poco opportuno, invece, creare formalmente un’altra pesante struttura a spese dei cittadini, proprio perché abbiamo a cuore il bene comune e non la creazione di strutture inutili e sovrapponibili ad altre. Nell’ultimo anno, poi, siamo stati tra i fondatori del SAPE (Servizio Associato Politiche Europee), un ufficio territoriale integrato tra le quattro maggiori città del territorio (Senigallia, Ancona, Jesi, Fabriano) e la Provincia. Con questo servizio integrato ci potremmo occupare, a livello di area vasta –il livello comunale, per questo tipo di interventi, è sempre più marginale-, di una progettazione condivisa e seria del nostro territorio per i prossimi anni.

Questo, purtroppo, Battisti non lo può sapere perché come si evince dagli atti ha preferito non votare la pratica, essendo stato assente durante la votazione. Personalmente questa cosa mi rammarica, anche perché altri consiglieri di opposizione hanno votato a favore e sostenuto un’idea che provava a guardare oltre ai soliti steccati e barriere politiche.

Per essere completi, poi, vorrei sottolineare come i progetti europei cui ha concorso il Comune, in questi anni, nelle diverse aree hanno portato dall’Europa risorse rilevanti nell’ordine di qualche milione di euro anche nella nostra città. Nello specifico, dal 2010 al 2013 siamo riusciti ad avere dall’UE su Progetti da noi presentati le seguenti risorse: contributi europei di parte corrente: € 819.038; contributi europei di parte straordinaria: € 3.803.843,64. Un risultato non di poco conto e non scontato, tra i migliori di tutta la Regione Marche.

Un obiettivo comune, fissato nel programma di mandato del 2010 e raggiunto praticamente a fari spenti, lavorando al servizio della collettività.

