SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Da LeG Senigallia l’appello alla sen. Amati e all’on. Ricciatti

"Cambiare subito la legge elettorale, non cedere al PdL che vuole smantellare la Costituzione"

1.138 Letture
commenti
Temporary Shop Moda Mare :: Montemarciano, 1-15 giugno 2013
La Camera dei Deputati, Parlamento

Riforma della legge elettorale subito, no al cedimento a Berlusconi e Pdl che vogliono prima smantellare la Costituzione”. E’ l’appello di Libertà e Giustizia Senigallia alla Senatrice Silvana Amati e all’On. Lara Ricciatti rappresentanti marchigiani e aderenti a “Non è cosa vostra” che ha segnato l’inizio di un cammino che mette in rete associazioni e cittadini a difesa della Costituzione.

Alla rete di associazioni aderisce anche il Comitato Dossetti n. 1 coordinato dal prof. Enrico Moroni. Il primo comitato Dossetti nato in Italia nel 2004 e che si mobilitò per contrastare la riforma della Costituzione del governo Berlusconi-Lega bocciata nel referendum del 2006. Ora quelle stesse ricette per smantellare la Costituzione bocciate dagli italiani nel 2006 vengono riproposte.

Libertà e Giustizia dopo il 2 giugno ha dato indicazione alle associazioni e ai circoli di divulgare sul territorio la richiesta pressante al Parlamento e al Governo di non sottostare al diktat berlusconiano e di varare subito una legge elettorale, che ci consenta di poter affrontare l’eventualità di tornare alle urne in qualsiasi momento con una legge rispettosa delle scelte dei cittadini.

A proposito della commissione di 35 “saggi” esperti nominati – compaiono nuovi soggetti non rispettando l’art. 138 della Costituzione: una supercommissione parlamentare e una incredibile e pletorica commissione di esperti, con componenti a pieno titolo e “relatori” –  Libertà e Giustizia chiede quali sono stati i criteri per essere inclusi o esclusi dall’elenco. Se di soli esperti e tecnici doveva trattarsi, la lista dei costituzionalisti italiani è molto più ampia e comprende almeno 150 iscritti all’associazione.
Inoltre, Libertà e Giustizia chiede che i lavori della commissione per le riforme siano resi pubblici e alla luce del sole. I circoli LeG sul territorio continueranno la mobilitazione con varie iniziative.

Dobbiamo crescere, diffondendo consapevolezza e cultura politica, fino a costituire una massa critica di cui non sia possibile non tenere conto, da parte di chi cerca il consenso e chiede il nostro voto per entrare nelle istituzioni. Per questo dobbiamo riuscire a spiegare ai molti che la questione democratica è fondamentale; che non possiamo rassegnarci” (Gustavo Zagrebelsky).

da Stefano Canti
coord. LeG Senigallia

Commenti
Ci sono 2 commenti
Sandro 2013-06-09 20:43:38
E poi ti domandi perchè la politia della sinistra è un pianto...basta leggere quello che scrivono...
Fabio R. 2013-06-09 23:41:06
Stefano Canti chi è quello che è stato NOMINATO in un cda dal Comune di Senigallia? Zagrebelsky chi è quello che prende 250 mila euro annui di pensione? Ahahahahahahahaha finalmente gli italiani hanno capito dove stanno i parassati !!!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura