SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Ascolinotizie.it

Nubifragio a Senigallia: case e strade allagate, scuole chiuse, mercato annullato

Piogge e allagamenti paralizzano la città. Rotta conduttura: zone centro e nord senza acqua potabile

11.880 Letture
commenti

Vista del depuratore di Senigallia: zona tra Borgo Bicchia e Borgo RibecaLaforte pioggia che ha investito Senigallia e il suo entroterra sta portando gravi disagi in tutta la città e le sue frazioni. Esondazione del fiume Misa e Cesano, strade e ponti allagati non transitabili, scuole chiuse: queste le conseguenze del nubifragio che prosegue ininterrotto dal 27 febbraio al 2 marzo.

Già da notte fonda, Vigili del Fuoco, Polizia Municipale hanno iniziato a monitorare l’innalzamento dei livelli dei fiumi che circondano la città di Senigallia, intervendo subito nei punti dove hanno esondato come il Brugnetto e il Vallone, e lungo Strada della Bruciata.

Disagi per gli abitanti, molti dei quali hanno dovuto lasciare le proprie case per mettersi al sicuro. Allagamenti di garage si registrano anche nel centro città, come in via Rossini e via Tevere.

Strade allagate a Borgo Mulino, SenigalliaLa circolazione per le auto è risultata rallentata in tutta la città, in quanto molte strade di Senigallia sono parzialmente allagate e i tombini risultano bloccati dai detriti che arrivano dalla strada. Nel centro storico Ponte Portone, Ponte II giugno e Ponte Garibaldi sono stati chiusi al traffico, invece il Ponte sulla Statale e Ponte Zavatti sono ancora transitabili come tutti gli snodi viari principali.

Chiusa anche la strada che congiunge le frazioni Cannella e Vallone, totalmente allagata. A causa dello straripamento del fiume Cesano, e dei lavori di assestamento degli argini, la Strada della Bruciata è attualmente interrotta e non transitabile.

Totalmente allagati i campi che affiancano via Enrico Mattei: l’acqua si è riversata anche sulla strada, creando grosse pozze pericolose per gli automobilisti; inoltre il fango sta affluendo nella via anche dai cantieri dei lavori per la costruzione della terza corsia e complanare, lo stesso sta accadendo anche a Borgo Mulino.

Rotatorie stradali sommerse dal fango, tra via Mattei e strada della BruciataDalla Multiservizi è giunta la notizia di una rottura, a causa del movimento franoso del terreno, nella condotta idrica a servizio della zona Coltellone-serbatorio di Senigallia: i tecnici sono già interventui per la riparazione ma per ora il risultato è che mezza città è senz’acqua: specialmente i quartieri del centro storico, fino a Cesanella e Cesano.
Le squadre si sono attivate anche per non far mancare l’acqua all’ospedale cittadino dove é stata collocata un’autobotte.

Le scuole del centro storico, limitrofe al corso del fiume Misa, sono state chiuse già dalla mattina del 2 marzo. Per quanto riguarda invece le scuole non del centro storico, molti alunni non sono stati rimandati a casa per non creare situazioni di traffico caotico nella viabilità cittadina già compromessa da una circolazione che procede a rilento.
Visto che dalla Protezione civile regionale continuano ad arrivare allerte meteo anche per la notte tra il 2 e il 3 marzo, l’Amministrazione comunale ha deciso di chiudere le scuole di tutta Senigallia per la giornata di giovedì 3 con un’ordinanza dell’ultim’ora.

E’ stata diramata dal Comune di Senigallia anche la comunicazione che giovedì 3 marzo, il mercato settimanale di Senigallia, in piazza Garibaldi e lungo i Portici Ercolani, non avrà luogo.

di Barbara Baldassari e Carlo Leone

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura