SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

FLI Senigallia condanna l’intervento della Lega Nord regionale

Belogi: "E' il riacutizzarsi della solita isteria populista che fa tanto duri e puri"

Netservice - Posizionamento su motori di ricerca

Parcheggiatori abusiviLa stampa locale si è colorata, di recente, di una “comprensibilissima” nota con cui il consigliere regionale leghista si propone di risvegliare il proprio elettorato a cui gli anni passati sulle poltrone della maggioranza di governo hanno regalato poco più delle quote latte agli allevatori padani e prevedibile in questo clima, e noi di Fli lo avevamo previsto, il riacutizzarsi della solita isteria populista che fa tanto “duri e puri”.

Non condividiamo nulla della nota a cui facciamo riferimento, che muove dalla padana volontà di riappropriarsi dei parcheggi, ritenendo che una risposta alla questione debba essere ricercata altrove, insieme a chi avrà la forza ed il coraggio di rimboccarsi le maniche per costruire un’Italia più giusta che sappia accogliere, insieme agli italiani da sempre, i nuovi italiani e coloro che, è la storia a raccontarcelo, migrano trascinati dalla ricerca di migliori condizioni di vita.

Non è, secondo noi di Futuro e Libertà Senigallia, il ricorso a personale dell’Esercito, come suggerito dal consigliere regionale Roberto Zaffini, la risposta migliore per venire a capo della questione (e con sollievo apprendiamo che non era l’esercito padano quello a cui si faceva riferimento), ma occorre mettere in campo idee e proposte percorribili pregne di quella civiltà che ha fatto dell’Italia quel grande Paese che, salvo che per rare ma rumorose eccezioni, è diventato.

Poche righe, quasi scontate ma d’obbligo, quelle con cui prendiamo la debita distanza dal facile populismo di pochi, e qualcuno non perderà occasione per ricordarci la passata complicità con la concezione leghista di libertà ed uguaglianza, ma da quella strada Futuro e Libertà, si è discostato ed ha compiuto il suo percorso, con convinzione e non senza dolore, quindi ci riteniamo perfettamente in grado di poter rispondere alla questione avendo come faro il bene e la sicurezza dei cittadini, di tutti i cittadini. Fossero anche …“padani”.

da Futuro e Libertà – Senigallia

Futuro e Libertà Senigallia
Pubblicato Domenica 8 gennaio, 2012 
alle ore 13:37
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ci sono 15 commenti
Paolo Belogi 2012-01-08 16:33:07
Grazie ai futuristi
Solo una precisazione che nulla ha a che vedere con il contenuto dell’intervento ma piuttosto con la sua forma. E’ stato celebrato, nel mese di novembre, il congresso comunale di Futuro e Libertà di Senigallia; in quell’occasione è stato eletto, presidente del circolo, Alan Canestrari. Gli anni trascorsi con il circolo cittadino di Alleanza Nazionale, il periodo che mi ha visto, insieme a Giulio Fibbi, impegnato con il Popolo della Libertà di Senigallia (in cui An, insieme a Fi, era confluita), l’uscita dal coordinamento comunale del Pdl, preceduta di qualche ora dal dito alzato di Gianfranco Fini – il dito indice e non quello di cultura bossiana), mi hanno in qualche modo legato alla compagine finiana. Vado fierissimo di questo ma, poiché appaiono spesso mie foto e miei virgolettati ad accompagnare i comunicati di Fli Senigallia, ci tengo a dire che in questa avventura non mi trovo da solo e non sopporto da solo la fatica di rappresentare il partito come mi era accaduto di fare con Alleanza Nazionale e, con la quota per essa prevista, con An all’interno del Pdl (le due anime erano ..confluite separatamente ma in quel preciso contesto, per An, era probabilmente la cosa migliore da fare). I tempi sono cambiati ma chi si ritrovava con Fini ieri si ritrova con Gianfranco Fini oggi consapevole di un percorso ed una maturazione che hanno fatto di quella destra che era allora una destra, se ha ancora senso parlare di destra e sinistra, che è riuscita a non fossilizzarsi sugli antichi mantra ma che, al contrario, è costantemente allineata al tempo che si percorre. In questo nuovo contenitore, oltre ad Alan, ho ritrovato vecchi amici che non avevano digerito la svolta berluconesca, ne ho incontrati di nuovi che hanno fatto risvegliare in me la voglia di partecipare (insieme alle tesi che sposo senza le difficoltà che, specie nel recente passato, creavano più di qualche imbarazzo). Specialmente con Alan Futuro e Libertà di Senigallia, che in qualche modo rappresento, è riuscito ad abbattere quegli steccati che confinavano i nostri pensieri ed attività all’interno delle mura cittadine. Siamo in vista del primo congresso regionale di Fli e Senigallia, per la prima volta, è chiamata a partecipare da attore, e non da comparsa come troppo spesso avveniva in passato, alla costruzione dell’anima regionale del partito. Per il coordinamento provinciale lo abbiamo già fatto. A tutti quelli che oggi partecipano, da futuristi, mi va di rivolgere un sentito e sincero ringraziamento.
Anonimo2012-01-08 17:12:29
Caro Belogi, visto che sei tanto bravo, pensaci te a fare qualcosa, basta che li levi dai posti dove non possono e non devono starci!!! Le campagne di striscia e delle iene contro i parcheggiatori abusivi andavano bene vero perchè erano italiani? Vai a lavorare, invece di stare a fare il boss rompiscatole! Una volta durante le elezioni sono stato chiamato a fare lo scrutinatore contro la mia volontà, perchè io lavoro già in fabbrica anche di notte, e al fine settimana voglio stare con la mia famiglia. Tu invece stavi stravaccato li a vedere chi veniva a votare e facevi il personaggio importante. Perchè non ti sei tirato su le maniche e ci stavi tu li dalla mattina alla sera per i tuoi amici? Non è un qualcosa di personale , ma purtroppo i politici li odio tutti!! Specialmente quando parlano a sproposito come te!!! Grazie ai politici come te mi è stato levato il futuro a me e i miei figli, quindi non ho più niente da perdere, è per questo che spero in una rivoluzione.
Anonimo2012-01-08 17:58:55
Andiamoci piano
1) si dice scrutatore e non scrutinatore;
2) se non puoi fare lo scrutatore vieni sostituito: hai mai visto la fila di giovani all'apertura dei seggi pronti a sostituire scrutatori eventualemnte assenti? Non succede niente se non puoi andare al seggio;
3) meno male che malgrado qualche maldestro tentativo di scipparci la democrazia ancora possimao votare e quindi servono scrutatori;
4) a me quelle persone di colore ai parcheggi non mi danno affatto fastidio. Parcheggio spesso alla Pesa e nè a me nè alla mia macchina è mai successo niente; per una volta nella mia vita ho parcheggiato al porto (dove non ci sono) e hanno tentato di rubarmi la macchina (credo, visto che dentro non c'era niente) lascinadomela col vetro rotto e 220 euro di carrozziere da pagare.
Paolo Belogi 2012-01-08 19:54:15
Mi spiace ma..
Caro I.P. 82.51.1.136, magari la prossima volta, prima di postare si documenti sulla differenza che passa fra i suoi.. scrutinatori ed i rappresentanti di lista, e so di arrecarle fastidio ma le annuncio che continuerò a fare ciò che faccio fino a che quelli del mio partito, perché funziona così, mi vorranno ad occupare qualsiasi ruolo che a quelli del mio partito, perché funziona ancora così, avranno concordato con me in base al mio tempo, alla mia disponibilità e, si tenga forte, alle mie competenza. Continui a tenersi forte perché la confessione che sto per farle: per il mio partito, poiché funziona così, mi adopero a titolo del tutto gratuito. Mi spiace per la sua condizione emotiva e per quanto concerne il mio lavoro le chiedo di accontentarsi di un “non è questa la sede in cui parlarne”.
Non sono più vicino agli irregolari stranieri che a quelli italiani e qualora la Lega, o chiunque altro, si scagliasse anche contro di essi sarei a tentare di difenderli da attacchi sterilmente strumentali come scritto nella nota. Risolvere il problema della fame nel mondo mi piacerebbe ma con i piedi per terra e nel mio microcosmo faccio ciò che posso e ritengo giusto fare. Come ha fatto lei postando la sua preziosissima opinione.
Fabio 2012-01-09 09:23:34
Sicome Belogi ha la cameriera nera, bisogna per forza amare tutti i parcheggiatori neri della città. Belogi chiama i tuoi amici Tranquilli e portateveli a casa vostra.
Paolo Belogi 2012-01-09 09:54:58
Lusingato di..
Confesso che tanto interesse sulla mia persona, quando si dovrebbe discutere di altro, mi lusinga ed il tono (insieme al contenuto) delle due critiche (I.P. 82.51.1.136 ieri ed il Sig. Fabio oggi) mi fanno ritenere di essere nel giusto. Per il Sig. Fabio che posta oggi aggiungo che se ha pregiudizi sulla professione di cameriera e sul colore nero azzardo l'ipotesi che utilizza le parole non in linea con ciò che pensa perché se così non fosse si tratterebbe di un problema meritevole di adeguata e professionale competenza. Per tutti gli altri che dovessero malauguratamente imbattersi in questo inutile scambio di nobilissimi commenti annuncio che la soddisfazione di aver conosciuto la "cameriera nera" supera di gran lunga le cazzate contenute nelle due righe del Sig. Fabio.
PS: forse leggendo meglio l'articolo non trapela quell'amore per i parcheggiatori neri che riferisce, ma è solo una presa di distanza dall'uso strumentale che ne fa la Lega. Sul rispetto per regole e legalità non credo si possa insegnare molto a Fli.
Ennio 2012-01-09 11:47:59
Ma Belogi chi è quello che alle ultime elezioni si è presentato con il PDL e la Lega Nord? E adesso sputa nel piatto dove ha mangiato? Portateli a casa tua i neri dei parcheggi !
Paolo Belogi 2012-01-09 11:59:02
ancora per il Sig. Fabio
Mi consenta, Sig. Fabio, di aggiungere questo:
1) siccome il capo bastione del Pdl si presume sia un grande evasore fiscale, tutti i parlamentari e gli elettori Pdl sono chiamati a difendere gli evasori fiscali di Cortina, che non saranno gli ultimi a finire con lo scontrarsi con i finanzieri che paludo; ma ovviamente non è una regola, conosco almeno due elettori del Popolo della Libertà che evasori non sono e ciò taglia un pò le gambe alla sua equazione un pò sempliciotta;
2) siccome i padani è un popolo tradizionalmente dedito alla pastorizia i parlamentari verdi hanno come unico obiettivo quello di difendere i loro allevatori dalle sacrosante multe che le regole del mercato impongono, ma conosco almeno un paio di deputati padani che, oltre a ritrovarsi ogni quinquennio nelle stanze del parlamento del nord, vanno a ritirare la busta paga presso gli uffici ubicati nella Roma ladrona. Ed anche questo inficia, in parte, ciò che scrive. Ora non so se le sue simpatie sono più orientate verso i difensori degli evasori fiscali (contro i quali sì che chiederei di impiegare l'esercito per prenderli a calci dove capita) o degli allevatori padani ma la ricchezza delle sue osservazioni mi stimola a proseguire :-)
Sergio 2012-01-09 12:23:00
Polemica politica. E basta!
Credo che andare sul personale per controbattere un pensiero che magari non si condivide, sia assolutamente sbagliato.
Non credo che Paolo Belogi abbia provato a sensibilizzare i senigalliesi su questo tema perche "ha la cameriera nera"...Che cazxxxa !!
E' evidente che Calderoli e la Trota abbiano fatto proseliti: che tristezza!
Forza Paolo, sei una voce libera e i tuoi concittadini sanno di poter contare su di te!
Anonimo2012-01-09 12:32:15
Caro IP 82.51.1.136, che sarebbe uno di Jesi, assomigli molto a quei piccoli cani che da lontano abbaiano più forte di un dinosauro che scoreggia, ma appena ti avvicini questo piccolo cane si caga addosso dalla paura. Penso che hai capito benissimo di che tipo di cane si tratta... ecco tu sei questo cane.
Dici che ti è stato tolto il futuro a te e ai tuoi figli e speri in una rivoluzione? Mbeh certo pensi in questo modo, dato che non hai fatto niente nella tua vita e vuoi distruggere quello che è stato costruito da altri.
A parte le offese, ma ti meriti anche un calcio nel culo, parlando male di una persona che non conosci, smetti di scrivere le cazzate e vai a fare qualcosa per il futuro dei tuoi figli, ma anche per te stesso, senza fare rivoluzioni. Odio provoca altro odio.
Paolo Belogi 2012-01-09 14:18:58
inoltre..
Foad Aodi
Integrazione: vengano coinvolte le comunita' ed associazioni straniere ridando vita alle consulte" fantasma" delle comunita'

Ci appelliamo al Ministro dell'integrazione e cooperazione internazionale Prof. Riccardi affinche' riordini la questione delle consulte delle comunita' straniere presso le istituzioni comunali, provinciali e regionali, in modo che possa riprendere il dialogo diretto con le comunita' straniere locali e nazionali e promuovere politiche vere di coinvolgimento vero dei cittadini stranieri oggi abbandonati all'integrazione "fai da te'" e alle guerre tra poveri. Serve subito una via d'uscita ad una realta' di quartieri senza legami con la societa' italiana come gia' si sta verificando in alcune citta' italiane e capitali europee.
Questa e' la nostra richiesta che rinnovi...amo per non far sentire gli stranieri e le loro famiglie in difficolta',
con il bollo "immigrati per sempre".
Alcune soluzioni come il "consigliere aggiunto" ed il delegato all'immigrazione con il tempo si sono dimostrate non convincenti perche' non coinvolgono tutti e la maggior parte delle comunita' ed associazioni straniere rimangono fuori da ogni forma di dialogo e coinvolgemento diretto con le istituzioni. Le comunità sono scoraggiate a continuare le loro preziose attivita' sotto forma di volontariato, servizi, informazioni e soluzioni alle problematiche irrisolte dei loro connazionali non tutelati.
no ad ogni forma di violenza .
no ad ogni forma di ghettizzazione
no alla riduzione dell'immigrazione alla sola sicurezza
si al dialogo costruttivo con uguaglianza e senza pregiudizi culturali ed etnici
si all'informazione e la conoscenza della legislazione italiana
si all'insegnamento della lingua italiana
si ai "Diritti e Doveri", alla "Buona immigrazione " e alla giusta "Cooperazione internazionale"
ogni identita'nazionale si deve fondare sull'apertura e non sulla paura

Foad Aodi
Presidente Amsi e Co-mai

S.J. 2012-01-09 14:25:40
Sconcertato da Fabio
Per la prima volta rimango sconcertato e sbalordito leggendo solo 3 righe scritte da Fabio.
Mi domando se il cervello è stato messo all'interno di tutte le persone oppure a qualcuno lo hanno tolto da piccolo. Mi domando come sia possibile nel 2012 scrivere tali scemenze....
Cerco di capire il perchè una persona anzichè cercare un dialogo costruttivo al fine di risolvere un problema, preferisca attaccare sul personale chiunque la pensi diversamente da lui.
A tutte queste domande ho trovato risposta accendendo la televisione oggi, c’è Bossi che tra un insulto e una pernacchia ci mette anche qualche contenuto……..mostra il dito medio……poi leggo questi commenti idioti e penso proprio che stiamo toccando il fondo........
Alfio 2012-01-09 16:37:37
Vacci tu Paolo a fare il consigliere aggiunto dato che sei ex-AN, ex-PDL e tra un poco anche FLI perchè siete spariti. Preoccupati di Silvetti (...omissis...), lascia stare Berlusconi
S.J. 2012-01-09 16:44:38
Per Ennio......
Grande Paolo sono con te......e per i 3 luminari del pensiero politico (Fabio Ennio e IP 82.51.1.136) dico che preferisco i ragazzi dei parcheggi che mi offrono un servizio che persone che ragionano come Voi.....Loro fanno un qualcosa di utile...voi sparate solo cazzate......
Paolo Belogi 2012-01-10 10:57:53
Emilio Fede vi fa un baffo
Che vorrebbe significare il suo commento? Potrebbe sottotitolarlo? Il perchè mi riconosca in ex-An è facilmente desumibile, come lei credo faccia parte della schiera ex-Fi o delle orde ex-Lega Nord. An non c'è più e probabilmente, ci fosse ancora, sarei rimasto su quel versante poiché non è un caso se oggi mi ritrovo in Fli che certo non è la riedizione di An (come potrebbe essere Forza Gnocca per Forza Italia) ma in essa affossa qualche radice. Il motivo per cui sono diventato un ex Pdl provi a chiederlo ai suoi parlamentari di riferimento che sottoscrivevano la parentela di Ruby Rubacuori con gli antichi egizi; ma questo ovviamente non è che l'aspetto più folcloristico della mia scelta. E come anticipavo nel titolo di questo ennesimo post sono meravigliato di quanti senigalliesi (tra cui un presunto jesino) superino di gran lunga, per il coraggio con cui imbastiscono parole a vanvera, l'Emilio nazionale!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!