SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Le FOTO e i VIDEO dell’eccezionale nevicata a Senigallia e nel territorio

I nostri lettori-reporter e la versione invernale di "Ti accorgi di essere di Senigallia quando..."

5.277 Letture
commenti
Maxi-nevicata a Senigallia: la Rocca Roveresca

Eccezionale. Questa in sintesi la parola che meglio descrive la lunga ed intensissima nevicata che dalla prima serata dell’11 febbraio, fino a tutta la notte seguente ha investito Senigallia, così come tutto il suo entroterra, le Marche e il centro-sud d’Italia, con una tormenta che non si ricordava almeno dal 1985, anno dell’ultima grande ondata comparabile a quella che sembra ora essere passata.


I primi due fotoracconti che vi proponiamo, firmati dalla nostra redazione, sono del sottoscritto, con scatti realizzati a Senigallia, in parte durante la bufera di neve e in parte la mattina di domenica 12, e di Simone Tranquilli, che ha documentato altre zone della città, con alberi spezzati, strade e panorami innevati e ghiacciati. In particolare vogliamo segnalazre la transennatura di molte zone in cui sono caduti grossi rami, la chiusura per lo stesso motivo di viale dei Pini, la caduta di un signore in fondo a corso 2 Giugno, per il quale è dovuta intervenire un’ambulanza, il cui equipaggio ha riscontrato all’uomo una sospetta frattura ad una gamba.

Ma come ci stiamo ormai abituando in questi giorni, i nostri lettori si sono ancora una volta rivelati una vera e propria squadra di reporter dislocati sul territorio di Senigallia e di tutti i paesi della Valmisa. Al nostro ultimo invito a spedirci materiale, rivolto loro solo poche ore prima, è arrivata una risposta imponente in termini di fotografie, video e “scritti”. Quasi 80 le fotografie che abbiamo pubblicato in questa nuova galleria realizzata grazie al contributo dei lettori, ma ne abbiamo ricevute talmente tante che verrà realizzata almeno un’altra corposa raccolta, nella quale c’è ancora posto per chiunque voglia spedire foto a redazione@senigallianotizie.it o postarle sulla nostra pagina Facebook.

Dopo la poesia sulla neve che Mirella Parasecoli ci ha regalato, di seguito trovate un’altra creazione ispirata dal maltempo, firmata da “Brile” (Mattia Lepri Berluti) e “Mallu” (Francesco Mallucci), che hanno sfornato una versione invernale del loro fortunatissimo “Ti accorgi di essere di Senigallia quando…”, spassosa e virale serie di battute, pubblicate nel 2008, che dipingevano i senigalliesi esaltandone manie, modi di dire, vizi e virtù.

Prima di lasciarvi alla lettura della “winter edition” dei due autori senigalliesi, però vi vogliamo mostrare due VIDEO realizzati dalla nostra lettrice Justyna Polowczyk: anche in questo caso sono stati documentati sia una bufera di neve che non si vedeva da 27 anni, filmata mentre veniva percorsa Senigallia in auto, sia i panorami che ha prodotto, con una serie di fotografie montate in sequenza, nel secondo filmato.

VIDEO – In auto a Senigallia sotto la maxi-nevicata dell’11 febbraio

VIDEO – Panorami di Senigallia il giorno dopo: fotosequenza

SEI DI SENIGALLIA QUANDO… (Winter Edition)

Tant’ a S’nigaja ‘n tacca!!

Pur di fare una vasca per il corso tiri fuori dagli scatoloni la tuta da sci anni ’80, fantasia arlecchino lucida, che usavi alle scuole medie in settimana bianca

Per pulire il vialetto di casa usi le palette di plastica da mare di tuo figlio di 3 anni

Nel camminare sulla strada gelata hai la stessa grazia di un papero con le emorroidi

Anche se é una settimana che é tutto bianco, ogni mattina quando guardi fuori impieghi due minuti per capire dove sei

Vai in giro vestito come Reinold Messner durante la scalata del K2

Impieghi 3 ore a mettere le catene e le metti dietro e quando hai finito la neve s’è sciolta

Tieni le catene anche quando la strada è pulita e fai traiettorie stile barrichello con gomme da bagnato quanto cercava chiazze di umido su pista asciutta

Vai al molo a fare le foto

Ti lanci dalla Montagnola con improbabili sacchi dell’immondizia neri sotto il sedere credendo di essere a Scemoní (Chamonix), invece sei scem’ e basta

Fai sci di fondo sul lungomare

Ti lanci con lo snowboard dal seminario

Non ti lamenti piú dei ventori ambulanti di colore nei parcheggi e non ti tocca piú leggere di policanti che se ne lamentano, perché son spariti (i venditori, purtroppo i politicanti stan’ sempr’ ma lí)

Quando stai fuori dal City con la birra in mano (perché il posto continua a non esserci mai) non si scalda e puoi bere con calma

T’aspetti di veder sbucare da dietro la curva Guenci, con tutina e pattini da short track

Alla curva della penna vai a finire dentro al Senbhotel, perchè ti hanno detto che “la statale è pulita…”

by Mallu(s)&th3bree
(pubblicata e commentabile su th3blog)

Commenti
Ci sono 2 commenti
cristian 2012-02-13 00:42:38
http://www.youtube.com/watch?gl=IT&v=PPm_ArqfqgE
Marco 2012-02-13 11:48:32
Fico!!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura