SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Nuova Senigallia: “Passaggio a Tares era discrezionale, mini-IMU era evitabile”

L'esempio di Pergola: "Amministrare rispettando la legge e raccontando la verità ai cittadini"

ufficio tributi, tasse, sportello

A Pergola gli amministratori hanno gli “attributi”, a Senigallia gli amministratori hanno rotto gli “attributi” ai cittadini!

Pergola è l’esempio lampante della mala politica Senigalliese, che è anche truffaldina e imbrogliona, perché quando il nostro caro “Reuccio del Castello Fatato”, alias Sindaco Maurizio Mangialardi, ci dice di essere addolorato dalle tasse che il Governo centrale impone, ci prende sonoramente per i fondelli mistificando la verità, e il guaio è che purtroppo in tanti ci cascano affascinati dal suo bel ciuffo.

A differenza di Senigallia, ma anche di tanti altri comuni marchigiani a guida rossa, a Pergola non c’è stata nessuna Tares e nessuna mini-Imu, anzi è stata anche diminuita la tassa sui rifiuti: per Natale la giunta ha fatto quindi un bel regalo ai suoi cittadini, differentemente dai senigalliesi che dal 2 gennaio stanno ricevendo le dolenti note del nostro Comune oramai definito in città il “Comune del Conte Dracula”!

Due le scelte vincenti che hanno contraddistinto l’amministrazione della città dei bronzi. La prima: Pergola non è passata alla Tares, risparmiando ai cittadini rincari che, nei comuni vicini, sono andati dal 200% al 1.000%. Il passaggio alla Tares degli altri comuni è stato un vero bagno di sangue per famiglie e soprattutto per commercianti e imprese. Gli abitanti di Pergola hanno versato solo i 30centesimi a metro quadro imposti e incassati dal governo.

Come si è potuti giungere a questo risultato? In maniera molto semplice, rispettando la legge e raccontando la verità, perché differentemente da quanto il Sindaco Mangialardi ci ha detto con un comunicato, i decreti 201/2011 e 35/2013, istitutivi della Tares, non imponevano di passare alla nuova tassa ma lasciavano “discrezionalità” ai comuni che potevano rimanere col vecchio tributo, purché avessero, come nel caso di Pergola, bilanci sani e fossero in grado di coprire i servizi che ricadono sotto la Tares senza aggravi di entrate.

A Senigallia invece ci si è mossi senza menzionare minimamente la “discrezionalità” e l’amministrazione ci ha quindi tassato per bene incurante della crisi che attanaglia tutti e incurante del fatto che diverse famiglie sono alla “canna del gas”! Ovviamente questo ve lo diciamo noi, perché il nostro Sindaco se ne è ben guardato da informare la popolazione su questa “piccola” nota.

La seconda mossa vincente dell’amministrazione di Pergola, una volta eletta, è stata quella di rendere efficiente al massimo il servizio di raccolta rifiuti e di correggere i macroscopici errori esistenti, differentemente da Senigallia che deve mantenere in piedi il carrozzone del “rifiuto PaP”. Pergola è riuscita a diminuire la tassa rifiuti di ben 63.541,99 Euro (Dati forniti da Aset che vedono un ribasso della tariffa sui rifiuti del 5,5% rispetto al 2012) Bravi loro o incompetenti a Senigallia? Buona la seconda!

In un momento di grave crisi queste sono le risposte che una amministrazione seria ed efficiente dovrebbe dare invece di versare lacrime di coccodrillo e accampare scuse indecenti e lesive della dignità dei Cittadini! Le bugie hanno sempre le gambe corte cari signori amministratori, e come nel caso dell’IMU sulla prima casa che avete innalzata in maniera ignobile portandola allo 0,6 raccontandoci poi balle su balle, anche con la Tares è avvenuta la stessa identica cosa, potevate non applicarla, ma l’avete invece applicata.

Ma se questo Comune continua ad essere così virtuoso come ci viene sempre detto dal “Reuccio del Castello Fatato”, come mai non è stata adottata la stessa politica di Pergola? La risposta è molto semplice, dopo 60 anni Pergola è tornata ad essere amministrata dal centro destra, ecco quindi che è cambiato totalmente il modo di amministrare della sinistra italiana che è rimasta a “Cartagine”. Ecco quindi che i risultati, quando si vogliono ottenere, si ottengono, Senigallia invece continua a morire lentamente grazie alle amministrazioni disastrose, affaristiche e lobbistiche degli ultimi venti anni che hanno visto il duo Angeloni – Mangialardi (prima la mamma poi il figliol prodigo) aggiustarsi la città secondo i criteri e i voleri del PD, incuranti dei problemi dei cittadini e della crisi attuale che attanaglia le famiglie.

Questa è la Senigallia attuale cari lettori, per quanto vogliamo ancora farci del male? Pergola ha dimostrato che si può amministrare bene se si vuole e ha dimostrato, se ancora ce ne fosse stato bisogno, di quante bugie invece ci vengono raccontate dalla nostra amministrazione, che le racconta anche con fare spocchioso e versando finte lacrime visto che per il nostro “Reuccio” la colpa è sempre di qualche altro e mai la loro…poverini, loro sono immuni da colpe!

Commenti
Ci sono 15 commenti
votantonio la trippa 2014-01-04 07:34:24
cari cittadini senigalliesi ricordatevi tutti, quando andrete a votare, di quanto bene ha amministrato questa giunta e di conseguenza premiatela ancora!!!!!
Daniela 2014-01-04 09:19:14
E cosa vi aspettavate, che ciuffetto ci facesse un regalo? Sono anni che questi amministrano tartassandoci per bene e senza nessuna politica famigliare, continuate a votarli visto che sono così bravi!
Fermino Roccia 2014-01-04 11:51:15
Un grazie al Sig. Liverani per l'ennesima dimostrazione di come queste "persone" predicano bene e razzolano male. E' pensare che c'e' chi ancora considera il reuccio un buon "uomo di stato", uno che fara' cambiare idea a chi non l'ha votato, uno che ha migliorato Senigallia....per quello che mi riguarda sto ancora attendendo che questo miracolo accada....
Caro Sig. Liverani dopo anni di assoluto NON VOTO, sara' un vero piacere mettere la mia X (spero insieme a molte altre persone) sul suo nome e permetterLe di diventare il MIO SINDACO.
samuele 2014-01-04 13:42:41
come ???? non ha migliorato senigallia !!!! ma scherzate, gia 20 anni fa era iniziato il declino turistico e quello abitativo per i cittadini, guardate adesso !! notte di capodanno giochi di luci e risse tra extracomunitari, i turisti non si trovano piu' manco con il binocolo, ma volete mettere il salto di qualità!! viva la sinistra ...sperando che (...omissis...) presto ogni uomo e donna di sinistra tanto sono legati tutti ai lobbisti e allo spreco finalizato all'inutilita' ( perche se è utile col cavolo che lo fanno ...anzi vanno nel senso opposto anche se un demente lo capisce loro noo)
gio 2014-01-04 14:03:35
personalmente non vedo più di buon occhio il sindaco; mi dispiace ma gli avevo data tanta fiducia
gigio gigio 2014-01-04 14:58:32
L’elenco dei Dirigenti esterni assunti a contratto dal nostro Comune è il seguente:
- BRUNACCIONI FLAVIO: Dirigente Polizia Municipale e Protezione Civile, retribuzione lorda annua nel 2012: Euro 57.492,88;
- FILONZI LAURA: Dirigente area Organizzazione e Risorse Finanziarie, retribuzione lorda annua nel 2012: Euro 88.497,22;
- MANDOLINI MAURIZIO: Dirigente area Persona e Ambito Territoriale Sociale, retribuzione lorda annua nel 2012: Euro 88.728,52;
- MATTEI PAOLO: Dirigente area Turismo, Promozione e Sviluppo Economico, retribuzione lorda annua nel 2012: Euro 60.676,45;
- ROCCATO GIANNI: Dirigente area Tecnica, Territorio e Ambiente, retribuzione lorda annua nel 2012: Euro 88.553,77.
la politica senigalliese e la giunta hanno bisogno di questi dirigenti per amministrarci e aggiungiamo i 300 dipendenti assunti a tempo indeterminato, di cui meno di un sesto impegnati in lavori manuali, il resto tutti seduti al caldo!!basta non voterò più per questi amministratori.
Michele 2014-01-04 16:43:54
Il due della demagogia e della politica spiccia, un fallimento totale, hanno rovinato Senigallia!
Enzo 2014-01-04 17:23:23
La bella Senigallia è ormai un ricordo lontano, dal 2000 l'hanno cementificata e tartassata per bene, e questi sono i risultati, continuare a votare questa truppa è assurdo.
Francesca 2014-01-04 19:26:22
Anche questa volta il nostro Sindaco ci ha raccontato quello che gli faceva comodo e non certo la verità di come stavano le cose, ma ecco che la rete ha fatto subito capire l'ennesima presa in giro. Ringrazio Liverani che puntualmente ci informa sui trucchetti della politica e dei politici di casa nostra, di sicuro riceverà il mio voto perchè è veramente ora di cambiare ripartendo dai cittadini veri e onesti.
giulio 2014-01-04 19:32:50
quoto gigio gigio. Per quanto riguarda la tares vi faccio questa domanda: avete mai chiesto ad una mosca di non andare sul miele? Allora è inutile chiedere al sindaco di abbassare le tasse..Pardon di non aumentarle.
Francesca 2014-01-04 22:26:50
Però il Sindaco di Pergola lo ha fatto, quindi come la mettiamo?
gino pere 2014-01-04 23:03:28
Potrei anche sostenere la lista del sig.Liverani, a patto che sia coerente e attento ai reali, numerosi problemi dei cittadini senigalliesi, chiaramente lasciando a casa i professionisti della politica vicini al suo area di pensiero (per intenderci Bello ecc.ecc.)
Marcello Liverani
Marcello Liverani 2014-01-05 00:25:09
Il post di "gino pere" mi da l'opportunità di essere chiaro su qualche punto. I problemi di Senigallia e dei suoi cittadini non sono pochi purtroppo, ma verranno sviscerati con cura e attenzione nel programma che la Lista Civica "Nuova Senigallia" presenterà prima delle elezioni, quindi penso che leggendolo si potrà capire benissimo quale saranno le nostre intenzione. Ovviamente sarà un programma scritto per la prima volta in italiano capibilissimo e non in politichese spinto come sempre è accaduto. Il programma sarà chiaro, schietto e con dati veri, non con parole campate per aria e, cosa decisamente più importante, sarà sottoposto al giudizio di Voi cittadini, se vi piacerà lo voterete e se no ci manderete a cogliere la cicoria per campi. Altro punto fondamentale della Lista Civica è la componente delle persone che attualmente la stanno sostenendo (per adesso siamo in 12), sono tutte persone normalissime, cittadini come me e voi, tutti senigalliesi dalla nascita e tutti con una grandissima voglia di svoltare non pagina, ma libro! Quindi nessun politico e nessuno che abbia dei conflitti di interessi, cosa anche questa di non poco conto. Per quanto invece riguarda l'area di pensiero penso di capire a cosa voglia intendere "gino pere", ma oggi le aree di pensiero sono morte, oggi non esiste più una destra o una sinistra, tant'è che governano insieme per meglio difendere i loro interessi, oggi esiste purtroppo solamente l'interesse delle persone che si celano dietro una parte politica, un partito, per farsi gli affari loro. Per me invece esiste il buon senso, esistono le regole e i principi, esistono i diritti del popolo e queste cose non hanno colore politico, queste cose appartengo a tutti noi, appartengono al popolo onesto che paga le tasse e in cambio riceve solamente vessazioni continue. I professionisti della politica non fanno parte del mio/nostro modo di pensare, sono appunto professionisti mentre noi siamo cittadini (ma non per questo meno capaci o professionali) e anche un pochino incavolati...chi mi legge e mi segue da tempo sa benissimo cosa penso dei politicanti tutti, nessuno escluso, quindi sul carro della Lista Civica non salirà mai nessun politico o pseudo politico, e quando leggerete la lista che presenteremo non avrete più dubbi.
Fermino Roccia 2014-01-05 18:01:45
"Per quanto invece riguarda l'area di pensiero penso di capire a cosa voglia intendere "gino pere", ma oggi le aree di pensiero sono morte, oggi non esiste più una destra o una sinistra, tant'è che governano insieme per meglio difendere i loro interessi, oggi esiste purtroppo solamente l'interesse delle persone che si celano dietro una parte politica, un partito, per farsi gli affari loro."

Credo che in queste poche righe il Sig. Liverani abbia spiegato NON BENE ma BENISSIMO come funzionano le cose quando si e' dei Politici da una vita e come invece saranno quando la sua lista civica rappresentera' la Citta'. Lista formata da persone LONTANE dalla politica e LONTANE da interessi PERSONALI o conflitti d'interesse...

Per quello che riguarda il nome che il Sig. Gino Pere ha "tirato fuori" possiamo dire che trattasi di una persona onesta e che da anni sta' nella scena politica, dopo aver cambiato partito per ben tre volte partendo dal MSI per poi andare in Alleanza nazionale ed in fine in Forza Italia.

Parliamo pero' di un Politico e non di un semplice cittadino che vuol fare il sindaco, il politico ha sempre dietro un partito e dovra a malincuore sempre e comunque accettare imposizioni, cosa che un cittadino non dovra' mai fare....perche' non ha padroni.

Lei Sig. Gino ha di fronte (se i fatti non lo smentiranno) una persona ed un gruppo che di "politichese" ha ben poco e che ha invece una grande volonta' di cambiare le cose....

Viva il cambiamento....
Alessandro 2014-01-06 11:22:36
Non fa piacere leggere queste notizie, ma sono la realtà della nostra politica nazionale e soprattutto locale. Sono 20 anni che votate sempre gli stessi, quindi vi sta bene, se non cambiate vuol dire che le lamentele sono anche false. Liverani fa benissimo a informarci di quanto accade sul nostro territorio, anche se da come ho letto altrove qualcuno lo osteggia mascherandosi dietro ad una libertà di espressione che viene tirata fuori quando gli fa comodo. Continua così Marcello, di voti ne prenderai tanti un bel po' e speriamo che con te finiscano le lobby e i lecca sederini che a Senigallia pochi non sono.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!