SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia: altra estate con le navi del Navalmeccanico

Il sindaco Mangialardi conferma: "tranne novità dell'ultim'ora, sgombero dopo la stagione estiva".

2.444 Letture
commenti
Ex cantiere Navalmeccanico a Senigallia

Lo sgombero dei cinque pescherecci che da quasi trenta anni occupano l’ex cantiere navalmeccanico in zona porto, avverrà – tranne improbabili novità dell’ultimo momento – dopo l’estate e non prima.

Difficile possa esserci lo sgombero prima dell’estate che ormai è imminente: quindi, a meno che non vi sia un’improvvisa accelerazione nel mese di maggio, se ne riparlerà alla fine della stagione balneare, anche perché non è pensabile che un’operazione così complessa possa avvenire proprio nei mesi di maggior flusso turistico“, spiega il Sindaco Maurizio Mangialardi, confermando quanto ormai era nell’aria da qualche settimana.

Le imbaracazioni, vendute dall’Agenzia del Demanio all’impresa Lepore, avrebbero dovuto essere sgomberate già nel mese di gennaio, ma, come accaduto più volte in questi ultimi trent’anni, vi sono stati dei ritardi con un rinvio alla primavera a sua volta non rispettato.

L’auspicio è che questa possa essere davvero l’ultima estate con i cinque relitti ad occupare un’area di grande importanza, specie in considerazione del nuovo quartiere che sorgerà nella zona dell’ex Sacelit-Italcementi.

Commenti
Ci sono 4 commenti
Un povero tra i poveri (di politica) 2012-04-24 20:04:05
"5"
Ora non ci sono solo 5 navi ma anche 5 gru. Il cantiere delle 5 torri è fermo e resterà fermo per tanto tempo speriamo non quanto le 5 navi.
E' tutto fermo, perchè non inagurare anche queste opere ferme, sai quante inagurazioni farebbe in sindaco.
Marcello Liverani
Marcello Liverani 2012-04-25 00:39:18
Ho l'impressione che se continua di questo passo le navi verranno tolte dalla prossima giunta...perchè le navi non sono rotatorie, 3° corsia o complanare, lì i lavori procedono e anche abbastanza velocemente...probabilmente il problema risiede nell'interesse delle cose, o più semplicemente in chi non sa ben gestire la cosa pubblica.
federico 2012-04-25 13:17:36
Sono nato ed erano li; mi ci sono affezionato a quei pescherecci d'altura (gran scafi, peccato non abbiano mai navigato). Il giorno che li toglieranno, se mai arriverà, un pò sarò dispiaciuto. Un altro pezzo della vecchia Senigallia che se ne va, per dar spazio alla nuova versione su cui nutro qualche perplessità.
OPERAIO DEL CANTIERE 2012-04-27 13:57:09
TUTTE PAROLE TANTE SE NE FANNO LE BARCHE PER PARTIRE OCCORRONO FATTI OCCORRE CONTROLLARE LE SELLE I PALI CHE SOSTENGONO LE NAVI MANCANO DEI PUNTELLI IN QUELLA PICCOLA FUORI CONTROLLARE LE STRUTTURE GLI ALBERELLI SOPRA LA TUGA POSSONO STACCARSI DI RUGGINA C'E' N'ERA TANTO 10 ANNI FA PENSATE ADESSWO LA RUGGINE STA MANGIANDO IL FERRO CONTROLLATE LE BARCHE PRIMA CHE QUALCUNA CADE
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura