SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Il Meetup M5S Senigallia raccoglie firme per le proposte al comune

Prossimo appuntamento il 4 luglio alle ore 21,00 al Centro Sociale di Vallone

1.134 Letture
commenti
Netservice - Editoria on-line
Il logo del Meetup Movimento 5 stelle Senigallia

I cittadini simpatizzanti del MoVimento 5 Stelle di Senigallia sono molto attenti a quelle problematiche che riguardano, in particolare,  il cittadino, la partecipazione, l’ambiente, la salute, il territorio.

In particolare, lo scorso 27 gennaio il nostro Meetup M5S Senigallia ha presentato al Sindaco, una petizione per l’adesione del Comune di Senigallia alla Campagna “Fiocco bianco”, un programma di educazione e prevenzione contro la violenza sulle donne e di formazione, con attività rivolte alla scuola secondaria inferiore e superiore.

Il 6 marzo scorso il nostro progetto è stato discusso in Consiglio Comunale ed è stato approvato con Delibera N° 8 !
Senigallia, sarà dunque il primo Comune nelle Marche a vantare un progetto di educazione contro la discriminazione di genere.

Sempre grazie alla  proposta del nostro Meetup M5S Senigallia, firmata da tantissimi cittadini, a dicembre il Consiglio Comunale ha approvato e deliberato il nostro “Atto di Indirizzo sulla gestione dei rifiuti”, i cui contenuti sono tuttora al vaglio della III Commissione, ove abbiamo partecipato dando il nostro contributo di cittadini informati.

Nell’ambito della gestione dei rifiuti, la Regione Marche ha concesso l’Autorizzazione unica per la costruzione di una Centrale Biogas da Forsu (Frazione Organica dei Rifiuti Solidi Urbani) nella Zona Industriale di Casine di Ostra, in un lotto posto alla confluenza dei fiumi Misa e Nevola. Da anni i cittadini della zona interessata, organizzatisi in Comitato (Comitato No Biogas Ostra), puntano il dito contro delle decisioni prese non solo senza considerare minimamente il volere dei cittadini, ma soprattutto contro la totale mancanza di informazione da parte delle istituzioni nei confronti della cittadinanza.

Come si legge anche nel ricorso al TAR del Comitato, quest’area, anche se non cartografata come “esondabile” dal Piano di Assetto Idrogeologico (PAI), è stata oggetto di esondazione sia nel 2011 che il 3 maggio scorso. In questo scenario, i cittadini di Senigallia sono stati tenuti assolutamente estranei alla vicenda, cosi come i nostri amministratori non hanno preso nessuna ferma posizione nei confronti di questo impianto e delle possibili conseguenze anche in virtù degli eventi calamitosi recentemente accaduti.

E’ sempre stato nostro interesse informare e coinvolgere i cittadini nelle nostre iniziative e proposte che riguardano tutti, senza bandiera o colore di sorta. Nel merito della questione è nostro volere illustrare ai cittadini, raccogliendo le firme di chi vuole sostenerlo, un Atto di Richiesta di Supplemento di Istruttoria che il nostro Comune dovrebbe (anche se, a nostro parere, avrebbe già dovuto farlo…) inoltrare alle Autorità regionali e provinciali competenti, per far si che si approfondisca dal punto di vista tecnico il rischio idrogeologico dell’area in cui sorgerà l’impianto.

A questo proposito, oltre ai banchetti, stiamo settimanalmente organizzando degli incontri pubblici, (il 20 giugno scorso  eravamo al Centro Sociale Saline),    il 27 giugno abbiamo incontrato i cittadini a Borgo Mulino e venerdì prossimo 4 luglio, alle ore 21,00, il nostro Meetup M5S Senigallia incontrerà i cittadini al Centro Sociale di Vallone. I temi che abbiamo voluto affrontare in questi tre incontri sono  legati a problematiche locali ma anche a questioni politiche più generali.

Si parlerà insieme di:

–    alluvione del 3 maggio 2014: comunicato stampa Meetup M5S Senigallia e mozione in Senato del gruppo M5S, fino all’Atto del Senato n. 1518-XVII Legislatura, relativo alla conversione in legge con modificazioni del D.L. 74/2014-Misure urgenti popolazioni Emilia, recante anche misure urgenti in favore delle popolazioni colpite  dai  gravi eventi alluvionali, approvato il 25 giugno;
–    libertà di stampa: “Senigallia, l’alluvione e il Niger”;
–    sottopasso di via Mamiani: la vera storia (interrogazione parlamentare M5S);
–    centrale a biogas  (e recente decreto salva Spacca) e tassa sui rifiuti.
Sono invitati a partecipare e ad intervenire tutti i cittadini, portavoce, consiglieri, parlamentari e i componenti dei meetup del M5S.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura