SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Marche, riforma della Sanità: a Senigallia e Jesi interventi di chirurgia semplice

I due poli provinciali "libereranno" l'ospedale di Torrette da cataratte, ernie, varici e lesioni cutanee

2.687 Letture
commenti
B&B Luna Bianca
Sanità

Gli interventi chirurgici semplici, come cataratte, ernie e lesioni, saranno trasferiti dall’ospedale di Torrette a quelli di Senigallia e Jesi. E’ quanto afferma il direttore generale di Ospedali Riuniti, Paolo Galassi, annunciando il trasferimento di alcune tipologie d’intervento fuori dal capoluogo marchigiano.

Una soluzione provvisoria – a quanto sembra dal 2013 al 2014 – in attesa di poter contare sull’Inrca all’Aspio. Soluzione che ancora non ha però i profili di ufficialità: infatti ancora la direzione sanitaria non ha determinato quali prestazioni saranno effettivamente trasferite a Senigallia e quali a Jesi.
Si parla appunto di lesioni cutanee semplici, di ernie e cataratte, di varici e tunnel carpali, ma ancora una cernita precisa non sembra esserci.

Una previsione dunque da confermare ma su cui già sta lavorando l’ente che controlla l’ospedale di Torrette: dovrebbe essere una soluzione temporanea, un anno, ma i tempi si potrebbero dilatare anche a due anni di “trasferimento”.

E mentre Ancona perderà – per concentrarsi sulle cosiddette eccellenze – alcune prestazioni semplici a “vantaggio” delle due città sempre della stessa provincia, Senigallia e gli altri presidi ospedalieri dell’Area Vasta numero 2 stanno perdendo posti letto.

Tutto previsto nei piani di area vasta sanitari, approvati dalla Regione Marche per la riorganizzazione strutturale della rete dei posti letto ospedalieri delle Marche, che, solo nell’anconetano (inteso come area vasta), prevede la perdita di oltre 110 posti letto.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura