SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia: Il Comitato “Acqua Bene Comune” a difesa del referendum

Dal 4 al 6 maggio banchetto informativo in Piazza Roma contro il non rispetto dei risultati referendari

1.210 Letture
commenti
Acqua bene pubblico

Il Comitato Acqua Bene Comune di Senigallia aderisce alla campagna di Obbedienza Civile per il rispetto del voto referendario.

I referendum hanno sancito, con il secondo quesito, l’eliminazione della “remunerazione del capitale investito” che incide per una percentuale che oscilla dal 10% al 25% nelle nostre bollette a secondo del gestore. Visto che nessun gestore ha applicato il referendum, i cittadini scelgono oggi di applicarlo dal basso, ricalcolando le tariffe senza la questa quota e pagando la giusta tariffa.

L’effetto della vittoria del Referendum sulla “remunerazione” è scritto molto chiaramente sulla sentenza di ammissibilità del Referendum della Corte Costituzionale (n.26/2011): “La normativa residua è immediatamente applicabile” e “non presenta elementi di contraddittorietà”. Quindi fin dal 20 luglio 2011, data di abrogazione degli articoli di legge oggetto del Referendum, AATO e gestori avrebbero dovuto applicare le nuove tariffe sulla base dell’esito referendario, cosa che non è successa.

La disattesa del risultato referendario rappresenta la negazione di un’evidenza legislativa sancita dalla Corte Costituzionale, è un grave attacco alla democrazia e alla volontà della maggioranza delle cittadine e dei cittadini che a milioni hanno sostenuto l’abolizione dei profitti dall’acqua. La campagna di obbedienza civile si propone di far valere il dettato referendario attraverso la mobilitazione diretta in tutto il territorio nazionale di comitati e cittadini.

“Il mio voto va rispettato” è la frase che identifica la Campagna di Obbedienza Civile, che parte dal basso.

L’obiettivo è quello di obbedire al mandato del referendum popolare e di disobbedire alla privatizzazione. Un rovesciamento semantico che sta a indicare proprio la necessità di garantire l’applicazione dei quesiti referendari.
In Ancona e in altre città della provincia si stanno attivando per raccogliere i reclami dei cittadini con l’obiettivo di costringere la Multiservizi Spa ad adeguare le tariffe all’esito del voto popolare.

Venerdì 4 e domenica 6 Maggio il Comitato Acqua Bene Comune di Senigallia sarà presente in Piazza Roma dalle 17 alle 20 ed invita tutta la cittadinanza a passare per informarsi e sottoscrivere il reclamo.

Per info: http://acquasenigallia.blogspot.it/

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!