Logo farmacieFarmacie di turno


Paolucci Dott.ssa Francesca
SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Successo a Senigallia per l’inaugurazione della mostra “La grazia e la luce”

Numeroso il pubblico presente all'apertura, Mangialardi: "Investire sulla cultura e sulla bellezza"

Pala del Perugino (Pietro Vannucci) "Madonna con bambino e santi"

Grande partecipazione lo scorso sabato 14 giugno a Palazzo Del Duca di Senigallia all’inaugurazione della mostra La Grazia e la Luce: La pala di Senigallia del Perugino. Armonia e discordanze nella pittura marchigiana di fine Quattrocento“, voluta dal Comune di Senigallia e realizzata con la collaborazione della Soprintendenza per i Beni Storico Artistici ed Etnoantropologici delle Marche e della Diocesi di Senigallia.

Tantissime le persone presenti all’apertura e particolarmente numeroso il pubblico che già in questi primi giorni sta visitando la mostra che accoglie veri e propri capolavori del Rinascimento italiano: dal Perugino a Giovanni Santi, Carlo Crivelli e molti altri ancora.

Una mostra – ha dichiarato il Sindaco Mangialardi – che espone alcuni gioielli dell’arte marchigiana di fine quattrocento e che esprime innanzitutto l’orgoglio per il ricco patrimonio artistico di questo territorio. La nostra mostra conferma quel modello di cooperazione virtuosa tra Comune, Diocesi e Soprintendenza grazie alla quale abbiamo realizzato tante ed importanti iniziative culturali negli ultimi anni. Una collaborazione che questa volta si è arricchita dell’apporto determinante di un gruppo di illuminati imprenditori, l’accademia della tacchinella, che ha finanziato il restauro dell’opera dimostrando come investire sulla bellezza sia il modo migliore per condividere i valori più profondi di una comunità“.

Grandissima emozione ha suscitato nei visitatori, e in particolar modo tra i cittadini senigalliesi, la tavola del PeruginoMadonna col Bambino e i Santi Giovanni Battista, Ludovico, Francesco, Pietro, Paolo e Giacomo Maggiore“, conservata nella chiesa di Santa Maria delle Grazie, e mirabilmente restaurata da Matteo e Isidoro Bacchiocca. Il numeroso pubblico ha potuto quindi apprezzare da vicino la pala d’altare eseguita uno dei maggiori artisti del Rinascimento italiano e affiancata da una serie di opere che la mettono in relazione con la produzione artistica della fine del Quattrocento, di cui è rimasta ampia testimonianza nella nostra regione.

Proprio questo capolavoro di Perugino rappresenterà fino al prossimo 2 novembre il fulcro della bellissima mostra di Palazzo del Duca, che avrà nell’altra sede espositiva allestita nella Pinacoteca Diocesana opere di importanti artisti che hanno lavorato a Senigallia tra la fine del Cinquecento e la metà del secolo successivo.

Un panorama artistico, quello marchigiano di fine quattrocento, estremamente ricco e variegato che ha spinto Vittorio Sgarbi a dire che Il Rinascimento è proprio delle Marche più ancora, quasi, della Toscana.

La mostra sarà aperta a Palazzo del Duca fino al 7 settembre tutti i giorni dalle 17 alle 23 e dall’8 settembre al 2 novembre dalle 15 alle 19 nei feriali e dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 il sabato e i festivi.

Biglietto di ingresso 4 €, con riduzione a 3 € prevista per particolari convenzioni e per tutti coloro tra i 18 e i 25 anni e biglietto gratuito per gli under 18 e gli over 65. Sarà possibile anche acquistare il biglietto cumulativo per la Mostra e la Rocca Roveresca a € 5. Acquisto online disponibile su www.liveticket.it

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura