SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Ali-Sanità preoccupata per la chiusura del bar dell’ospedale di Senigallia

Il segretario Ezio Amadio: "un'improvvisa interruzione del servizio sarebbe davvero grave"

2.710 Letture
commenti
Ospedale di Senigallia

Siamo venuti a conoscenza, in modo del tutto informale, della chiusura del Bar interno all’Ospedale di Senigallia. Chiusura che dovrebbe avvenire addirittura entro il 7 novembre p.v.


Se la notizia corrisponde al vero ci chiediamo come ciò possa essere possibile senza che si abbia un’altra Ditta che subentri in modo contestuale, al fine di non arrecare danno sia agli utenti sia agli operatori del bar che dall’oggi al domani si ritrovano senza lavoro.

La questione assume una forte valenza sindacale in quanto come le SS.VV. ben sanno che all’interno dell’Ospedale di Senigallia è da tempo stato soppresso il servizio ristorazione sostituito con il ticket restaurant. Ticket che normalmente, la stragrande maggioranza dei dipendenti, utilizza proprio nel bar interno.

Oltre al disagio che si creerà ai dipendenti non è secondario quello relativo all’utenza che affluisce in Ospedale nelle ore diurne e che dal 7 di novembre non avrà più alcun punto di ristorazione se non i distributori automatici.
La nostra preoccupazione è rivolta anche al personale del bar che trovandosi improvvisamente senza lavoro, tra l’altro in un momento di difficile congiuntura economica, e senza alcun punto di riferimento per l’assenza del gestore subentrante  in quanto non ancora espletata nessuna gara di appalto.

Invitiamo l’Amministrazione a farsi parte  attiva e responsabile affinchè i nuovi gestori procedano alla riassunzione del personale attualmente in essere.

Commenti
Ci sono 9 commenti
Bucaniere 2012-11-01 16:51:08
E il cicchetto, Amadio, il "salutare" mattutino cicchetto ? Dove lo si potrà fare ? Ah, lo si porta da casa.
ps : i problemi della sanità...
Franco Giannini
Franco Giannini 2012-11-01 17:33:31
Il Consigliere Sardella chiedeva nell'ultimo Consiglio Comunale lumi sulla nostrà Sanità locale al Sindaco... quasi che sentisse un presagio?? comunque sia, ecco che neppure a farlo apposta sembra gli sia arrivato un pò di lavoro... quanto meno a livello di informazione!
Annalisa 2012-11-01 20:59:45
Bucaniere penso che lei sia un essere malvagio. Chiamarlo persona sarebbe un complimento. Fossi in lei primo mi firmerei invece di inveire continuamente contro tutti quando scrive. Secondo e' solo un invidioso criticone del mondo intero altrimenti non esprimerebbe rabbia e invidia contro tutti in ogni articolo. C e' scritto commentare non criticare. Senza parole !!!!!
Amadio Ezio 2012-11-02 10:38:39
@ giannini; La sanità marchigiana dovrà economizzare per 160 milioni di euro nel prossimo anno per arrivare ad un consuntivo di 600 milioni per effetto della manovra di contenimento della spesa....in quest'ottica la chiusura del bar dell'ospedale è ben poca cosa...questo è vero...!!! ma le assicuro che per chi perde il posto di lavoro in un momento di cosi difficile congiuntura economica è un problema serio. Con stima Amadio Ezio
O. Manni
Paul Manoni 2012-11-02 10:57:29
Non conosco il merito, ne le motivazioni di Annalisa per riprendere Bucaniere in modo così astioso. Fatti vostri. Ciò che non riesco a capire Annalisa, e' il senso dell'ultima frase che hai scritto. Secondo il tuo punto di vista, i commenti che un lettore scrive devono essere esclusivamente di natura plaudente, accondiscendente ed accmoodante? Perchè per come la vedo io invece, esistono sia "commenti critici" che "commenti compiacenti", come commenti di diversi altri tipi. Ma soprattutto, ognuno è LIBERO di esprimere i propri commenti come meglio ritiene oppurtuno. Da quando hanno abolito la libertà di espressione e di opinione???
Shlomo Yehuda 2012-11-02 11:09:52
Bucaniere, guardi che il bar dell'ospedale non vende più alcol da un pezzo, per cui, riprendendo il suo lazzo, chi volesse fare il cicchetto dovrebbe già da tempo portarlo da casa. Per il resto, secondo me è inconcepibile che in un ospedale non ci sia un bar per far svagare un minimo i parenti dei pazienti, i pazienti stessi che possono muoversi un po', il personale nei momenti liberi, oltre a posti di lavoro che se ne vanno.
Catia 2012-11-02 13:35:44
Condivido il pensiero di Shlomo. Tra l'altro se devo pensare di prendermi una bibita o un caffè in quelle macchinette o scegliermi un giornale quando lo decide il postino di turno, a questo punto, davvero, preferisco rimanere in astinenza.
Franco Giannini
Franco Giannini 2012-11-02 14:48:20
@ Ezio Amadio : Evidentemente il mio commento non era per nulla chiaro. Voglio ribadire allora in modo esplicito, che concordo con lei... prima di tutto il lavoro, le famiglie di questi operatori ed il servizio a quelli che vengono definiti con una brutta parola "Utenti". Che i tagli li vadano a fare dove "sanno di doverli fare", ma preferiscono non farli lì per non toccare la sfera degli "intoccabili".
Bucaniere 2012-11-02 17:25:54
Paul, Annalisa è astiosa con me perchè ho scritto che sarebbe utile togliere d'inverno le strutture al mare, e lei se l'è presa.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!