SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Marche sempre più povere: 6^ regione d’Italia per problemi economici

Coldiretti informa che la crisi colpisce una famiglia su 4

Autonoleggio Mariotti Senigallia
Soldi, mancati pagamenti: crisi finanziaria e imprenditoriale

Alle continue rassicurazioni provenienti dalla classe politica su una ripresa economica, fanno da contraltare gli impietosi dati della crisi che saltuariamente, come se ce ne fosse bisogno, riporta gli italiani alla cruda realtà. 

Secondo la Coldiretti, in base all’ultimo rapporto stilato dall’Istat Noi Italia, 1 famiglia su 4 vive in povertà (in 5 anni, la percentuale sul totale è passata dall’11% al 25,2%), con le Marche salite in questa poco invidiabile classifica al sesto posto tra le regioni con maggiori difficoltà legate a problemi economici.

Commenti
Solo un commento
arcimboldo 2014-02-14 07:26:57
Mi stupisce leggere questi articoli. E' come se si scoprisse l'acqua calda. Basta parlare con le persone comuni che si incontrano ovunque, per capire come stiamo vivendo in questi ultimi cinque anni o meglio da quando è entrato l'euro. A mio avviso poi, se 1 famiglia su 4 è povera altre 2 famiglie su 4 stanno arrivando alla soglia della povertà perchè attualmente sono nella zona cosidetta "grigia". Le statistiche raccontano sempre una realtà camuffata, pilotata, tutta volta a non creare del "facile allarmismo". Ma chi è senza lavoro l'allarmismo lo vive quotidianamente alzandosi la mattina e non sapendo come fare per tirare avanti. Ed a Roma pensano solo alle cadreghe!!!! Questa è l'amara realtà di un grande Paese, l'Italia che amo e che vedo sprofondare sempre di più verso l'incertezza e la povertà. Di contro nessuno si chiede chi ci ha portato in questa situazione: nella nostra piccola realtà li vedi camminare tranquilli ed indifferenti verso quello che sta accadendo anche grazie a loro. Tutto tace e chi è colpevole non pagherà mai. A meno di una rivoluzione culturale che vedo lontanissima.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!