SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Il nuovo Capitano dei Carabinieri Lorenzo Marinaccio rassicura Senigallia

Collaborazione tra enti per migliorare la qualità della vita: "Tranquilli, non si scatenerà l'inferno"

6.076 Letture
commenti

Lorenzo MarinaccioRispetto dei ruoli, collaborazione tra istituzioni, supporto al cittadino per mantenere elevati gli standard di qualità della vita a Senigallia. E se possibile, migliorarli aumentando la percezione dei senigalliesi di sentirsi al sicuro. Sono questi i propositi del 41enne originario di Napoli, Lorenzo Marinaccio, da lunedì 9 gennaio nuovo Capitano della Compagnia dei Carabinieri di Senigallia.

Sposato, con due figli, Marinaccio è succeduto a Roberto Cardinali, che dopo quattro anni di servizio è stato trasferito a Chieti. Laureato in scienze dell’Amministrazione con specializzazione in Tutela del Patrimonio Culturale, Lorenzo Marinaccio ha guidato il comando del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Napoli, il Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Castello di Cisterna (Na) e ha retto il comando dei colleghi di Torre Annunziata (Na). Dunque una vasta esperienza nella lotta soprattutto al crimine organizzato che imperversa nella regione campana e nell’hinterland napoletano.

"La realtà senigalliese, ma in generale quella provinciale e regionale, sono ben diverse da quelle che sono abituato a vedere io – esordisce il Capitano Marinaccio –. E’ il mio primo servizio nelle Marche e dai primi incontri istituzionali che ho effettuato in questi due giorni ho potuto constatare che questa è una realtà sana, florida, dove i cittadini hanno un alto senso civico e una elevata sensibilità, anche sulle problematiche meno importanti".

"I Senigalliesi – continua Marinaccio – hanno grande fiducia nei Carabinieri e io voglio operare per confermare questa immagine di un’Arma che sia al fianco dei cittadini e sempre più un punto di riferimento, senza discostarsi da quelli che sono i valori fondanti del servizio al cittadino, ma adattando gli interventi alla realtà che di volta in volta si va affrontando".

In merito alla questione dei parcheggiatori abusivi, è proprio il nuovo Capitano della Compagnia ad affermare che insieme al Sindaco e alle altre forze di polizia stanno valutando gli interventi del caso; l’entità dei provvedimenti da intraprendere va esaminata per limitare un’attività che comunque non è autorizzata, ma senza esagerazione: non è infatti stata riscontrata alcuna forma di estorsione per cui non serve esercitare forze spropositate per riportare serenità in un gesto quotidiano come quello della ricerca del parcheggio.

Per riportare la serenità in quei casi dove le multe o le manette non servono, bisogna che gli enti collaborino: questa è la ricetta per trovare "soluzioni alternative premendo i pulsanti giusti", senza "configurare scenari apocalittici, ma dando il vero nome alle cose".
Visto che anche sul versante dei furti, sono più quelli tentati che quelli consumati e per lo più di modesta entità, spesso perpetrati da individui di passaggio, una risposta efficace è quella della prevenzione con un maggior pattugliamento ottimizzando le risorse, di uomini e di mezzi, disponibili.

In poche parole, conclude e assicura Lorenzo Marinaccio "i cittadini di Senigallia possono stare tranquilli: non si scatenerà l’inferno".

di Carlo Leone

Carlo Leone
Pubblicato Martedì 10 gennaio, 2012 
alle ore 17:27
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!