Dario Romano
Consigliere delegato alle politiche per l’Unione Europea

Commenti
Ci sono 10 commenti
Caprone 2014-11-25 11:06:43
Le parole 'un risultato nn di poco conto e nn scontato' mi fanno incaz...re...MA cosa ci sta a fare un esercito di dipendenti pubblici tra regione, provincia, comune, enti società... solitamente si grattano...
Ciò che dovrebbe essere scontato e invece un esempio da seguire e vantarsi...e vantarsi di nn aver costruito un altro ente ...Per concludere il gruppo da lei creato si incontra durante l'orario di lavoro e la sua delega quanto ci costa?
BlackCat
BlackCat 2014-11-25 11:49:36
Oltre dichiarare di aver ricevuto dei soldi sarebbe bello vedere anche le voci di spesa di questi soldi: a chi sono andati, come sono stati spesi, ecc.... La polemica su Battisti mi appare pretestuosa e utile per mettersi in mostra.
Dario Romano 2014-11-25 12:27:50
Gentile Caprone -non conosco il nome ahimè-,
la non scontatezza del risultato sta nella vittoria dei bandi e dei progetti. L'esercito di dipendenti pubblici che solitamente si grattano è un luogo comune che rigetto, ci sono tante persone competenti che vanno valorizzate, e questo può essere uno degli strumenti giusto per farlo. Non abbiamo costruito nessun altro ente, ma un servizio associato composto da dipendenti dei vari enti. Per concludere il gruppo da me creato spesso si incontra anche in orario non di lavoro - ovviamente a costo zero - e lo fa per amore della propria città e del proprio lavoro.
La mia delega costa ai cittadini zero euro, come da atto. Se il livello della discussione si focalizza però su questa cosa e non sullo strumento, però, siamo fuori discussione.
BoboTheDog -anche qui il nome è un optional, ma va bene lo stesso-nessuna polemica pretestuosa, solo che fare delle proposte su cose che sono state fatte già da altri mi pare poco opportuno da un punto di vista politico. Per quanto riguarda i progetti, a breve forniremo anche le informazioni di cui parla.
Grazie per i commenti, comunque. Se vi firmate la prossima volta, sono anche più contento di rivolgermi a persone in carne ed ossa. buona giornata, Dario
Glauco G. 2014-11-25 12:42:45
Io nemmeno ho capito l'utilità di questa critica... non era presente ad una votazione (votazione che è andata bene a quanto pare e che praticamente tutti hanno votato a favore)...quindi? da come ho capito.. si riuniva un consiglio di un organo/ente di stato ....si parla di un "organo/ente ufficioso e non ufficiale" che però ha votato un atto ufficiale (ho capito bene?)... un voto che è passato con larga maggioranza (e quindi non finito con una bocciatura 9 a 10)…quindi un voto praticamente irrilevante… e quindi? Ti rode che il “tipo” ha preferito andare in giro oppure che ha avuto altri impegni? Pensi che ora Senigallia lo tratterà come “appestato assenteista” e invece faremo una petizione per erigere un monumento con te che inneggi alla professionalità e da posizionare in una piazza? Per quello che mi riguarda ….Se hai colto l’occasione per farti bello dei soldi “che avete preso” grazie alle vostre fantastiche proposte….. allora trovo questo intervento completamente inutile… Se invece è una vera e propria critica ad una persona che non è venuto a votare con un voto praticamente inutile (visto che il risultato era scontato) e visto che vi inventati uffici paralleli invece di fare politica e lavorare veramente……beh lo trovo veramente inutile…trai te le conclusioni di quanto è stato utile il tuo grido di protesta!! Ma voi avete così tanto tempo da dedicare ad uffici “fantasma”? lavorare ufficialmente per il Comune mai?????
Glauco G. 2014-11-25 12:46:53
e mi scuso per come ho scritto ma oggi ho un PC rotto che mi si blocca e mi salta le frasi hi hi
bonzino 2014-11-25 13:29:13
Gran lotta tra due contendenti per la sopravvivenza politica in un pollaio già pieno di galli bolliti.
Dario Romano batte Paolo battisti 120 a 72. Sì, perché questo è il peso (preferenze) dei due polli di Mangialardi. Se fossi in voi utilizzerei meglio il tempo e non romperei le scatole ai senigalliesi con proposte indecenti.
manciol 2014-11-25 14:54:31
Battisti, che non era nemmeno presente alla votazione su un atto riguardante le politiche europee, può fare annunci da campagna elettorale parlando di UE, dicendo anche cose inesatte, e un consigliere comunale con delega specifica non può evidenziare l'utilizzo di oltre 3 milioni di euro di fondi europei, anche per merito suo? Certo che ci si attacca a tutto pur di attaccare questa maggioranza...
Rex
Rex 2014-11-25 16:52:35
Fa benissimo Dario Romano ad attaccare Paolo Battisti, perchè quest'ultimo levarà tanti voti al ciuffo e ai suoi scodinzolanti seguaci...leva di qua, leva di là, e alla fine...BOOOOOMMMMMMMMMMMMMM...e a Dario Romano toccherà trovarsi un lavoro, come ad altri...
Caprone 2014-11-25 16:55:29
Zero euro x la delega...complimenti ( veri ) nn credevo. . Ero solito commentare con nome e cognome ma dopo episodi in cui dovendomi relazionare con degli uffici del comune ho notato un atteggiamento ostile la sceta di occultare il nome è stata una scelta obbligata. Lei da politico ci assicura che nn si gratta neesuno, io con i miei occhi ne visto tanti a scaldare la sedia, e come me chunque entri in un ufficio nn vede gente che corre e suda...un esempio 30 anni addietro il settore urbanistica c'erano 3 persone ora 15(?) il clientilismo caro Romano nn è nato ieri e sicuramente Senigallia nn è immune. Basta la giusta tessera di partito. Concludendo rinnovo i complimenti per la nn onerosità della sua delega (miracolo!)
Per concludere la nn scontatezza della vittoria la leggo come una burocrazia eccessiva invadente e mai chiara, certo nn per colpa sua, anche se l'attuale ammistrazione senigalliese è una degna rappresentante del sistema. e chi lavora da pubblico su questi tematiche elogiando e nn denuciando tali aspetti e complice e suddito di tale sistema. Amen
FrancescoDaSena 2014-11-25 17:45:00
che ci sia una lotta tra i due politici in questione per riottenere un posto in Consiglio mi pare ovvio (anche se mentre Battisti si candida a Sindaco non ho capito dove pensa di schierarsi Romano). In questa lotta (dove possono perdere entrambi ma non ci perde di certo il Ciuffo) mi sembra lecito rimarcare le carenze dell'avversario e i meriti che il dichiarante di turno ha avuto...per quanto riguarda il trovarsi un lavoro....non penso che con 80 (il rosso di capelli) e 50 (il rosso di partito) euro al mese si possano permettere di non avere altre entrate!! Ed è vero anche che il voto in questione non era rilevante, ma nelle commissioni si discute e si prendono decisioni che riguardano noi....e se pure parliamo di pochi euro mi piacerebbe che se li guadagnassero con la presenza, non stando a casa
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura