SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Comì di Cucina

Senigallia sarà sede d’allenamento per i cani da caccia

La città è stata scelta dalla Regione per i mesi di febbraio e marzo 2013

3.365 Letture
11 commenti
Caccia,attività venatoria, selvaggina

La Regione ha individuato le località per l‘allenamento dei cani da caccia. L’attività sarà possibile nei soli mesi di febbraio e marzo 2013, nelle giornate di mercoledì, sabato, domenica, dall’alba al tramonto. Sarà svolta all’interno delle aree autorizzate, segnalate con tabelle posizionate dalle amministrazioni provinciali.

Le zone ammesse non ricadono nelle Aree protette e nei siti della Rete Natura 2000. Il calendario venatorio consente l’allenamento dei cani al termine della stagione di caccia (che si è conclusa il 31 gennaio scorso). Le località idonee sono stabilite dalla Giunta regionale, sentite le Province e gli Ambiti territoriali di caccia, sulla base delle proposte scaturite dalle Commissioni tecniche per il coordinamento della gestione faunistica. “L’attività viene svolta nella massima sicurezza per gli animali e nel rispetto degli equilibri ambientali. È stata regolamentata tenendo nella giusta considerazione le varie sensibilità che ruotano attorno all’attività venatoria, tutte egualmente importanti e da valutare con attenzione“, assicura l’assessore alla Caccia, Paolo Eusebi.

Nella provincia di Ancona sono interessate porzioni di territorio di Arcevia, Sassoferrato, Genga, Fabriano, Castelfidardo, Osimo, Filottrano, Senigallia. Nel Maceratese: Macerata, Civitanova Marche, Castelraimondo, Recanati, Urbisaglia, Sarnano. Nel Fermano: Montecosaro, Rapagnano, Petritoli, Montefortino, Amandola. Nell’Ascolano: Carassai, Ripatransone, Ascoli Piceno (insieme a porzioni di territorio attraversate dai fiumi Aso, Tesino, Tronto). In provincia di Pesaro e Urbino: Serra Sant’Abbondio, Borgo Pace, Fossombrone, Serrungarina, Sassocorvaro, Belforte all’Isauro, Piandimeleto, Fermignano, Gradara, Cagli, Fano, Cantiano.

Commenti
Ci sono 11 commenti
Franco 2013-02-20 16:53:48
Avrei preferito la notizia che nel comune di Senigallia era stata bandita la caccia!!
Chapi 2013-02-20 18:51:02
Ma che bello, complimenti vivissimi!!!
giampiero 2013-02-20 19:14:42
Un Comune non può definirsi denuclearizzato e anticaccia?
pie 2013-02-20 19:33:56
No comment!! Contutti i problemi che ci sono ! A cominciare dal manto stradale!! Spero che le tasse x la caccia vengano utilizzate in modo giust. Ma come si dice chi vive spetando muore......!!!
+ io 2013-02-20 19:47:45
ne vedo una forma di lavoro|_|:|
lavoro per i canili della zona
lavoro per i ristoratori della zona
lavoro per i negozi dic caccia e pesca
lavoro per i veterinari e chi si occupa dei cani da caccia
impegno per i circoli caccia e pesca
impegno per le associazioni venatorie

in fin dei conti l'uomo è sempre stato cacciatore..
ed il cane da millenni è il fedele amico dell'uomo
pie 2013-02-20 21:12:51
Si si !! L uomo e sempte stato cacciatore!!! Ma ora x andare a caccia ci vogliono dei bei soldoni!!!
barbara 2013-02-20 21:24:16
la caccia va abolita.ewwiwa che notizia!!!!!
pie 2013-02-20 21:40:16
Magari!! Sarebbe ora!!!
adele 2013-02-21 00:12:38
Ma per piacere....ma ancora la caccia è contemplata come sport? abbasta!
-io 2013-02-21 06:40:41
Certo e uno sport
Ma andare a cacccia e faticoso
Ci si alza alla mattina presto
Si prendono li cani e ci vuole la gabbia
E si arriva sul posto
Ma sapete voi quanti kilometri fanno a piedi un cacciatore ed
Il suo fido?
Minimo 10 km per i campi e non è agevole camminarci e per che cosa?
Se va bene per portare a casa alla propri consorte qualche passero da cucinare
Tengono più alla natura i cacciatori che gli ecologisti dal mio punto di vista
Paolo 2013-02-21 09:55:43
Se per ecologisti intendi quelli di SEL sono d'accordo con te.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura