SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Pneumatico scoppiato: l’assicurazione deve pagare i danni subiti dal trasportato?

L'esperto on line di Senigallianotizie.it ci offre un nuovo caso in materia legale

Auto della casa Mercedes, macchina, ruote, asfalto, velocità

A seguito dello scoppio di uno pneumatico, la Mercedes su cui viaggiavano una madre e la figlia minore usciva fuori strada e, purtroppo, nell’impatto la figlia moriva. La compagnia assicurativa del conducente rifiutava di risarcire il danno, affermando che lo scoppio di uno pneumatico è un evento imprevedibile e dunque nessuna colpa poteva essere ascritta al conducente.

Adito il Tribunale la domanda di risarcimento veniva rigettata, ma la sentenza era riformata in Appello e poi confermata in Cassazione (sent. 14959/2012). Conseguentemente la compagnia era condannata a pagare un risarcimento di oltre 150.000 euro.

La sentenza può sembrare sorprendente ad una prima lettura, ma in realtà la Corte ha applicato correttamente principi ormai consolidati.

È certamente vero che non si risponde di un danno che si verifica per un fatto imprevedibile e tale può essere lo scoppio di uno pneumatico. Tuttavia detto evento può anche non costituire l’unica causa di un sinistro stradale, potendo concorrere con altre cause, quali ad esempio la mancata manutenzione del mezzo, il superamento del peso consentito, la violazione del limite di velocità, ecc..

Va poi ricordato che ai sensi dell’art. 2054 c.c. la colpa si presume; pertanto il conducente ha l’onere di provare che lo scoppio o l’incidente non sia dipeso da un comportamento colposo. Nel caso in esame la Cassazione ha osservato che il conducente della Mercedes non aveva fatto nulla per provare di avere tenuto una velocità adeguata, o comunque non aveva fornito la prova di un’effettiva impossibilità di evitare l’evento dannoso ricorrendo a manovre di fortuna che si presentassero come le più efficaci nel caso concreto ad evitare l’evento lesivo. Il ricorso è stato pertanto rigettato.

In conclusione: in caso di incidente è consigliabile far accertare subito lo stato del mezzo (pressione delle altre gomme, stato degli altri pneumatici, peso, ecc.) e per quanto possibile la dinamica; diversamente si rischia una presunzione di responsabilità.

Commenti
Solo un commento
Omar 2012-09-28 22:20:13
Cioè dovresti fare una "fotografia" dello stato delle gomme ogni volta che stai per prendere l'auto? Ma così finisci matto...
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura