SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Panathlon Senigallia ha ricordato il ventennale del Torneo Pettinari

Ricostruita la storia dell'evento tennistico, ancora presente

1.551 Letture
commenti
Serata Panathlon dedicata al Pettinari di tennis

Il Panathlon Club di Senigallia ha celebrato, nel corso di un meeting condotto e coordinato dal presidente Francesco Taus, i vent’anni dalla istituzione del classico Torneo Pettinari di tennis, in un appuntamento svoltosi nella cornice del ‘Finis Africae’ e che nella parte finale ha anche avuto il merito di affrontare la complessa problematica della impiantistica cittadina.

Ospite d’onore della serata, Marco Pettinari ideatore e sponsor-principe del torneo intitolato al suo nome, oltre all’assessore allo sport Gennaro Campanile, a Marco Marinelli protagonista di tutte le venti edizioni del torneo (pur se gli manca ancora il primo gradino del podio), al maestro Giuseppe Bevilacqua del Tennis Team Senigallia, e alle due giovani campionesse Francesca Giuliani ed Elisa Mezzanotte, mentre è stata costretta al ‘forfait’ la n. 400 della classifica mondiale Alice Balducci, rimasta in Germania dopo aver passato il turno nel torneo internazionale di Bad Saulgau.

Nel corso della serata, Pettinari ha ricostruito le fasi di avvio e di sviluppo del torneo, che nasceva con l’intento di dare spazio a quelli che venivano definiti ‘scarti e scarsi’ e che è invece divenuto oggi una manifestazione di prim’ordine (circa 300 gli atleti che hanno preso parte alla edizione più recente).

Dal maestro Giuseppe Bevilacqua una sintesi della stimolante esperienza del Tennis Team Senigallia e delle soddisfazioni raccolte con la gestione, impegnativa ma densa di affermazioni, del moderno impianto del Vivere Verde. Apprezzamento ed applausi per Francesca Giuliani (categoria 2.8) ed Elisa Mezzanotte (3.4), entrambe brave e giovanissime, che hanno descritto il loro modo di accostarsi e di vivere il tennis con riscontri lusinghieri ed affermazioni di riflesso nazionale.

Gennaro Campanile si è soffermato sulle tappe della riconversione del ‘Vivere Verde’ e sull’impegno della amministrazione nel complesso lavoro di coordinamento di un ‘macchina’ cittadina nella quale trovano posto ben 198 società e 76 impianti sportivi.

Un intervento del past-president Paolo Pizzi ha poi dato la stura ad una disamina del futuro degli impianti del Ponte Rosso, a cui riguardo l’assise, nel corso di un dibattito nel quale sono intervenuti anche l’avv. Valtero Bruscia ed il dott. Andrea Nardella, ha chiesto una operazione di restyling e di recupero.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura