SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia, tenta il suicidio: salvato in extremis dalla Polizia

L’uomo si stava puntando un fucile da caccia caricato con cartucce da cinghiale

3.146 Letture
commenti
113, polizia, auto,

E’ stato salvato in extremis dagli uomini della Polizia mentre si stava per sparare con un fucile da caccia. E’ successo nella prima mattinata del 14 giugno. A dare l’allarme era stato lo stesso B. S., 53 anni,  residente a Senigallia: intorno alle 07.00 aveva chiamato i Vigili del Fuoco avvisandoli delle sue intenzioni suicide, indicando che si trovava all’interno di un parcheggio di un centro commerciale in zona Cesano.

Subito sul posto sono giunti gli uomini della Polizia di Senigallia che hanno individuato la vettura. Il 53enne si trovava disteso nel sedile posteriore; gli uomini della Compagnia di Senigallia, con estrema cautela, si sono avvicinati all’uomo, notando che il 53enne imbracciava un fucile da caccia e se lo stava puntando allo stomaco.

Mentre un agente cercava di attirare l’attenzione, con una mossa provvidenziale ha aperto la portiera dell’auto e lo ha disarmato. L’uomo in un primo momento ha posto resistenza manifestando ancora la sua volontà di uccidersi a causa dei molteplici problemi di carattere familiare ed economico. Il senigalliese dopo una breve colluttazione si è calmato ed è stato trasportato da un mezzo del 118 al Pronto soccorso cittadino.

Il fucile utilizzato per il tentativo di suicidio è stato recuperato dai poliziotti che hanno accertavano che all’interno dello stesso vi era una cartuccia di quelle utilizzate per la caccia cinghiale che, se esplosa, avrebbe avuto effetti certamente letali.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura