SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Saldi e sconti subito dopo Natale, stime in nero anche nelle Marche

Il Codacons critica la decisione di farli partire il 4 gennaio 2014: "scelta suicida"

F.lli Marchetti - Raccolta e trasporto rifiuti non pericolosi
Saldi

Ancora previsioni nere nelle Marche sul fronte dei consumi delle famiglie. In base alle stime del Codacons – l’associazione dei consumatori che ogni anno diffonde i dati ufficiali sull’andamento delle vendite durante il periodo di sconti – i prossimi saldi invernali in partenza in regione il 4 gennaio faranno segnare numeri negativi.

Allo stato attuale – spiega l’associazione – solo il 35% delle famiglie delle Marche prevede di fare qualche acquisto durante gli sconti. Le vendite sul territorio in regime di saldi segneranno una riduzione media compresa tra il -10 e il -15% rispetto ai precedenti saldi invernali, e la spesa media delle famiglie durante gli sconti non supererà quota 200 euro.

Far partire i saldi subito dopo Natale è una scelta suicida, perché – spiega il presidente Carlo Rienzi – i portafogli dei consumatori sono stati svuotati dalle spese per le festività natalizie e di capodanno. Tutti gli indicatori economici ci dicono poi che le famiglie hanno drasticamente tagliato i consumi addirittura nel settore alimentare, e rinunciano del tutto ai beni non indispensabili. I saldi diventano quindi sempre più un lusso per ricchi e non a caso – prosegue Rienzi – gli unici negozi che nonostante la crisi registrano vendite positive sono le boutique d’alta moda“.

da Codacons

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura