Logo farmacieFarmacie di turno


Pasquini Dr.ssa Claudia
SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Ce lo chiede l’Europa

E' l'alibi, il passepartout che non conosce barriere. Anzi si: l'IMU alla Chiesa, la corruzione, le frequenze tv...

Music Network
Legge elettorale "Porcellum"

La parola d’ordine è una sola, categorica e impegnativa per tutti: Europa.
Il grido di battaglia risuona alto ogni volta che c’è da far passare, magari a colpi di fiducia, una qualsiasi misura restrittiva: lo vuole l’Europa!
Cambiare lo Statuto dei lavoratori? Ce lo chiede l’Europa. L’IVA al 21%? Ce lo chiede l’Europa. Ridurre le pensioni? Ce lo chiede l’Europa.

È l’alibi di ferro, il passepartout che non conosce barriere. È la Dolce Euchessina del nuovo millennio, il caro e vecchio confetto Falqui: basta la parola. Ce lo chiede l’Europa e i dubbi svaniscono. Tutto diventa semplice, chiaro, unilaterale. Il ritornello ci è entrato in casa, persino in camera da letto. “Amore, non puoi avere mal di testa stasera: non te lo chiedo io, te lo chiede l’Europa”. Un afrodisiaco naturale.

L’Europa ci può chiedere di tutto, tranne di far pagare l’IMU alla Chiesa, regolarizzare le concessioni delle frequenze televisive, o ratificare la convenzione anticorruzione di Strasburgo. In quei casi facciamo orecchie da mercante… Continua a leggere su Popinga, il blog di Andrea Scaloni

Commenti
Ci sono 4 commenti
O. Manni
Paul Manoni 2012-11-20 06:23:45
@Andrea ne hai dimenticate svariate di richieste dall'Europa, per cui l'Italia fa orecchie da mercanti. Primo, per una maggiore tenuta della democrazia nel nostro paese (come in altri), il Consiglio d'Europa ha previsto che la legge elettorale non possa essere modificata un anno prima del voto. Siamo a Novembre, le elezioni sono previste per Marzo. I conti non tornano. Secondo, la situazione delle patrie galere nostrane, dove vengono violati sistematicamente i diritti umani. Terzo, i 10 milioni circa di processi rimasti in sospeso, per la bancarotta "de facto" del nostro sistema giustizia. Comunque graqzie, per essere stato uno dei pochi a sollevare "certi" problemi con l'IMU, , gli arretrati che ci deve il Vaticano, e la sua concorrenza sleale dei suoi esercizi commerciali, nei confornti dei nostri. ;)
Gnagnolo
Andrea Scaloni 2012-11-20 09:23:40
Paul, ma hai cliccato sul link per proseguire l'articolo su Popinga?
Franco Giannini
Franco Giannini 2012-11-20 10:43:45
Puntuale, preciso, incisivo, satirico come sempre, il nostro Andrea. Complimenti!!
O. Manni
Paul Manoni 2012-11-20 11:38:22
@Andrea, purtroppo mi sono limitato a commentare sulla base di ciò che forniva "Senigallia Notizie", perchè al momento del commento, ero al lavoro su una postazione che non apriva "popinga". Adesso ho risolto, e noto con piacere che hai affrontato il problema della legge elettorale, ma a mio avviso, non in modo sufficentemente approfondito le richieste dell'Europa, presentate con il sottotitolo di questo articolo. Ottimo, e come dice Franco, incisivo lo stesso. In generale penso che ci sia poco di cui scandalizzarsi, visto che il nostro paese, non rispetta nemmeno ciò che "chiede" la sua stessa Costituzione. Figuriamoci cosa importa a lorsignori di cosa chiede l'Europa. Un caro saluto. ;)
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura