SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Parcheggiatori abusivi, la Lega Nord: "Nessuna dichiarazione razzista"

La replica del consigliere regionale Zaffini: "Noi vogliamo evitare episodi di razzismo, leggete bene"

1.600 Letture
commenti
Senigallia.org

Parcheggiatori abusivi"In realtà le polemiche sono state poche: la nostra è stata una richiesta di intervento e basta, senza alcuna considerazione razzista. Siamo contenti se sia servita a stimolare un rafforzamento dei controlli nei parcheggi: è una cosa che va a vantaggio di tutti i cittadini". Così replica Roberto Zaffini, il consigliere regionale della Lega Nord Marche, alle polemiche susseguite dopo le sue dichiarazioni sui parcheggiatori abusivi negli spazi pubblici di Senigallia.

Spazi pubblici che andrebbero "riconquistati" con l’aiuto dell’esercito come avviene normalmente in molte città, senza però pensare a situazioni di guerriglia: semplicemente come co-adiuvanti delle forze dell’ordine locali come disposto dal Ministero dell’Interno per far fronte alle lamentele dei cittadini.
"Noi non siamo per il razzismo – ha dichiarato Roberto Zaffini – ma questo multiculturalismo di cui Senigallia si fregia, rischia di ritorcersi contro i residenti e i turisti: qualcuno, magari esasperato da questa situazione quasi di stalking di gruppo, potrebbe poi eccedere in episodi di razzismo".

Una presenza, quella degli ambulanti e parcheggiatori – siano essi di colore o meno -, che da molti cittadini è avvertita come un fastidio e vissuta come un problema tanto che allo stesso coordinamento regionale sono diverse le segnalazioni arrivate per indicare la presenza sgradita. Lo stesso Zaffini ha ammesso di esser rimasto "sbalordito" dal numero di persone che affollano i parcheggi senigalliesi.

A queste segnalazioni ha fatto seguito una nota stampa molto dibattuta che ha scatenato una serie di commenti, anche accesi.
Oltre alle proteste che sono comparse sul più noto dei social network, Facebook, agli organi di stampa sono arrivate le repliche del Partito Democraticodi Senigallia e di Ancona, che hanno espresso "sconcerto e ferma condanna"; dall’Italia dei Valori che ha parlato in merito di "deprecabile demagogia ed esecrabile populismo della Lega Nord e dell’estrema destra"; dal partito finiano Futuro e Libertà che ha scritto del "riacutizzarsi della solita isteria populista che fa tanto duri e puri".

Replica immediata alle frasi della Lega Nord sono arrivate anche dall’ANPI Senigallia: "Di tutto abbiamo bisogno fuorché di rigurgiti di intolleranza razziale e discriminazione. Non possiamo quindi accettare di sentir parlare di ’presidi con effetto di deterrenza’ contro la presenza di stranieri nei parcheggi, perché ad oggi quelle persone che affollano i nostri parcheggi non hanno alternative proprio a causa di chi in questi anni ci ha governato nel peggiore dei modi".

Le parole di Zaffini sono finite sotto torchio anche da parte dei Giovani Democratici e di Sinistra Ecologia Libertà che, citando l’ipotesi di "stalking di gruppo organizzato", definiscono "risibile la proposta di portare l’esercito nelle piazze: in tempi di crisi come questo, il loro utilizzo è semplicemente ridicolo". La contro-proposta di SEL è quella di organizzare in cooperative i giovani che affollano i parcheggi. Cooperative di gestione dei servizi: dai parcheggi all’aiuto agli anziani, dalla raccolta dei prodotti agricoli alla manutenzione del verde, in modo da regolarizzarli e dare loro una prima occupazione.

Proposta che è piaciuta anche ai giovani del movimento Arvultùra, promotori del contrasto in piazza alla Lega Nord. Mossa "neccessaria ma non sufficiente" di fronte al "principale fomentatore di questa guerra tra poveri. La lega infatti ha da sempre lucrato dal punto di vista elettorale sulle angosce e sulle paure degli italiani".

Anchel’Amministrazione comunale è scesa nell’arena mediatica: "Il fenomeno merita di essere affrontato pensando a risposte organiche e non a misure di pura immagine, che finiscono per avere un’efficacia solo di breve durata. Certe idee, tipiche di coloro che cercano di cavalcare le paure della gente, rappresentano una forma di razzismo e l’anticamera della xenofobia. In questo senso è anche opportuno ricordare che le forze politiche che hanno sollevato il problema a Senigallia sono le stesse che hanno governato l’Italia fino a poche settimane fa, annunciando la fine degli sbarchi di clandestini. Quanto accade nelle nostre città, e anche a Senigallia, dove gli immigrati sono fortemente aumentati, è una chiara dimostrazione del totale fallimento di quella politica”.

Una dichiarazione in merito l’ha rilasciata anche il nuovo Capitano dell’Arma dei Carabinieri di Senigallia, Lorenzo Marinaccio, il quale ha affermato che il problema va valutato per quello che è, tenendo conto che non si sono verificati episodi di estorsione o di minaccia. Si tratta di "limitare un’attività che comunque non è autorizzata, ma senza esagerazione, senza esercitare forze spropositate".

Una lancia a favore l’ha spezzata invece il Movimento Sociale Fiamma Tricolore, per bocca di Marcello Liverani, che ha sottolineato come "chiedere che queste persone vengano allontanate non è razzismo, è rispetto dei diritti di tutti i cittadini. E’ troppo facile sbandierare paroloni di tolleranza, democraticità accogliendo tutti per poi fregarsene di dove vanno, di dove vivono e di cosa fanno!".

Proprio il consigliere leghista Roberto Zaffini replica alle critiche sollevate nei suoi confronti e del suo partito: "Non è stata espressa alcuna dichiarazione razzista, cerchiamo proprio di evitare che si verifichino episodi di tal genere, per cui consiglio a tutti di leggersi bene quanto affermato".

di Carlo Leone

Carlo Leone
Pubblicato Mercoledì 11 gennaio, 2012 
alle ore 10:56
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ci sono 3 commenti
Anonimo2012-01-11 13:09:55
evitiamolo! evitiamo di parlarne, evitiamo d'intervistarlo. Stimo dando notorietà ad un soggetto che altrimenti mai ne potrebbe avere visto e consideratsa la miseria del suo pensiero.
Andiamo fieri del nostro multiculturalismo ed isoliamo questi "parassiti" politici di verde vestiti.
Mr X 2012-01-11 16:44:59
Io penso che abbia ragione, non sta bene vicino a un ospedale o nel centro di una città turistica che ti vengano a rompere in 200 ogni volta che parcheggi.
@10.etc... Vedremo chi ha la maggioranza.
Anonimo2012-01-12 15:05:58
Io non vi capisco, leghisti. Ce l'avete tanto con questi poveretti, perché fanno cose illegali, e proprio oggi avete salvato un (...omissis...) come Cosentino. Mi sembra che la coerenza non sia una vostra dote.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!