SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Fabrizio Chitti: l’esito delle elezioni

Insieme per Senigallia, appello contro l'ottimismo "ammosciato": no compromessi in caso di ballottaggio

1.841 Letture
commenti

Fabrizio ChittiCarissimi concittadini,
L’ultimo "canto del cigno", l’ultima "notte prima degli esami", e perchè  no, un ultimo appello a tutti i miei amici siano essi di parte che quelli di orientamento diverso dal mio. Un appello volutamente indirizzato alla ricerca di un consenso personale immediato, e sarei un pusillanime se non lo ammettessi, ma in principal modo un mettere in piazza, a mò di simpatica scommessa, un mio pensiero sull’esito finale di queste elezioni.

Viene da dire per scontato, altrimenti per che cosa avrei aderito a far parte della lista "Insieme per Senigallia", che ne usciremo vincitori, ma d’altro canto so di dover tenere i piedi ancorati a terra e ben distante da meri castelli di carta, guardandomi intorno e valutando tutti gli avversari.

Non è  tanto l’avversario principale che mi mette paura, perchè mister "Eccellenza" andando di già al ballottaggio, subirebbe uno smacco personale oltre che politico, viste le spese di propaganda elettorale e le forze impiegate, unitamente a tutte quelle liste che lo sostengono e che sappiamo tutti molto bene, essere salite sul "carro del  vincitore (scontato all’inizio)" e pronti a scendere da questo "trabiccolo (che appare sempre meno stabile)", non appena avranno occupate le poltrone consiliari.

Lista Insieme per SenigalliaL’ottimismo di quel cambiamento che regnava nelle liste di opposizione a questa amministrazione e che era nato all’inizio della campagna elettorale, si sta ammosciando, per le ammissioni che le stesse stanno facendo. Mi duole ammetterlo, ma non essendo un falso, devo riportare quelle ammissioni di coloro che succubi del partitismo dei loro vertici di già, bisbigliando, confermano che dovranno scendere a compromessi in caso di ballottaggio.

Dicevo che mi duoleva ammetterlo, ma sono altresì convinto, che "ci rivedremo a Filippi" tra pochi mesi e spero che in quell’occasione qualcuno possa riavvedersi e ricordarsi cheil mio non è un disprezzare l’avversario, ma un invito a segnarsi la previsione che ho fatto e valutare la sconcezza morale di certi colori politici e di certi individui ad essi legati. Non occorre che faccia nomi e sigle, basta che l’elettore si armi di pazienza ed attenda il responso dei fatti. Io metto in gioco ancora una volta la mia faccia, consapevole che potrei anche sbagliare, ma conoscendo i giochi di questa politica locale, con la p minuscola, credo di non sbagliare, tanto che sarei propenso a farci anche una scommessa, perchè convinto di vincere.

Un "in bocca al lupo a tutti noi", non solo a me, perchè tutti ne abbiamo un immenso bisogno, non dimentichi, quando saremo in cabina, che sopra le nostre spalle abbiamo un peso di 52 milioni di debito collettivo….

Un caro saluto ed un grazie anticipato

da Fabrizio Chitti
Candidato lista "Insieme per Senigallia"

Commenti
Ci sono 3 commenti
Anonimo2010-03-25 20:16:21

"riavvedersi", "duoleva"

sarà perché si usano questi strani ed esotici neologismi, ma non è che questo comunicato sia molto chiaro.
I politici dovrebbero smettere di usare il politichese e usare l'italiano (ovviamente dopo averlo studiato)!
Egidio Bomprezzi 2010-03-26 06:50:40
ma che neologismi, non arrampichiamoci sugli specchi. Speriamo che Chitti capisca di politica più di come capisce di italiano!
Franco1948 2010-03-26 22:10:46
Ci siamo...
Finalmente ci siamo... E' stata, certo, una brutta campagna elettorale.Brutta perchè tutta (quasi) sopra le righe, troppo votata a distruggere piutosto che a costruire, a denigrare piuttosto che a confrontarsi. Personalmente mi ha stupito l'impermeabilità di Marcellini e dei suoi a questo stile: sarà che forse, per il lavoro che svolge ben si rende conto di come tale mancanza di sensibilità personale sia, più che la perdita di un valore umano, quasi un 'cancro' che consuma civiltà e solidarietà... Ci si sofferma a fare le pulci alle parole, scambiando i refusi per neologismi, come in altre occasioni si è data la stura a sconcerie verbali di vario genere, senza mai affrontare il nocciolo della questione:l'amministrazione della città, il giudizio pesantemente negativo su quella passata, la legittima speranza per quella futura.
Cosa dire? Personalmente, solo ringraziare un galantuomo per 'averci messo la faccia' e aver cercato di guardare un po' oltre la soglia del proprio marciapiede. A noi il compito di pensarci un momento, nel segreto della cabina (elettorale), anche alla luce della scandalosa campagna di onnipresenza messa oggi in moto dal nostro 'premier'.
Concittadini (se mi passate il termine), ripeto: pensiamoci bene, lo facciamo per noi...
Cordialmente,
Franco 1948
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura