1.559 Letture 9 commenti

Senigallia: Paradisi, “il Comune dovrà pagare per una rotatoria pericolosa”

Il consigliere: "L'amministrazione dovrà versare oltre 11 mila euro su decisione del Tribunale"

Sottovia A-14 - Statale Arceviese, Senigallia Comune condannato a pagare oltre 11 mila euro per la rotatoria pericolosa.

Il Comune di Senigallia è stato condannato dal Giudice del Tribunale monocratico per la famigerata rotatoria di via Arceviese, nei pressi del casello autostradale.

Una “rotatoria pericolosa” l’ha definita il Giudice in sentenza ricordando che in quel punto si erano verificati, nello stesso periodo, più incidenti.

Come sempre accade, dopo il sinistro che mi aveva personalmente riguardato, essendo alla guida della Renault che, a causa dell’asfalto viscido e scivoloso  era andata a collidere con il cordolo di cemento a lato della rotatoria, il Comune di Senigallia si era rifiutato di risarcire i danni rendendo necessario introdurre la causa civile.

Una “resistenza” temeraria ed oltre ogni logica.

Incredibile la linea difensiva tenuta in giudizio dal Comune di Senigallia che, in un primo momento, aveva addirittura negato la proprietà del tratto di strada in questione asserendo fosse di proprietà dell’Anas (con tanto di produzione di visura catastale sbagliata poiché riguardante un altro tratto di strada e poiché, come accertato dal Giudice, si trattava di visura vecchia non aggiornata).

Un tentativo maldestro e puerile per non assumersi le proprie responsabilità.

Il Giudice, riconoscendo il cattivo stato del manto stradale e addirittura una mancanza totale di manutenzione, ha condannato il Comune non solo a risarcire tutti i danni patrimoniali e non patrimoniali subiti (autovettura e persona trasportata) ma anche al pagamento delle spese legali per un costo complessivo di oltre 11 mila euro.

Mi domando: per quale motivo i danni economici inflitti al Comune non vengono poi pagati personalmente dai responsabili?

Commenti
Ci sono 9 commenti
Claudio
2012-05-25 21:39:26
Comune-Paradisi 1 a 1. Visto che l'avvocato a perso il ricorso sulla multa, si è rifatto con questa. Io dico che, se i comuni devono pagare i danni a tutti quelli che vanno fouri strada quando piove, sarebbero tutti falliti. quindi questa sentenza è un'ingiustizia. Ma l'auto, aveva i pneumatici a norma? Visto che anche il codice della strada dice che quando piove, bisogna moderare le velocità a quanto andava?
Ñáñolo
2012-05-26 12:59:22
1 a 1 è il risultato provvisorio, ma la partita è combattutissima e più che mai aperta. Ci aspettiamo presto il 2 a 1, poi di nuovo un pareggio, poi ancora un vantaggio e un pareggio in zona cesarini. Si andrà ai supplementari? Ai rigori? Chi vivrà vedrà. Io è tre giorni che non dormo per l'adrenalina. In città, nei bar, a scuola, in ufficio non si parla d'altro. Altro che Champions League, altro che Superbowl, altro che Flushing Meadows, signori miei!
piero
2012-05-26 13:38:22
Paradisi essendo avvocato ha potuto studiare come farsi risarcire del proprio danno ricevuto. Se fosse stato un operaio vittima dell'incidente di fronte all'istituzione se la sarebbe presa nel c...
Francesco
2012-05-26 13:52:23
Paradisi chiede il rispetto delle regole a tutti tranne che a se stesso. Ma tra le spese del comune non è inclusa la sede distaccata del Tribunale di Senigallia o è meglio tacere perché l'avvocato la difende come esponente di casta? Basta con questi (...omissis...) che difendono solo se stessi. Paradisi comincia a pagare i 1100 euro per cui è stato condannato definitivamente !!! Dimettiti (...omissis...) !!!
Luisa
Luisa
2012-05-26 15:41:56
Mi sono rotta un piede a Urbino perché ingoiata -a PIEDI- da un S.Pietrino e m'è stato detto che Urbino è fatta così, quindi... pazienza.In questo caso è vero l'opposto. La rotatoria è recentissima, e come tutte le strade, è mediamente pericolosa, ma a quanto pare, io dovrò tenermi il piede dolorante, mentre Paradisi avrà una nuova macchina (con quei soldi dovrebbe trovarla anche decente). La legge è decisamente dis-uguale per tutti in Italia, visto che solo alcuni possono permettersela.
Jep Gambardella
Paul Manoni
2012-05-26 16:43:51
"Un tentativo maldestro e puerile per non assumersi le proprie responsabilità"...Caro Roberto, a distanza di nemmeno un giorno dalla notizia in cui la Corte suprema di Cassazione ha sconfessato le tue, a mio avviso ridicole, giustificazioni sul fatto che hai transitato con lo scooter spento in zona pedonale, direi che questa frase potevi pure evitarla. Dopotutto se il tuo scooter era in zona pedonale, significa che avevi delle responsabilità che puerilmente e maldestramente hai provato a non assumerti. ;)
Roberta
2012-05-26 20:51:12
Percorro quella strada tutti i giorni con qualunque tempo, eppure non sono mai andata fuori strada nè ho assistito ad alcun incidente. QUindi forse Paradisi doveva stare più attento. Da cittadina non mi va che paghi il contrinuente per errori di Paradisi o di chiunnque altro. Quindi spero che il COmune ricorra contro la decisione di questo giudice e che Paradisi si paghi i suoi danni.
Gabriele
2012-05-27 04:17:01
ma quel giorno era caduta forse la neve?
sandra
2012-05-28 18:33:03
Caro Roberto ci vuole un bel coraggio definire "famigerata" quella rotatoria, ci passo molto spesso e non ci trovo niente di anormale , l'unica cosa di anormale è che vedo spesso autisti che stanno al telefono senza auricolare ma nonostate questo credo che il tuo sia l'unico incidente, avevi forse le gomme un pò lisce?
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato? Effettua l'accesso ... oppure Registrati!