SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Riconfermati a Massimo Bello gli incarichi al Parlamento europeo di Bruxelles

On. Angelilli: "Bello saprà apportare un contributo importante alle Commissioni a cui è assegnato"

2.567 Letture
commenti
Massimo Bello a Bruxelles

Riconfermati a Massimo Bello gli incarichi al Parlamento europeo di Bruxelles: membro dello Staff del Vice Presidente del Parlamento europeo, On. Roberta Angelilli, e Collaboratore del Gruppo parlamentare del PPE. Assegnato dallo Staff dell’On. Angelilli e dal Gruppo PPE alle Commissioni parlamentari CULT, ENVI, REGI, ITRE, AGRI e AFCO.

Il Gruppo del Partito popolare europeo si avvarrà, anche per il 2013, della collaborazione di Massimo Bello, già Sindaco di Ostra Vetere e già Consigliere della Provincia di Ancona, nell’ambito della Commissione CULT (Cultura Sport, Gioventù, Comunicazione e Istruzione) del Parlamento europeo, ma Massimo Bello è stato confermato anche membro e collaboratore dello Staff del Vicepresidente del Parlamento europeo, On. Roberta Angelilli, ed assegnato dallo Staff alle Commissioni parlamentari REGI (sviluppo regionale), ENVI (ambiente), ITRE (innovazione, industria, turismo), AFCO (affari costituzionali) e AGRI (agricoltura). Massimo Bello continua così la sua attività ed esperienza di lavoro a Bruxelles, capitale europea che Bello frequenta oramai dal 2005.

Elaborazione di documenti, report, raccolta dati, esame degli aspetti normativi in materia di sport, turismo, agricoltura, PMI, politiche giovanili, politiche sociali, ambiente, sviluppo regionale ed innovazione in sintonia con le politiche e le strategie dell’Unione europea e delle Presidenze semestrali del Consiglio europeo: questo il lavoro che Massimo Bello svolge a Bruxelles, recandosi ogni mese nella capitale belga.

Massimo Bello saprà certamente apportare un contributo importante ai lavori delle Commissioni a cui è assegnato e all’interno del mio Staff come ha sempre dimostrato in questi anni. Un’attenzione per le politiche europee che ha sempre contraddistinto il suo impegno istituzionale nel territorio e che lo rende interlocutore privilegiato del territorio marchigiano“, ha dichiarato il Vicepresidente Angelilli.

La presenza di Massimo Bello a Bruxelles nel mio Staff – ha detto ancora l’On. Angelilli – rappresenta per me non solo un valore aggiunto al lavoro di Vice Presidente che svolgo in seno al Parlamento europeo, ma rappresenta anche un contributo significativo al consolidamento dei rapporti e dei legami del territorio regionale e provinciale con le istituzioni europee. Massimo Bello lavora e rappresenta il territorio locale e regionale nella capitale dell’Unione europea con serietà, impegno e professionalità. Onore al merito, quindi, a lui, che è riuscito a divenire un prezioso punto di riferimento per le realtà locali.

“Da sempre ho cercato in questi anni – dice il Consigliere regionale Pdl Giovanni Zinni – di far uscire le Marche dall’isolamento, credendo in un rapporto forte con le istituzioni sovraregionali. Ora la riconferma di Massimo Bello a questi incarichi nel Parlamento europeo è un riconoscimento forte per la nostra Provincia e per la nostra Regione perché questo territorio continuerà ad avere un contatto diretto con le istituzioni europee.”

La riconferma di questo incarico così importante e di prestigio – ha commentato Massimo Bello – è per me, ma credo soprattutto per il territorio, la prova che impegno e serietà alla fine vengono sempre giustamente premiti. Il lavoro svolto, in questi ultimi anni, all’interno delle istituzioni europee a Bruxelles e quello svolto nello Staff del Vicepresidente On. Angelilli, mi hanno consentito di conoscere da vicino gli ambiti in cui l’Europa si muove ed i luoghi in cui nascono strumenti normativi e risorse economiche che l’Unione europea mette a disposizione del territorio: i fondi strutturali indiretti e quelli diretti, regolamenti, direttive, strategie. Ed è in questa direzione che proseguirò anche quest’anno. L’obiettivo è potenziare la filiera con le Istituzioni di Bruxelles. Una filiera che dal basso arrivi nel cuore dell’Europa“.

A Bruxelles, quest’anno, sto dedicando parte del mio lavoro – ha aggiunto Massimo Bello – anche alla costituzione della macroregione ionica-adriatica perché questo progetto rappresenta un’opportunità eccezionale per creare sviluppo sociale ed economia in un momento così difficile e critico della nostra storia. In particolare, Senigallia è una città che potrebbe giocare un ruolo significativo e strategico nella macroregione adriatica-ionica. Un’occasione da non perdere.

Commenti
Ci sono 4 commenti
Pinella 2013-04-07 15:15:50
Stanotte dormirò più tranquillo.
Marta 2013-04-07 21:13:58
Poveri noi...cosa possiamo aspettarci dalle alte cariche del governo se già a livello locale creiamo dei mostri?
roberto 2013-04-07 21:52:16
se la canta e se la suona da solo!
Claudio 2013-04-08 21:44:16
Visto che a cacciare tutti gli indiani residenti in Italia non ce la fa, torna a Bruxelles .......... ma lì a chi darà la caccia ????
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura