SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Successo per il progetto "1 ora x i disabili" del Panathlon Club Senigallia

Oltre 400 i giovani di 8 scuole di Senigallia coinvolti in attività ludiche e sportive, grande entusiasmo

I bambini si cimentano nel torball lo sport per non vedentiSabato 21 novembre ha preso avvio il progetto 1 ORA X I DISABILI organizzato dal Panathlon Club Senigallia con la collaborazione delle scuole senigalliesi. Oltre 400 giovani, dalle scuole elementari alle superiori, hanno partecipato attivamente sperimentando il torball.

Le scuole che hanno partecipato sono:
Scuola elementare Cesanella, Scuola elementare Leopardi, Scuola media Fagnani, Scuola media Marchetti, Scuola media Mercantini, Istituto Tecnico per Geometri  Corinaldesi, Liceo Classico Perticari, Liceo Scientifico Medi.

I bambini si cimentano nel torball lo sport per non vedentiDopo una breve esibizione degli atleti della Polisportiva Picena non vedenti di Ascoli Piceno con la partecipazione di ex atleti, tra questi il consigliere federale Emilio Brunetti, i giovani hanno provato loro stessi a cimentarsi assumendo la condizione del non vedente attraverso un’apposita maschera. L’entusiasmo ha coinvolto tutti e in poco tempo si è formata una fila interminabile per poter sperimentare questa situazione. In quel momento la disabilità non ha più rappresentato una barriera ma uno strumento per favorire la solidarietà e il rispetto verso le persone.

I bambini si cimentano nel torball lo sport per non vedentiL’uso del pallone sonoro richiede il massimo silenzio che le scolaresche hanno rispettato con grande scrupolo offrendo così un lodevole esempio di solidarietà.
Le impressioni e i commenti dei giovani partecipanti hanno sancito il successo della giornata che rappresenta solo la prima tappa di un cammino lungo e difficile.
Nei prossimi giorni il Panathlon Club Senigallia prevede di consegnare un pallone sonoro ad ogni Istituto.

I ragazzi si cimentano nel torball lo sport per non vedentiIn questo modo ogni insegnante, in ogni classe, potrà svolgere attività sportiva improntata alla condizione del disabile, nelle varie condizioni, per favorire una vera solidarietà ed un profondo rispetto della persona in ogni momento della vita ed in ogni forma.

Un grazie sentito alle Scuole che hanno partecipato ed ai Panathleti Sandro Bailetti, Carlo Bellagamba, Paola Givannetti, Leonardo Pazzani e Sergio Scirocchi per la collaborazione.

da Paolo Pizzi,
Presidente Panathlon Club Senigallia

Paolo Pizzi
Pubblicato Lunedì 23 novembre, 2009 
alle ore 17:49
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura