SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Arcevia: perché siamo contrari ad un ulteriore aumento delle aliquote IMU

Partecipazione e Trasparenza per Arcevia vuole invece eliminare gli sprechi della macchina comunale

Arcevia

Domenica 30 settembre, alle h.21,30, nella serata conclusiva della Festa dell’Uva, non essendo arrivato da parte del governo il ventilato e auspicato rinvio dei termini per l’approvazione delle aliquote IMU, si è riunito il Consiglio Comunale di Arcevia, in seduta straordinaria e urgente, per deliberare l’aumento delle aliquote IMU sia sulle prime che sulle seconde case e sui siti produttivi, ai fini della conservazione degli equilibri di bilancio.

Il gruppo di Partecipazione e Trasparenza per Arcevia ha espresso voto contrario all’aumento, voto che il Sindaco ha apostrofato come “grave segno di irresponsabilità”. Eppure la nostra posizione, che abbiamo motivato e illustrato ampiamente nel corso del dibattito consiliare, è chiara.

Contrariamente a quanto avvenuto in moltissimi comuni, l’aumento non servirà per coprire le spese sostenute per l’emergenza neve di febbraio 2012, per le quali è stato riconosciuto un debito fuori bilancio, ma per mantenere gli equilibri di bilancio.

Siamo consapevoli delle difficoltà che hanno tutte le amministrazioni locali a causa dei severi tagli dei trasferimenti statali. Riteniamo, però, che prima di ricercare risorse aggiuntive aumentando le aliquote IMU, con conseguente aggravio impositivo su tutte le famiglie, si debbano eliminare le sacche di spreco facilmente verificabili all’interno della macchina comunale e nei vari capitoli del bilancio.

Nonostante le continue sollecitazioni e i nostri puntuali e circostanziati rilievi, non abbiamo assistito a razionalizzazioni pianificate. Ancora oggi, non esiste un dettagliato piano di razionalizzazione delle dotazioni e degli strumenti, si continuano a realizzare lavori in base a promesse elettorali e non in base a concrete necessità, a beneficio di una vasta utenza.

E ancora: si garantisce, per scelta politica, la sopravvivenza di un plesso scolastico che raggruppa in un’unica pluriclasse appena nove studenti di classi didatticamente incompatibili fra loro. Questi sono alcuni esempi eclatanti e altri ancora se ne potrebbero fare.

E allora, per concludere: siamo noi gli irresponsabili come sostiene provocatoriamente il sindaco? O è incapace chi ci amministra?
Lasciamo che siano i cittadini a dare la risposta.

Partecipazione e Trasparenza per Arcevia
Anna Terenzi, capogruppo
Patrizio Pernafini
Giacomo Mariotti
Stefania Palazzesi

Commenti
Solo un commento
El de la Rocha 2012-10-08 16:40:15
Avendo seguito il dibattito del Consiglio Comunale su You Tube, condivido ciò che il Gruppo di Partecipazione e Trasparenza" denuncia.
Sempre dal consiglio......quando si dice che è equilibrato il contributo tra la prima e seconda casa .....quasi mi viene da ridere : su un ammontare di riequilibrio di 240.000 €, ben 215.000 € sono a carico delle seconde case !!!!!!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!