SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Ripe, omicidio Taurino: arrestato il terzo albanese latitante

Catturato Myrteza Arifaj considerato l'esecutore materiale dell'uccisione

Nonna Michelina - 25 maggio e 01 giugno
Arresto

Nuovi sviluppi nelle indagini del delitto di Luigi Taurino, il commerciante di origini pugliesi di 35 anni, colpito a morte il 20 ottobre scorso con un fendente alla gola.

Durante il tardo pomeriggio del 28 maggio è stata diffusa la notizia della cattura del terzo uomo ritenuto l’esecutore materiale dell’omicidio. Si tratta di Myrteza Arifaj; l’uomo si trovava al momento del fermo in Albania, ed ora è stato portato, dopo un lungo interrogatorio, nel carcere di Tirana. L’arresto è stato reso possibile grazie all’azione congiunta delle forze dell’ordine italiane e albanesi.

Per l’omicidio Taurino erano già finiti in manette Suela Arifaj, la sorella del terzo arrestato, considerata la mandante e un altro albanese, Marku Jatmir, bloccato a Tirana.

Il delitto sarebbe frutto di una ‘lezione’, sfociata in una tragica vendetta: Suela si sarebbe sentita profondamente offesa nella sua rispettabilità tanto da chiedere di essere vendicata dal fratello, anche se questa ipotesi l’ha sempre rigettata sostenendo di aver cercato in tutti i modi di dissuadere il fratello.

Myrteza Arifaj e Marku Jatmir sarebbero giunti direttamente dall’Albania per impartire una lezione all’uomo che poi è sfociata nell’efferato omicidio. Le singole responsabilità dei tre albanesi sono ancora da chiarire, ma secondo le prime ipotesi sarebbe stata Suela la mandante di quello che doveva essere un semplice ‘avvertimento‘ nei confronti dell’uomo (come dimostra la ferita di sfregio al volto. A sferrare il colpo mortale alla gola di Luigi Taurino sarebbe stato il fratello, mentre Marku Jetmir si sarebbe limitato a un ruolo di supporto.

Commenti
Solo un commento
Ettore Ferrero... 2012-05-29 11:59:43
Il Generale di Brigata,Rosario Calì,Comandante della Regione Carabinieri Marche, sarà stato sicuramente orientato,dando le dovute disposizioni, dai Suoi uomini dell'operativo di Ancona, che in concomitanza con l'Interpol e la Polizia Albanese, ha permesso la cattura del terzo complice dell'omicidio del negoziante Luigi Taurino.
Adesso attendiamo l'evolversi del procedimento penale a cui la Magistratura dovrà attenersi:omicidio volontario aggravato,reato per cui è previsto l'ergastolo.
Grazie...-
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!