SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Optovolante - Ottica a Senigallia

Senigallia, la valigetta di Mario Chiesa simbolo della lotta alla corruzione

Mangialardi e Memè a Foggia: l'impegno della pubblica amministrazione per la legalità

1.940 Letture
commenti
La valigetta di Tangentopoli esposta nel Municipio di Senigallia

La valigetta di Mario Chiesa, quella utilizzata per ricevere le tangenti dalle quali ebbe inizio l’inchiesta di Tangentopoli esposta nel Palazzo Comunale di Senigallia, è diventata ormai un simbolo riconosciuto dell’impegno della pubblica amministrazione contro la corruzione e per la legalità.

E proprio per parlare del “Mariuolo vent’anni dopo” e sul valore della legalità, che il Sindaco Maurizio Mangialardi, accompagnato dal Vice Sindaco Maurizio Memè, è stato invitato a San Marco in Lamis in provincia di Foggia per il progetto “S.O.S. Legalità”. Un progetto rivolto a insegnanti e studenti delle scuole superiori che ha come finalità quello di mettere a confronto le buone pratiche dell’educare alla legalità.

Tutto iniziò nel 1992, quando la Guardia di Finanza busso alla porta dell’ufficio di Mario Chiesa al Pio Albergo Trivulzio ed ebbe inizio la stagione di Mani Pulite. Oggi a vent’anni di distanza c’è la necessità di tirare le somme sullo stato della legalità che fatica ad imporsi nella vita pubblica italiana. Da qui l’importanza dei “simboli” della illegalità diventati monito per i più giovani, per educarli al rispetto delle regole.

Esporre la ‘valigetta della legalità‘ all’interno del Palazzo Comunale” ha infatti detto il Sindaco Mangialardi “riveste un duplice significato. Da un lato richiama alla mente la bellissima attività svolta dall’Associazione Libera sui terreni confiscati alle mafie. Dall’altro aiuta a non dimenticare un’inchiesta come Tangentopoli, che, pur tra qualche inevitabile errore o forzatura, ha coinciso con un forte sentimento di sdegno e protesta dell’opinione pubblica contro radicati fenomeni di corruzione della pubblica amministrazione scoperti dai giudici“.

Siamo convinti” ha concluso il Sindaco davanti ad una attenta platea di giovani “che proprio questo oggetto riassuma quella cooperazione virtuosa tra forze economiche, Istituzioni Politiche e magistratura che può davvero portare ad un radicamento del valore della legalità“.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura