SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Convegno Alzheimer: emozioni e non solo a Senigallia

Convegno costruttivo, lanciate alcune proposte concrete: punto di ascolto, mostra e nuovo progetto

1.933 Letture
commenti

Assistenza ai malati di AlzheimerEmozionante, a San Rocco, il convegno di martedì 21 settembre che ha catturato l’attenzione di quanti hanno affollato la sala, gremita e partecipe come sempre. A condurre l’incontro il film di Daniele Segre o per meglio dire, i protagonisti di un documento di vita intenso e profondissimo.

I familiari che in Tempo Vero hanno preso la parola sembravano altri partecipanti al convegno: gente “normale” che raccontava quello che tanti amici, operatori e familiari avrebbero avuto desiderio di raccontare trovandosi accanto degli amici rispettosi e disposti ad ascoltare.

I familiari di Reggio Emilia erano davanti a noi per aiutarci a capire: per sentire il dramma delle fatiche quotidiane di coloro che hanno vicino un malato di Alzheimer; per condividere la consolazione di fare tutto ciò che umanamente è possibile per la persona ammalata; per comunicare la serenità interiore di stare dalla parte del malato sostenendolo in ciò che sa ancora fare piuttosto che nel dolore per le capacità che ha perduto.
In quei volti e in quelle parole abbiamo ritrovato le nostre idee, i nostri sentimenti, tutte le emozioni possibili.

La meridiana del Palazzo Comunale  di Reggio Emilia che ha ispirato  il titolo del FilmIl Regista Segre ha convinto il pubblico rifuggendo la spettacolarizzazione e i facili moralismi, traducendo nel film la sua rigorosa difesa della dignità umana. Una pellicola intelligente, realizzata da Segre con rigore di conoscenza (nel 2001 aveva preso parte a diversi incontri di formazione sulla malattia di Alzheimer), con il rispetto conquistato dalla relazione personale con ciascun familiare (prima di esporre i testimoni alla telecamera li aveva ascoltati e conosciuti uno ad uno).

Un convegno costruttivo, che sulla scia dello slogan della 17ma giornata mondiale della malattia di Alzheimer – “E’ tempo di agire insieme!” – ha indicato nello stile dell’agire insieme l’unico modo efficace per affrontare i problemi della malattia.

Uno stile articolato in alcune proposte concrete: la mostra di quadri realizzati da Licia Badioli, presso i locali del Caffè Alzheimer a Senigallia –aperta tutti i giorni dalle 17 alle 19 fino a mercoledì 29 settembre-;
l’apertura del Punto di Ascolto gestito dall’Associazione dei familiari “Alzheimer senza paura”, dal 14 ottobre tutti i giovedì dalle 17 alle 18 presso gli stessi locali, in Via Piave,106;
il prossimo avvio del progetto sperimentale finanziato dalla Cassa di Risparmio di Jesi – Intervento Qualificato Domiciliare ai malati di Alzheimer – organizzato dal Comune di Senigallia con gli operatori della cooperativa Progetto Solidarietà.

dalla Cooperativa Progetto Solidarietà

Progetto Solidarietà
Pubblicato Giovedì 23 settembre, 2010 
alle ore 16:34
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura