SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Tra polemiche e minacce, partono le XXII Olimpiadi Invernali di Sochi 2014

Il portabandiera Armin Zoeggler guida la comitiva azzurra, composta da 113 atleti

XXII Olimpiadi Sochi 2014

Venerdì 7 febbraio sono cominciate le XXII Olimpiadi Invernali di Sochi  2014 (dal 7 al 23 febbraio), cittadina russa di poco più di 300mila abitanti, affacciata sul Mar Nero. Un’edizione già passata alla storia, ancor prima di veder scendere in pista i migliori atleti del mondo, tra minacce terroristiche, schermaglie tra leader politici e polemiche di ogni genere, a partire dalla legge contro la propaganda gay voluta e fieramente difesa dal presidente Vladimir Putin.

Dalle minacce dei jiahdisti ceceni – già all’opera nell’attentato alla stazione ferroviaria di Volvograd domenica 29 dicembre 2013 -, ai rapporti sempre più tesi tra lo “zar” del Cremlino e i potenti del mondo occidentale (Barak Obama, Francois Hollande, Angela Merkel e altri capi di Stato diserteranno la cerimonia di apertura, intitolata “Dreams of Russian”), compreso il segretario generale dell’ONU Ban Ki-Moon (“Il mondo si sollevi in difesa dei gay”); dagli attacchi degli hacker informatici alla presa di posizione adottata da Google (che ha dedicato alle Olimpiadi Invernali di Sochi 2014 un doodle con i colori dell’arcobaleno, simbolo della lotta alle discriminazioni); dalla somma faraonica spesa per allestire l’evento (per Mosca 4,7 miliardi di euro, ma la cifra si dovrebbe aggirare sui 40 miliardi di euro!) alle polemiche sulle infrastutture sportive e di accoglienza (strade, hotel, mezzi di strasporto, ecc… ), per finire con il video pubblicato a poche ore dall’inizio delle Olimpiadi, dall’inequivocabile titolo “Sochi 2014 – La caccia al gay è il nuovo sport olimpico” di Russia Freedom Fund, Athlete Ally e CoPilot… insomma, tra terrorismo, pacifisti, attivisti gay e hacker informatici, sembrano passare quasi in secondo piano quelli che dovrebbero essere i veri e soli protagonisti della scena: gli atleti!

Sochi è praticamente una città sotto assedio, occupata militarmente, lontana dal mondo e soprattutto da quell’aurea magica che dovrebbe avvolgere lo spirito olimpico, senza scomodare l’idea utopistica di decoubertiana memoria!

 

Questa la lista completa della comitiva azzurra presente a Sochi 2014, con Armin Zoeggeler (6° Olimpiade per lui) portabandiera, che tenterà di superare lo score della precedente Olimpiade di Vancouver 2010 (1 medaglia d’oro, 1 d’argento e 3 di bronzo):

Sci alpino
Luca De Aliprandini, Peter Fill, Stefano Gross, Werner Heel, Christof Innerhofer, Manfred Moelgg, Roberto Nani, Dominik Paris, Giuliano Razzoli, Davide Simoncelli, Patrick Thaler, Federica Brignone, Chiara Costazza, Elena Fanchini, Nadia Fanchini, Denise Karbon, Francesca Marsaglia, Daniela Merighetti, Verena Stuffer.

Freestyle
Markus Eder, Giacomo Matiz, Silvia Bertagna, Deborah Scanzio.

Snowboard
Mainhard Erlacher, Roland Fischnaller, Tommaso Leoni, Aaron March, Luca Matteotti, Christoph Mick, Emanuel Perathoner, Omar Visintin, Corinna Boccacini, Raffaella Brutto, Michela Moioli, Nadya Ochner.

Sci di fondo
Roland Clara, Francesca De Fabiani, Giorgio Di Centa, David Hofer, Enrico Nizzi, Dietmar Noeckeler, Fabio Pasini, Mattia Pellegrin, Federico Pellegrino, Debora Agreiter, Elisa Brocard, Virginia De Martin Topranin, Ilaria Debertolis, Greta Laurent, Marina Piller, Gaia Vuerich.

Biathlon
Christian De Lorenzi, Lukas Hofer, Daniel Taschler, Dominik Windisch, Markus Windisch, Nicole Gontier, Karin Oberhofer, Michela Ponza, Alexia Runggaldier, Dorothea Wierer.

Salto
Davide Bresadola, Sebastian Colloredo, Roberto Dellasega, Evelyn Insam, Elena Runggaldier. Combinata nordica: Armin Bauer, Samuel Costa, Giuseppe Michielli, Alessandro Pittin, Lukas Runggaldier.

Bob
Simone Bertazzo, Francesco Costa, Simone Fontana, William Frullani.

Slittino
Dominik Fischnaller, Patrick Gruber, Christian Oberstolz, Patrick Rastner, Emanuel Rieder, Ludwig Rieder, Armin Zoeggeler, Sandra Gasparini, Sandra Robatscher, Andrea Voetter.

Skeleton
Maurizio Oioli.

Pattinaggio di velocità
Matteo Anesi, David Bosa, Andrea Giovannini, Mirko Nenzi, Yvonne Daldossi e Francesca Lollobrigida.

Pattinaggio di figura
Paul Bonifacio Parkinson, Carolina Kostner, Valentina Marchei, Stefania Berton e Ondrej Hotarek, Anna Cappellini e Luca Lanotte, Nicole Della Monica e Matteo Guarise, Charlene Guignard e Marco Fabbri.

Short track
Arianna Fontana, Cecilia Maffei, Lucia Peretti, Martina Valcepina, Elena Viviani, Yuri Confortola, Tommaso Dotti, Anthony Lobello, Nicola Rodigari e Davide Viscardi.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!