SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Cna e Confartigianato a fianco delle imprese di Senigallia

Chieste diverse misure per ammortizzare l'impatto dell'alluvione e puntare sulla ripartenza

Ingenti danni alle imprese dopo l'alluvione del 3 maggio 2014

Cna e Confartigianato unite per sostenere la ripresa dell’economia del nostro territorio. Le due associazioni si sono mosse sin dalle prime ore di lunedì 5 maggio nell’aiutare e accompagnare al meglio le imprese con azioni concrete di sostegno a favore a quanti sono stati colpiti dall’alluvione.

Prosegue ancora il lavoro di sostegno per il ripristino delle attività e dei luoghi danneggiati dalla drammatica alluvione dello scorso 3 maggio, con la richiesta agli enti preposti della sospensione dei contributi Inps, Iva e Inail.

Le associazioni ricordano che qualora verrà dichiarato lo “stato di emergenza” relativamente all’evento calamitoso si potrà accedere comunque alla detrazione fiscale per le ristrutturazioni edilizie, inoltre è stata chiesta la possibilità dell’Iva ridotta per i consumi legati al ripristino delle abitazioni. Inutile dire che le associazioni chiedono a gran voce lo stato di emergenza vista anche la relazione drammatica stilata dalla Regione Marche, in cui manifesta l’intenzione di intervenire dove possibile con fondi in attesa di risposte dal Governo.

Le perdite provocate dall’alluvione sono ingenti e vogliamo essere informati sullo stato delle indagini della Procura della Repubblica – dichiarano Giacomo Mugianesi e Giacomo Cicconi Massi rispettivamente Segretari Cna e Confartigianato – e sull’ottenimento dello stato di emergenzaChiediamo di snellire le procedure di passaggio delle utenze e della corrispondenza per le aziende colpite che si sono dovute spostare in altri locali per continuare la propria attività – proseguono – in quanto i tempi di gestione per il trasferimento ad altro indirizzo sono rimaste purtroppo ancora lunghe e macchinose“.

Invitiamo tutti gli imprenditori e privati che in qualsiasi misura hanno subìto danneggiamenti a mantenere quanta più documentazione fotografica e materiale possibile per la richiesta del risarcimento danni; è opportuno inoltre affiancare anche una perizia tecnica. Ci faremo promotori di un’azione di consulta per la tutela del territorio così da prevenire eventi calamitosi sempre più frequenti – dichiarano i due segretari – favorendo anche la Green Economy tramite apposite programmazioni“.
da
Giacomo Mugianesi (Segretario Cna)
Giacomo Cicconi Massi (Segretario Confartigianato)

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!