SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Gio Marche: “l’ospedale di Senigallia necessita di un primario per cardiologia”

Gli imprenditori preoccupati per la situazione della sanità locale

Il reparto di cardiologia all'ospedale di Senigallia

Si vanno assottigliando le speranze di mantenere a Senigallia il reparto di cardiologia e l’efficienza degli altri reparti mentre continua il silenzio dei Sindaci del territorio obbedienti al tavolo della Sanità Regionale dove la politica decide e ordina secondo interesse di pochi.

La richiesta principale degli imprenditori e dei cittadini è la nomina del “Primario” nel Reparto di Cardiologia.
Altra richiesta è quella di intervenire per garantire i servizi di Pronto Intervento delle “ambulanze” adeguatamente attrezzate per intervenire entro 17 minuti dalla chiamata come la  “spending review” impone su tutto il territorio.

Basti pensare che attualmente a Senigallia abbiamo ambulanze che hanno percorso più di 500.000 km mentre la Regione ha favorito altri territori.

Speriamo che non sia vero ma in questi giorni è circolata voce che a Senigallia potrebbe arrivare un Primario per il reparto di Otorino in quanto Fabriano e Jesi l’avrebbero rifiutata per assicurarsi il Primario di Cardiologia.

Tutti concordano che a Senigallia il Reparto di Otorino non serve e si potrebbe rivedere anche la Medicina Generale e pertanto molti si chiedono il perché tutto sembra finire nella Vallesina dove Fabriano e Jesi ottengono quello che vogliono nonostante l’Ospedale di Torrette a cinque minuti da Jesi. Addirittura sembra che sia stato già sottoscritto anche un accordo “politico” per salvare l’Ospedale di Chiaravalle.

Altra notizia è che la Regione – in possesso di una risonanza magnetica – l’ha diretta a Fabriano dove già ve ne era una, mentre quella dell’Ospedale di Senigallia è ormai obsoleta a confronto della nuova tecnologia.

Pertanto gli Imprenditori degli 11 Comuni Valli Misa e Nevola di fronte a questi comportamenti della politica regionale, che potremmo definire assurdi, si appellano ai Sindaci nella loro veste di responsabili della Sanità sul territorio affinché respingano la eventuale imposizione di un Primario per l’inutile reparto di “Otorino” e pretendano invece un primario per il reparto di Cardiologia, indispensabile per salvare vite umane in un territorio di circa 79.000 abitanti senza considerare le zone limitrofe e la presenza turistica nella stagione estiva.

Commenti
Solo un commento
Marco Toro 2013-04-28 14:54:45
Politici senigalliesi quando vi svegliate? Non siete forse stati eletti da noi per migliorare le condizioni di vita
di Senigallia e tutta la sua valle? Quando smetterete di ubbidire supinamente agli ordini dei Vostri partiti e del Presidente della Regione che essendo di Fabriano a tutto l'interesse politico a far crescere il suo territorio? La prossima volta dove andrete a prendere i consensi a Fabriano? E per fortuna che a Senigallia abbiamo anche un Senatore della Repubblica. In questa battaglia per la Sanità, serrate le fila, di qualunque partito siate e assieme ai cittadini vediamo di non farci fregare la CARDIOLOGIA. Marco
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!