SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
NetPEC - Mettiti in regola con la PEC

Colpi di pistola davanti a Palazzo Chigi durante il giuramento del Governo Letta

L'autore del gesto è Luigi Preiti: l'uomo ha confessato; feriti due Carabinieri e una passante

Palazzo Chigi

Alcuni colpi di pistola sono stati esplosi davanti a Palazzo Chigi, nella mattinata del giuramento del nuovo Premier Letta ed i suoi Ministri. La notizia è stata data per prima da SkyTg24 ed è rimbalzata sulle principali agenzie di stampa nazionali.

La dinamica dell’episodio è stata convulsa: l’autore del gesto è subito stato fermato;  tre persone sono rimaste ferite dall’arma da fuoco: due Carabinieri e una passante sono stati raggiunti dai proiettili. L’attentatore si trovava nelle vicinanze della sede della presidenza del Consiglio, quando ha improvvisamente aperto il fuoco, anche se i suoi veri obiettivi erano i componenti del Governo.

Evidentemente l’uomo non era al corrente del fatto che in quel momento il neo premier e i ministri si trovavano però al Quirinale, dove si svolgeva il giuramento sulla Costituzione, di fronte al Presidente della Repubblica.

L’uomo risponde al nome di Luigi Preiti, classe 1964, senza alcun precedente penale: il responsabile ha confessato poco dopo, nell’ospedale in cui si trova ricoverato e piantonato. Dopo avere esploso i colpi, almeno 5 o 6, avrebbe cercato di suicidarsi, secondo quanto riferito dal neo ministro dell’Interno Alfano, ma non c’è riuscito perchè aveva finito il caricatore ed stato bloccato quasi subito.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura