SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Operato d’urgenza il pizzaiolo di Senigallia Giuseppe Castigliego

Dopo le trasfusioni in Thailandia e il rientro in Italia in forte debilitazione, delicato intervento al polmone

2.760 Letture
commenti
Giuseppe Castigliego

Intervento chirurgico a Torrette di Ancona per Giuseppe Castigliego, il pizzaiolo senigalliese tornato dalla Thailandia in fin di vita per una serie di complicazioni medico-sanitarie.

Dopo l’sos lanciato per la carenza di sangue di tipo ARh negativo e dopo i primi cicli di trasfusione avvenuti a Pattaya (dove risiedeva) che gli hanno permesso di sopravvivere e di affrontare venerdì 24 gennaio il viaggio di rimpatrio in Italia, Castigliego è stato ricoverato all’ospedale cittadino per le cure.

Ma già mercoledì 29 una nuova complicazione ha peggiorato la situazione: un’emorragia in un polmone per cui i medici hanno optato per il trasferimento all’ospedale regionale di Torrette, più attrezzato, dove è avvenuto l’intervento chirurgico, che sembrerebbe essere riuscito perfettamente.

Ciò però non significa che Giuseppe sia fuori pericolo: la grave anemia che lo sta debilitando e il tumore all’esofago diagnosticatogli già in Thailandia sono ancora da sconfiggere e lo stato di forte debolezza non lo sta aiutando nel riprendersi dall’intervento. Ancora qualche sforzo per rimettersi in sesto e iniziare a combattere un’altra dura battaglia.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!