SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Trasporti e parcheggi durante il SJ: Città Futura sui meriti della maggioranza

Canti: "Bene anche sui controlli contro irregolarità ed evasione fiscale"

Onoranze Funebri F.lli Costantini
Il saluto di organizzatori, Sindaco e ospiti del Summer Jamboree 2013

In merito alle considerazioni dei gruppi di opposizione di Udc e Pdl su Summer Jamboree ed offerta turistica della nostra città è da ritenere positiva la parte in cui si dice il nostro turismo un’eccellenza e il Summer Jamboree evento trainante della nostra economia, riconoscendo anche i meriti delle scelte politiche della nostra maggioranza.

Scelte come quella della tassa di soggiorno che rende il comparto autofinanziatore della propria stagionalità. Negative e inopportune invece le parti in cui si chiedono “tolleranza” e “meno ricadute” sui trasgressori del codice della strada.

Udc e Pdl tralasciano che a ridosso del porto e del lungomare di ponente, a servizio del centro storico per gli eventi proprio come il Summer Jamboree, sono stati aperti i parcheggidell’ex-Navalmeccanico e dell’ex-Sacelit dandone una disponibilità pari ai 200 posti auto (che di sera sono gratuiti).

Inoltre, si dimentica che la maggior parte dei parcheggi sul lungomare ed altre zone della città con il centro storico sono collegati attraverso bus navetta.
Gli autobus per il trasporto di senigalliesi e turisti dai parcheggi scambiatori al litorale sono gratuiti.

Da considerare che l’amministrazione comunale ha deciso di potenziare e rafforzare il servizio e i bus navetta passano a intervalli di 30 minuti circa, facendo fare capolinea alle linee alla stazione FS, servendo le aree nord e sud della città della possibilità di raggiungere tranquillamente il centro storico.

I bus navetta sono stati altamente apprezzati dai turisti nella settimana del Summer Jamboree e soprattutto per le feste hawaiiane, che hanno vitalizzato e animato il lungomare nord con musica e intrattenimento al contrario di chi l’ha etichettata superficialmente come “festa della birra”.

Qualche politico locale potrebbe prendere esempio dai colleghi europei prendendo i mezzi pubblici per andare al lavoro, gli farebbe bene e sarebbe facile visto anche il servizio di poter telefonare direttamente agli autisti tramite cellulare e chiedere la fermata.

Si possono sempre migliorare i servizi, e auspichiamo che la commissione turismo serva a discutere appunto per l’interesse della città e non per opportunità politica.

Altrimenti per il bene del nostro turismo si dovrebbe rivederne la gestione. Ma, anche se in attesa di rilancio dell’edilizia per costruire parcheggi in struttura che sono nella nostra progettualità, visti comunque i servizi gratuiti e i parcheggi disponibili allo stato attuale risulta inopportuno ammiccare populisticamente, cercando consenso politico, a chi ha scelto vie comode di parcheggio auto cadendo in sanzioni e non solo nel non rispetto dei regolamenti, ma anche dell’altro.

Sono tanti, troppi, gli episodi di parcheggi auto che violano i divieti e “pur non comportando intralcio per la circolazione” non rispettano il cittadino, l’altro, che magari si trova impossibilitato nel passaggio pedonale, pensiamo a un portatore di una qualunque disabilità fisica.

Quindi non si può sempre sostenere oppure lasciare intendere velatamente, sollevando il solito slogan della destra, che ci vogliono “più parcheggi auto”, uno slogan sconfitto ad esempio dalle Ztl che preservano i centri storici della città e, smentendo la destra, le hanno arricchite salvaguardando i beni culturali e i patrimoni delle città.

Si dovrebbe al contrario più investire in cultura civica e sostenibilità ambientale, cercando di diminuire il numero delle macchine in circolazione e incoraggiare a usi delle auto come il car pooling.

Ben vengano i controlli della polizia municipale che in questi giorni, con il loro lavoro da apprezzare, hanno controllato anche gli affitti estivi del lungomare per certificare la loro regolarità e combattere l’elusione e l’evasione fiscale.

Anche qui speriamo che la politica locale a differenza di quella nazionale sia compatta a combattere i fenomeni di irregolarità, non dando adito a chi nella politica nazionale (alcuni del Pdl, alcuni del Pd) hanno concesso qualche spiraglio al fenomeno parlando di “sopravvivenza”.

Al centro dell’azione politica dobbiamo tutti avere l’equità e la giustizia sociale per affrontare i problemi della crisi economica. Perché la solidarietà è altra cosa da chi commette una irregolarità.

da La Città Futura

Commenti
Solo un commento
Maurizio 2013-08-20 08:38:20
Buongiorno, trovo giustissimo multare i trasgressori del codice della strada.
L'altro grosso problema è legato anche ai posteggitor iabusivi che affollano la piazza del duomo.
la polizia municipale passa, li vede e tira dritto per la sua strda
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura